L'Accademia Inter Under 15 Regionale Élite
L'undici iniziale dell'Accademia Inter di Alessandro Vicinanza Toscano, vincente per 3-1 sulla Masseroni

Ecco il nuovo appuntamento con il pagellone settimanale per il Girone A della categoria Under 15 Regionale Élite. Chi si sarà comportato bene e avrà preso la sufficienza a pieni voti? Chi sarà rimandato? Scopritelo leggendo qui sotto! (Avete già letto il giornale? Altrimenti potete leggerla sull‘edizione digitale).

LOMBARDIA UNO 8.5
Missione compiuta per la squadra di Gagliardi che guadagna la vetta solitaria del girone visto lo stop della Pro Sesto. Una dimostrazione di forza quella calata sul difficile campo della Solbiatese. Il match è stato sbloccato dal nuovo capocannoniere del girone, Pagni (a quota 5 – (La classifica marcatori completa la potete trovare gratuitamente sulla nostra app) -) e poi messo in cassaforte nella ripresa grazie a Elli e Chiarini. Il messaggio, ormai, è forte e chiaro: per il titolo la Lombardia Uno è una delle favorite.

ACCADEMIA INTER 8
Pronto riscatto per i nerazzurri allenati da Vicinanza Toscano, che ripartono tra le proprie mure dopo la sconfitta contro la Lombardia Uno. Tanti gli spunti positivi dopo il fischio finale contro il Seregno. In primis, il ritorno al gol di bomber Romito: proprio lui potrebbe essere la vera carta in più da qui in avanti. In secondo luogo, ecco l’importanza di una rosa di alto livello: Treccozzi, entrato dalla panchina, ha realizzato una doppietta in sette minuti. L’Accademia è tornata.

VIS NOVA 8

I vicecampioni regionali mettono la terza e continuano la propria risalita in classifica, verso zone dove sono più abituati a stare. Vincere sul campo di un Aldini molto motivato non era facile, ma i neroverdi hanno avuto un ottimo impatto sul match, aprendo subito le danze con Cappellini e raddoppiando allo scadere del primo tempo con Molteni. Ora il match verità con l’Alcione: se lo vinceranno, il messaggio sarà chiaro: per il titolo ci siamo anche noi!

ALCIONE 7.5
Vittoria (classifica alla mano) più sudata del previsto per gli Orange, che in casa superano di misura la Folgore Caratese. Dopo aver sbloccato il match in avvio con la rete d’Inchingolo, i ragazzi di Tonani non hanno avuto la lucidità ed il cinismo necessari per chiudere la gara. Ma la capacità di soffrire è sicuramente una delle note liete che coach Tonani può annotarsi sul taccuino. Ora la Vis Nova: come per i neroverdi, sarà una gara che potrà dire molto in chiave futura.

VARESINA 7.5
Finalmente, Varesina! Boccata d’ossigeno per tutto l’ambiente, che ultimamente a livello di risultati non se la stava passando per niente bene. E pensare che l’inizio era stato da incubo: gli ospiti, infatti, si erano portati subito in vantaggio. I ragazzi di Piccoli sono però stati bravi a non farsi colpire dalla paura e hanno rimontato alla grande, realizzando la bellezza di quattro gol. Si spera che questa vittoria possa essere la loro svolta stagionale.

OLGINATESE 7.5
Forse, l’Olginatese, prossima avversaria della Varesina, spera che la svolta per loro non sia ancora arrivata. Intanto la squadra di Conca, dopo lo stop con il Sondrio, si rialza immediatamente vincendo di misura contro un avversario ostico come la Masseroni. Mattatore di giornata è Severino, sempre più uomo chiave dei bianconeri. E se Conca non si sbilancia, lo facciamo noi: questa squadra merita in pieno le posizioni nobili che occupa al momento.

RHODENSE 7
Ormai è ufficiale: giocare sul campo della Rhodense sarà duro per tutti. Solo l’Accademia Inter è riuscita a scappare alla legge Merlo-Perelli. I loro ragazzi, dopo aver fermato la Lombardia Uno, costringono al pari un altro avversario illustre: la Pro Sesto. In un match davvero dalle mille emozioni, a meritarsi la copertina è Zaina. Il ragazzo s’incarica della battuta di una punizione a due minuti dalla fine: traiettoria perfetta, pallone in rete e gioia sugli spalti.

FOL.CARATESE 6.5
No, la Folgore Caratese vista nell’ultimo weekend contro l’Alcione non merita la posizione attuale in classifica. La squadra di coach D’Antuono è viva, lotta ed ha un anima. Quello che sta mancando, oltre ai risultati, sono i gol. La Folgore infatti gestisce bene il pallone fino alla trequarti avversaria ma poi non ha ancora trovato i giusti meccanismi per essere letale negli ultimi metri. D’Antuono, però stia tranquillo: la base c’è, ora è il momento di mettere i mattoni giusti.

PRO SESTO 6
Seconda frenata consecutiva per i ragazzi di Angellotti, che dopo la sconfitta contro l’Alcione non vanno oltre il pari sul campo della Rhodense. Il momento a livello di risultati non è il più roseo, ma il tecnico non è per niente preoccupato. Anzi, dopo l’ultima domenica sono più le note liete che rispetto a quelle negative a lasciare il segno. Occasione contro il Seguro per rialzarsi, ma attenzione al trappolone: gli uomini di Bozzi hanno già battuto la Lombardia Uno…

MASSERONI 6
Perde di misura un scontro, a tutti gli effetti, diretto la Masseroni di Piccirillo. Però, per stessa ammissione del tecnico, la prestazione della squadra è stata comunque buona. Giocarsela alla pari contro una squadra di pari livello dimostra come la squadra sia viva. La classifica è corta e l’occasione nel prossimo turno è ghiotta: fermare la Lombardia Uno rimescolerebbe tutto.

SONDRIO 6
Un voto da prendere come merito per la lunga trasferta e per l’orario (e vero che si è dormito un’ora in più) davvero arduo al quale si è giocato. Il Sondrio continua a dimostrarsi squadra insidiosa in casa ma annaspa ancora in trasferta. In attesa del primo punto fuori casa, arriva un Aldini che andrà in ritiro lì la notte prima. Partita alla pari o continuerà l’effetto magico casalingo?

SEREGNO 6
Stop pesante per il Seregno, ma che non ridimensiona particolarmente gli obiettivi e la classifica dei ragazzi di coach Melinte. Era prevedibile che l’Accademia Inter, dopo la recente delusione, avrebbe giocato a mille e così è stato: per la banda di Melinte non c’è stato molto da fare. La partita, comunque, è rimasta in bilico fino a dieci minuti dalla fine. Ora arriva una Solbiatese in difficoltà di punti: vincere non sarà facile.

SOLBIATESE CALCIO 5.5
Terza sconfitta di fila per la Solbiatese, che dopo il colpaccio casalingo contro l’Accademia Inter sembra aver smarrito la retta via. Vero è che gli impegni (Olginatese, Masseroni e Lombardia Uno) non sono stati tra i più abbordabili, ma è anche vero che urgono punti perché le zone rosse si sono avvicinate in maniera pericolosa. Trasferta di Seregno più importante che mai.

ALDINI 5.5
La vittoria con la Folgore, anche se non bellissima, non ha avuto i risultati sperati. L’Aldini cade in casa contro la Vis Nova per 2-0 pagando qualche errore individuale di troppo. Certo, in un momento non semplicissimo a livello di risultati, la squadra di Morgandi non era tra le più facili da affrontare. Ora arriva la trasferta contro il Sondrio, ancora imbattuto in casa. Vincere per classifica e morale: non si può fallire.


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE