20 Ottobre 2020 - 22:39:07
sprint-logo

Under 15 Élite, girone B: le pagelle della 3ª giornata. Scanzorosciate da sogno, passo indietro Mapello

Le più lette

Settimo – Torinese Under 15: Alfinito, Canova, Campaniello e l’ondata viola

Termina 3-0 il match disputato tra il Settimo e la Torinese in uno scontro agguerrito, ma dalla finale scontato....

Pro Collegno – Rangers Savonera Under 14, undici leoni gialloblù sbancano Collegno

Gli 11 leoni di Savonera, gli unici 11 disponibili per la trasferta di Collegno, portano a casa altri 3...

Rivarolese – Vda Charvensod Under 14: Big Bettas fa il bis

Lunga trasferta per il Charvensod che domenica pomeriggio ha sfidato i canavesani della Rivarolese, una partita divertente soprattutto nel...

A mesi di distanza dall’ultima volta, siamo finalmente tornati con una delle rubriche più amate: parliamo delle pagelle. A partire da questa terza giornata, troverete online sul nostro sito l’articolo dedicato ad ogni girone di Élite. Partendo dall’Under 17 (online sempre di martedì) arrivando all’Under 15 (sul nostro sito mercoledì). Passando al girone B di Under 15, troviamo diverse sorprese e qualche conferma importante. Su tutte quella dello Scanzorosciate, prima in classifica insieme alle più affermate Villa Valle e Ausonia. Si rilancia anche la Virtus Ciserano Bergamo. Ci sono però le note più negative di questa giornata, tra le quali la brutta sconfitta dello Speranza Agrate.

SCANZOROSCIATE: VOTO 9.                                                                                       I giallorossi proseguono il loro straordinario momento di forma, vincendo in trasferta con lo Speranza Agrate. Pezzoli e Gritti, i veri artefici di questo incredibile inizio di stagione, si confermano veri mattatori del match. Dalla panchina lo Scanzorosciate può contare su validi sostituti come Bishqemi, Taurisano e Thiane. I primi due entrano incrementando il bottino di gol della squadra, il terzo partecipa attivamente a tutte le azioni più pericolose della squadra. Se come sostiene il tecnico Grigis i sostituti saranno quelli che decideranno il campionato, i giallorossi partono un passo avanti agli altri.

AUSONIA: VOTO 7.5.
I neroverdi si confermano la vera squadra da battere nel girone. Lo scontro diretto con l’altra capolista Brianza Olginatese è vinto grazie all’importante lavoro degli attaccanti Di Maio e Cristini che vanno tutte e due a segno. Il vero enigma per la difesa ospite è però Ibrahim che ancora una volta dimostra tutto il suo talento, diventando decisivo con la sua imprevedibilità anche a partita in corso. L’Ausonia si candida sempre più ad avere un ruolo da protagonista nel girone.

VIRTUS CISERANO BERGAMO: VOTO 7.5.
Con il tecnico Cavalli si corre verso la testa della classifica. Lo sa bene l’attaccante Doumbia che scartando la difesa avversaria segna due reti. I rossoblu hanno un ritmo diverso rispetto al Mapello e si vede. Alla goleada partecipano pure i difensori, Piazzalunga si dimostra reattivo sotto porta. Il carisma di Romano e l’imprevedibilità del subentrato Bonazzi fanno la differenza. Questa vittoria rilancia la Virtus nelle sue ambizioni da titolo. Se la squadra riuscirà a mantenere lo stesso ritmo nelle prossime partite, potrà sicuramente dire la sua nella lotta per il primo posto.

VILLA VALLE: VOTO 7.
La squadra del tecnico Gatti esprime probabilmente il calcio più tecnico del girone. Il centrocampo si dimostra ancora una volta l’arma in più per i giallorossi. Ad esso si aggiunge la prova monstre del subentrato Zanardi, autore di una doppietta in pochi minuti. La terza rete arriva da Delle Donne, uno dei principali protagonisti dell’avvio di stagione, che dimostra di essere prezioso anche in zona gol. Il Villa Valle a punteggio pieno è l’ennesima conferma di una squadra che ha le idee chiare sul gioco e sugli obiettivi stagionali.

BRUSAPORTO: VOTO 7.
Una bella vittoria per i gialloblu che superano in trasferta il Crema. La partita bloccata nel primo tempo viene decisa dal rigore di Valenti. La palla inattiva aumenta la fiducia dei ragazzi del tecnico Brignoli che spingono, chiudendo la pratica nella ripresa con la punta Thiam. Il parziale sarebbe più netto ma Valenti sbaglia dal dischetto, tirando sul palo. La seconda vittoria stagionale proietta i gialloblu verso le posizioni più nobili della classifica.

PONTE SAN PIETRO: VOTO 6.5.
Il Ponte San Pietro riscatta la deludente prestazione di domenica scorsa con lo Scanzorosciate, superando in casa il Segrate. I blues soffrono parecchio ma gestiscono bene il vantaggio siglato da Bottero nel primo tempo. Nella ripresa riescono a chiudere ll match con il goleador Capelli che segna entrando dalla panchina. Il suo bell’esterno mette la parola fine all’incontro, consegnando al tecnico Togni la seconda vittoria stagionale. Il successo è però parzialmente offuscato dal blackout generale degli ultimi venti minuti che rischia di mettere a repentaglio la partita.

BRIANZA OLGINATESE: VOTO 6.5.
La squadra del tecnico Conca si arrende all’Ausonia nel match clou della terza giornata. I bianconeri si fanno sorprendere dall’inizio aggressivo dei padroni di casa. Il pressing neroverde funziona e porta la squadra a subire prima il gol di Di Maio negli ultimi minuti del primo tempo poi quello di Cristini nella ripresa. La partita si riapre poco dopo grazie al rigore segnato da Haida. I bianconeri spingono ma non hanno fortuna. Un passo falso che non mette in discussione però l’ottimo inizio di stagione bianconero. La Brianza Olginatese può infatti contare sulle ottime prestazioni del capocannoniere del girone, Haida, già arrivato a quota cinque gol in campionato.

UESSE SARNICO: VOTO 6.5.
Arriva la prima vittoria stagionale per il Sarnico che riesce con fatica a superare l’ultimo in classifica Darfo Boario. Decisivo lo stacco del difensore Xhepa. La squadra crea tanto ma non riesce a chiudere la partita, gettando al vento delle clamorose occasioni. I biancoazzuri resistono e alla fine portano a casa la prima vittoria di questo campionato. Vedremo se i ragazzi del tecnico Magri sapranno ripetersi nelle prossime uscite.

SPORTING FRANCIACORTA: VOTO 6.5.
Lo Sporting Franciacorta si dimostra una squadra più forte di quello che dice la classifica. La squadra biancoverde oggi al penultimo posto nel gruppo B, reagisce bene allo smacco di domenica scorsa con la Brianza Olginatese, portando a casa un pari con il Tritium. La difesa chiude bene gli spazi ma l’attacco non punge. L’ottimo punto conquistato della squadra potrebbe essere il primo passo verso una salvezza che si preannuncia complicata.

TRITIUM : VOTO 6.
Un pari che ferma la corsa della squadra del tecnico Pala. Manca la lucidità e brillantezza espressa domenica scorsa nella vittoria contro lo Speranza Agrate. Poche occasioni e tanta sofferenza. La squadra non perde e questo è già un risultato. Contro la capolista Scanzorosciate sarà necessario un cambio di atteggiamento.

DARFO BOARIO: VOTO 6.
La squadra del tecnico Cossetti se la gioca a testa alta con una squadra più attrezzata. Perde di misura per un colpo di testa di un difensore avversario. Il Darfo Boario riscatta così pienamente la brutta figura di domenica scorsa con l’Ausonia, andando vicino ad un importante pareggio. I neroverdi dovranno cercare di salvarsi, facendo più punti possibili negli scontri diretti, evitando di subire troppi gol dalle capoliste del girone.

REAL CALEPINA: VOTO 6.
I blu durano un tempo e mezzo contro il Villa Valle. Il gran gol di Cuni pareggia l’iniziale vantaggio di Zanardi ma non ferma la tecnica e le verticalizzazioni avversarie. Ripartenze o meno i ragazzi del tecnico Bolzagni non ci capiscono più niente, affidandosi alle palle lunghe per cercare di pareggiare l’incontro. La Real Calepina non riesce a ripetere l’impresa di  fermare un’altra grande del girone dopo il pareggio di domenica scorsa con l’Uesse Sarnico.

CREMA: VOTO 6.
Il Crema frena in casa con il Brusaporto. La squadra del tecnico Fusari spinge ma non concretizza. Del Noce ha la palla che potrebbe pareggiare l’incontro ma la spreca. Le sole due reti segnate in questo inizio di stagione dimostrano una scarsa vena realizzativa degli attaccanti che non sembrano essere ancora al massimo della forma. Manca brillantezza sotto porta.

SEGRATE: VOTO 6.
Il Segrate esce sconfitto dal campo del Ponte San Pietro. La squadra del tecnico Rigatti spinge ma non riesce mai a trovare il modo di spaventare gli avversari. L’attacco è fuori giornata così come il resto della squadra. Il pari alla prima giornata con il Crema è per ora l’unico punto conquistato in campionato dai lombardi che rimangono sempre nelle posizioni basse della classifica.

MAPELLO: VOTO 6.
L’ultima rimandata di giornata è il Mapello che ne prende cinque dal Virtus Ciserano Bergamo. La squadra del tecnico De Paolis subisce sin da subito l’aggressività dei rossoblù rimanendo imbrigliata nella loro morsa. Contro il Ponte San Pietro sarà necessario interpretare la partita in modo diverso.

SPERANZA AGRATE: VOTO 5.5.
Lo Speranza Agrate cede in casa con la capolista Scanzorosciate. I rossoverdi approcciano il match con troppa leggerezza. L’assenza di alcuni titolari mette in difficoltà i brianzoli che vedono anche i propri leader Scalone e Lamperti in giornata no. Le azioni bergamasche diventano un rebus per la difesa rossoverde che si lascia troppo spesso superare. Se come dice il tecnico Carzaniga con i titolari la partita sarebbe stata differente, la vera Speranza è ancora da scoprire.

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli