25 Gennaio 2021

Speranza Agrate – AC Leon Under 15: Ottovolante rossoverde, Colecchia sul gong

Le più lette

Academy Castenedolese Under 15, il primo anno dell’allenatore Daniele Pasotti

La stagione calcistica 2020/2021 è la decima per l'allenatore Daniele Pasotti, che guida oggi e per il primo anno...

Atletico Torino Under 15, il tecnico Luigi Peloso: «Rosa corta, ma che può migliorare»

Inizio complicato per l’Atletico Torino Under 15 del tecnico Luigi Peloso, attualmente in penultima posizione nel girone A del...

Idrostar Under 16: mentalità e insegnamento sono i pilastri del tecnico Davide Vergani

La cosa più importante per un allenatore di calcio è certamente l'essere consapevole dell'importanza del ruolo che va a...

Esattamente come un girone fa il derby Brianzolo tra Speranza Agrate e Ac Leon viene deciso da un gol allo scadere del capitano rossoverde Francesco Colecchia. Una partita dai due volti dove, tra gol, polemiche ed emozioni l’unica cosa che non è mancata è stato lo spettacolo. Pronti via e sono subito i padroni di casa ad aggredire con veemenza il match. La squadra di Loglisci, infatti, entra in campo con il coltello tra i denti e mette fin da subito alle corde la squadra di Galbiati. Passano solamente 8 minuti ed ecco che la supremazia mostrata in avvio si tramuta in gol per i padroni di casa, che sbloccano il risultato con Meloni, bravissimo a farsi trovare pronto sul secondo palo dopo un uscita non perfetta di Morano sul cross da sinistra di Abumkarab. Il gol non sembra accontentare i rossoverdi che continuano a giocare a ritmi altissimi mettendo in difficoltà gli ospiti. Al 14’, dopo almeno altre due palle gol sprecate dai rossoverdi, ecco che la Speranza trova il raddoppio grazie ad Abumkarab, che approfitta alla grande di una seconda palla persa dalla Leon e, una volta in area, con un colpo da biliardo ad incrociare supera l’estremo difensore Orange grazie anche alla complicità del palo. La Leon fatica davvero a reagire, visto che il tandem offensivo proposto da Galbiati, Zecca-Nicoletti. non riesce a tenere su palla in modo da far salire i compagni. A fare la voce grossa nella prima frazione di gara è il dieci rossoverde, Steven Meloni che, a 10 minuti dalla pausa, sigla il 3-0 – doppietta personale per lui – grazie ad un bellissimo e potente destro dal limite sul quale Morano non si dimostra perfetto. Con il 3-0 con cui la Speranza si porta al riposo, in pochi potevano pensare ad un ritorno della Leon. E invece nella ripresa Galbiati getta subito il capocannoniere del Girone, Alessandro Sala, in campo e l’inerzia del match cambia. Passano appena 2’ ed ecco che la formazione Orange accorcia, portandosi sul 3-1 a causa di uno sfortunato autogol di Cristan Bosco che butta nella propria area un pallone radente proveniente da destra. Il gol dà molta fiducia alla Leon che mette alle corde la formazione di casa, che al contrario sembra aver perso il suo smalto. A dare adito alla rimonta ci pensa Benigni, che al 15’ dagli sviluppi di un corner da destra, anticipa tutti sul primo palo e con una zampata prepotente supera Sansone per il gol del 3-2. L’inerzia del match è ora tutte nelle mani della Leon che pochi minuti dopo trova il clamoroso 3-3 con bomber Sala, bravissimo a risolvere una pericolosa mischia nell’area piccola, dopo un’uscita bassa di un Sansone non proprio perfetto. La Speranza è in difficoltà e rischia la clamorosa beffa. Con il passare dei minuti, a pareggio acquisito, la Leon invece crede fermamente nell’ipotesi rimonta. Ma a spezzare i sogni di gloria della squadra di Galbiati, esattamente come all’andata, ci pensa capitan Colecchia all’ultimo minuto che, lasciato colpevolmente solo sul secondo palo, ha tutto il tempo di staccare indisturbato e superare Morano di testa sul bel cross da desta di Cristian Bosco. Il gol del 4-3 mette in saccoccia il risultato per i rossoverdi che chiudono il match in superiorità numerica a causa dell’espulsione dell’estremo difensore ospite, colpevole di un’avventata uscita alta fuori area su un Oggioni lanciato a rete. Termina dunque così, con una preziosa vittoria per la truppa di Loglisci che poggia un altro mattoncino sulla sua strada verso la vittoria finale.

SPERANZA AGRATE 4
AC LEON 3
RETI: 8’ Meloni (S), 14’ Abumkarab (S), 25’ Meloni (S), 2’ st aut. Bosco C. (S), 15’ st Benigni (L), 22’ st Sala (L), 36’ st Colecchia (S).
SPERANZA AGRATE (4-3-3): Ausilio 6 (1’ st Sansone 6), Bosco C. 7, Bosco T. 6.5 (7’ st Durante 6), De Nicolob6.5, Amelio 7, Agnelli 6.5, Abumkarab 7 (21’ st Pesaresi 6), Missaglia 7, Colecchia 7, Meloni 7.5 (13’ st Saba 6), Oggioni 6.5 (37’ st Pigozzi sv). A disp. Chirico, D’Alessandro, Mapelli, Cazzaniga. All. Loglisci 7.
AC LEON (3-5-2): Morano 5, Fagnani 6, Apollinaro 6.5, Ruscelli 7 (25’ st Citterio 6), Maglioni 6, Pirola 6.5, Priano 6.5 (1’ st Sala 7.5), Benigni 7, Nicoletti 6 (32’ st Ferrero sv), Zecca 6 (39’ st Borghesan sv), Monguzzi 6. A disp. Accascio, Triunfo, Zanetti, Mandelli, Tumiati. All. Galbiati 6.5
ARBITRO: Pedrocchi di Monza 6.
ESPULSO: 39’ st Morano (L).

