OLGINATESE MASSERONI UNDER 15 ELITE

Un gol allo scadere del primo tempo, basta all’Olginatese per battere e superare in classifica la Masseroni Marchese. Le partite combattute e spigolose, ma poco spettacolari, spesso vengono decise dai giocatori di classe e questo è il caso di questa partita dove è risultato decisivo un acuto di uno dei più talentuosi: Severino. Il numero 10 bianconero infatti, con un inserimento intelligente ha anticipato la difesa ospite sul tiro cross di Lipari, spingendo in rete il pallone che è valso alla sua squadra i tre punti. Il gol è stata l’ultima azione di un primo tempo dove comunque l’Olginatese ha giocato meglio, specie nei primi venti minuti, costringendo nella sua metà campo una Masseroni forse, troppo attendista. «Sì, pur concedendo poco o nulla, siamo andati in difficoltà sul piano del palleggio, la loro disposizione in campo ci ha creato qualche problema iniziale» così il tecnico ospite Piccirillo che riconosce le difficoltà in partenza dei suoi. In questa fase le occasioni migliori dell’Olginatese si traducono in un tiro parato a Lipari e in uno finito sul fondo di Severino che non trova fortuna. La Masseroni si rialza però sul finale di tempo, paradossalmente prima di prendere gol. Al 27’ infatti Aliverti a tu per tu con Rusconi tira debolmente e tre minuti dopo è Bandera a incunearsi ottimamente nelle maglie della difesa di casa e a costringere Rusconi a un altro bell’intervento. Il gol di Severino arriva dunque un po’ inaspettato ma dà coraggio e gamba all’Olginatese per condurre un secondo tempo da subito più propositivo. «Il nostro 4-3-3 ci ha consentito di essere più aggressivi, faccio i complimenti all’Olginatese ma credo che sarebbe stato più giusto il pareggio» sottolinea Piccirillo. Nonostante Il diverso atteggiamento e la notevole spinta dei suoi ragazzi però, L’Olginatese non concede alcuna palla gol e senza soffrire particolarmente porta a casa tre punti di vitale importanza. «Siamo stati attentissimi e specie in virtù di quanto fatto nel primo tempo la vittoria è meritata. La classifica è bella ma rimango convinto che non siamo tra le reali candidate ai playoff. Possiamo e dobbiamo invece, ambire a una salvezza tranquilla». Queste le parole dek tecnico Conca, sempre molto ponderato, anche nello scusarsi per qualche nervosismo eccessivo in panchina che aveva fatto un po’ indispettire il collega ospite, il quale lamentava l’eccessivo richiamo all’arbitro da parte della panchina bianconera. Schermaglie in realtà rientrate subito, visto che il match per quanto acceso e lottato ha visto le squadre e i tecnici chiarirsi e complimentarsi con fair play a fine partita. Non c’è comunque molto tempo per recriminare: nel prossimo turno infatti entrambe le compagini saranno attese da due trasferte. La Masseroni andrà in casa della capolista Lombardia Uno, mentre l’Olginatese giocherà sul campo della Varesina, più giù in classifica ma reduce da una rotonda vittoria.

IL TABELLINO DI OLGINATESE MASSERONI UNDER 15

OLGINATESE-MASSERONI 1-0

RETE: 35’ Severino (O)

OLGINATESE (3-5-2): Rusconi 7, Maffezzini 7, Grieco 7.5, Consoloni 7, De Marco 7, Marigliano 6.5, Rota 7 (23’ st Coeli 7), Bassi 7 (27’ st Mauri 6.5), Lipari 7, Severino 8 (17’ st Catagni 7), Vitari 7.5 (11’ st Garavini 7). A disposizione: Matrangolo, Perri, Parolini, Pisano, Speziale. All. Conca 7.5

MASSERONI (4-3-1-2): Santulli 7, Bevilacqua 6.5, Bellandi 6 (20’ st Perndreca 7), Djouaher 7, Ponti 7, Mancin 7.5, Mutinelli 6 (17’ st Compere Tempestini 6.5), Galasso 7 (22’ st Quisini 6.5), Peratello 6.5 (17’ st Mozzon 6.5), Aliverti 6.5 (10’ st Robustelli 7), Bandera 7.5. A disposizione: Esposito, Masini, Mazzitelli, Dugo. All. Piccirillo 7

AMMONITI: Rota (O), Galasso (M), Lipari (O), Bevilacqua (M), Piccirillo (allenatore M)

ESPULSO: Grieco (O) per doppia ammonizione.

ARBITRO: Serini di Lecco 7.5 Il match è maschio; lui non si fa intimorire, fischiando in modo puntuale.

SPETTATORI: 100 circa.

 

PAGELLE OLGINATESE

All. Conca 7.5  I suoi partono da subito convinti e son ben disposti tatticamente.

Rusconi 7 Risponde presente alla doppia occasione ospite del primo tempo: sicurezza.

Maffezzini 7 E’ piazzato sempre molto bene, respinge tutti i palloni che gravitano in zona.

Grieco 7.5 Ottima spinta da esterno di sinistra. Si fa valere anche nel gioco aereo.

Consoloni 7 Parte senza particolari acuti ma cresce proprio nel momento del bisogno.

De Marco 7 Tiene bene la posizione. Dalle sue parti passa poco o nulla.

Marigliano 6.5 Inizia con qualche incertezza, finisce con molta sicurezza.

Rota 7 Nel primo tempo la fascia destra viaggia bene ed è principalmente merito suo. (23’ st Coeli 7).

Bassi 7 E’ dappertutto, prova di grande quantità. (27’ st Mauri 6.5).

Lipari 7 Prima del gol (del quale è assistman) è uno dei più attivi; sempre pericoloso.

Severino 8 Imprevedibile e imprendibile, guida la squadra e risolve la partita. (17’ Catagni 7).

Vitari 7.5  Molto mobile, bravo a ripiegare ma anche ad attaccare con begli inserimenti. (11’ Garavini 7).

A disposizione: Matrangolo, Perri, Parolini, Pisano, Speziale.

Dirigente: Anghileri.

PAGELLE MASSERONI

All. Piccirillo 7 La sua squadra parte troppo bassa ma cresce molto nel secondo tempo.

Santulli 7 Para bene quello che può e anche qualcosa in più. Positivo.

Bevilacqua 6.5 Un po’ morbido nei contrasti ma comunque affidabile tatticamente.

Bellandi 6 Patisce subito le folate dell’Olginatese; migliora nella ripresa. (20’ st Perndreca 7).

Djouaher 7 Lotta e recupera palloni; lì in mezzo al campo è vitale per i suoi.

Ponti 7 Molto attento nelle chiusure che esegue con decisione e puntualità.

Mancin 7.5 L’Olginatese spinge ma le palle che arrivano in area le prende tutte lui: capitano e leader difensivo.

Mutinelli 6 Non trova la giocata; prova incolore seppur senza errori. (17’ st Compere Tempestini 6.5).

Galasso 7 Mostra buona tecnica e anche sul piano della corsa si fa valere. (22’ st Quisini 6.5).

Peratello 6.5 Compensa con il sacrificio e il dinamismo, una prova un po’ spuntata davanti. (17’ st Mozzon 6.5).

Aliverti 6.5 Manca un po’ di concretezza ma gli sprazzi di qualità si vedono. (10’ st Robustelli 7).

Bandera 7.5 Si propone, guadagna falli, crea gioco: il migliore nell’attacco dei suoi.

A disposizione: Esposito, Masini, Mazzitelli, Dugo.

Dirigente: Masini.