PAGELLE SPERANZA AGRATE

Speranza Agrate Under 15
Speranza Agrate Under 15

Ausilio 6 Gioca il primo tempo e non è praticamente mai chiamato in causa dall’attacco ospite. Mostra però buona tecnica e buona abilità nel gioco con i piedi.
Bosco C. 7 Sull’autogol che apre la rimonta della Leon è molto sfrontato, ma nel finale di gara il cross per il gol del 4-3 di Colecchia è semplicemente perfetto.
Bosco T. 6.5 Gara ordinata, dove si preoccupa maggiormente di difendere. Un po’ timido in avanti.
De Nicolo 6.5 Di certo non la sua miglior gara. Bene nel primo tempo dove la Speranza a dettare i ritmi del gioco. Nella ripresa cala a causa dell’alta intensità messa in mezzo dalla Leon.
Amelio 7 Sicuro e sempre decisivo. Rispetto ad altre occasioni entra in partita fin da subito, non lasciando troppo spazio all’attacco Orange.
Agnelli 6.5 Meno elegante rispetto al compagno di reparto Amelio, ma di eguale efficacia in fase di marcatura.
Abumkarab 7 Palla al piede è una mina vagante con la sua tecnica. Il gol del 2-0 è un vero colpo da biliardo, ma va limato un atteggiamento a volte troppo sfrontato.
Missaglia 7 Solita gara di ordine e pulizia in mezzo al campo. Nel primo tempo è il primo play della squadra, nella ripresa cambia l’inerzia del match e diventa il primo incontrista.
Colecchia 8 Da capitano vero lotta e combatte per tutto il match: prende falli e calcia spesso, ma tiene il colpo in canna proprio per l’ultimo istante, dove un suo gol porta i tre punti a Loglisci.
Meloni 7.5 Primo tempo da professore. Gioca tra le linee ed è praticamente immancabile per i vimercatesi. Nella ripresa cala d’intensità e il tecnico lo cambia subito.
Oggioni 6.5 Gara intelligente. Copre tutta la fascia dando equilibrio alla sua squadra. Visto il contatto con Morano a tempo pressoché scaduto ora rischia un lungo stop.
All. Loglisci 7 Nel primo tempo la sua squadra sembra giochi un altro sport: gran ritmo e identità di gioco ben definita. Nella ripresa, però, la squadra subisce il ritorno della Leon ed è fortunata nello strappare i tre punti quasi sul gong.

PAGELLE LEON

Ac Leon Under 15
Ac Leon Under 15

Morano 5 Insufficienza non per i gol subiti, ma per l’atteggiamento avuto sul fallo su Oggioni: in un’uscita alta in cui c’è un contatto con l’attaccante, accertarsi che il proprio avversario stia bene è il minimo, ma non sempre è così.
Fagnani 6 In fase difensiva subisce molto la velocità e la dinamicità dell’attacco della Leon. Nella ripresa acquista sicurezza.
Apollinaro 6.5 Esattamente come Fagnani nel primo tempo soffre tantissimo. Nella ripresa la rimonta della squadra gli dà fiducia e la prestazione cresce.
Ruscelli 7 Nel primo tempo è uno dei pochi dei suoi a salvarsi. Si vede che ha le idee chiare e che con il pallone tra i piedi sa sempre cosa fare.
Maglioni 6 Gara dai due volte come tutti i difensori. Troppo passivo nel primo tempo, decisamente meglio nella ripresa.
Pirola 6.5 Carattere e grinta da vendere. A volte è un po’ impacciato negli anticipi ma nel complesso la sua gara si può dire positiva.
Priano 6.5 Quinto di centrocampo si sacrifica molto in fase di copertura. Nel primo tempo è essenziale nel contenere uno scatenato Abumkarab.
Benigni 7 Partita giocata in crescendo. Temperamento fumentino in mezzo al campo quando il gioco si fa duro lui non rinuncia alla lotta. Bellissimo il taglio che porta al gol del 3-2.
Nicoletti 6 Amelio e Agnelli lo contengono molto bene impedendoli ogni tipo di velleità offensiva.
Zecca 6 Primo tempo da spettatore. Non riesce mai ad imporsi come vorrebbe. Nella ripresa abbassa il baricentro ed inizia a far intravedere le sue qualità tecniche.
Monguzzi 6 Fatica a trovare la giusta posizione come quinto di centrocampo. Si ferma in avanti e dietro lascia troppo spazio a Colecchia.
1’ st Sala 7.5 Entra e cambia la partita. Si vede lontano un chilometro che è un giocatore di altra categoria. Mette lo zampino in ogni gol della Leon.
All. Galbiati 6.5 La squadra approccia in modo sbagliato la gara, subendo per un tempo il ritmo e la qualità della Speranza. Nella ripresa però è un’altra storia e solamente per una piccola disattenzione non strappa un punto che sapeva davvero di impresa.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli