23 Gennaio 2021

Under 15 Regionali Élite Girone B, le pagelle della 14ª giornata: il Mapello scrive la storia!

Le più lette

Acc. Beppe Viola Under 19, il tecnico Paolo Gulletta «Un gruppo straordinario che può puntare in alto»

Una stagione mai entrata nel vivo e che rischia pesantemente, ancora una volta, di non essere portata a termine....

Casatese Serie D, fumata bianca per D’Amuri dal Borgosesia: domani agli ordini di Tricarico

La Casatese e Danilo Tricarico hanno dovuto fare a meno di Simone Pontiggia nelle ultime due gare. A dare...

Caravaggio – Desenzano Calvina Serie D: Ruffini, Perrotta e Franzoni calano il tris, crollo dei bergamaschi

Dura solo 30’ il Caravaggio di Terletti che in casa crolla sotto i colpi di un Desenzano Calvina che...
Avatar
Mattia Albertella
Studente, aspirante giornalista e amante della scrittura. Milanista dalla nascita, appassionato di Serie Tv, divoratore di Dan Brown e profondo estimatore di Ligabue.

Ecco il nuovo appuntamento con il pagellone settimanale per il Girone B della categoria Under 15 Regionali Élite. Chi si sarà comportato bene e avrà preso la sufficienza a pieni voti? Chi sarà rimandato? Scopritelo leggendo qui sotto! (Avete già letto il giornale? Altrimenti potete leggerla sull‘edizione digitale).

MAPELLO VOTO 9
Sono loro i primi ad interrompere la corsa del Brusaporto. In qualunque modo andrà a finire questa stagione, la truppa di Brignoli sarà sempre detentrice di questo titolo. Un primo tempo davvero perfetto, conclusosi in vantaggio allo scadere grazie al gol di Esposito. Una ripresa che porta il nome di Porta, neo acquisto dal Villa Valle, autore di una splendida punizione. Mapello da sogno quindi, e a meno due dalla zona playoff. Complimenti, c’è poco altro da aggiungere.

VILLA VALLE VOTO 8.5
Che sia la squadra più in forma del momento lo confermano le cinque vittorie di fila, ma anche i numeri: 18 i gol fatti negli ultimi cinque incontri, e proprio 5 di questi sono stati realizzati nell’ultima partita contro il Darfo Boario. Grandissima prestazione per i ragazzi di Gatti, a segno Facchinetti, due volte Bagioli, Togni e Taiocchi. Questo filotto ha portato il Villa Valle al quarto posto, a pari punti con il Sarnico. E la squadra di Gatti non sembra aver alcuna intenzione di fermarsi.

CIMIANO VOTO 8.5
Una settimana perfetta. Prima, lo scorso fine settimana, la vittoria di misura con il Segrate. Dopo, mercoledì scorso, la vittoria al cardiopalma nel recupero con la Tritium. Infine, nell’ultimo turno, uno splendido 0-3 esterno sul campo dell’Ausonia. Tre vittorie importantissime per i ragazzi di Marcat, che tornano di prepotenza in zona playoff. Calabrese sempre più chiave del gioco, De Leo assist-man, Mannini e Guarino in crescita. Cimiano, così sei sempre più grande!

VIRTUS CISERANO BERGAMO VOTO 8
Cavalli e la sua truppa stanno pregustando un fine settimana perfetto. Quali sono gli ingredienti per far sì che ciò accada? In primis, bisogna vincere contro lo Sporting Franciacorta. Contemporaneamente, a Milano, in via Cazzaniga, il Brusaporto deve pareggiare o perdere con l’Enotria. Se così fosse, la Virtus si ritroverebbe prima e con il titolo di “Campione d’Inverno” in tasca. Dopo aver superato l’ostacolo Ponte San Pietro, sognare non costa nulla. Staremo a vedere.

SPORTING FRANCIACORTA VOTO 8
Vittoria importantissima per i ragazzi di Rampini, che s’impongono per 1-2 sul campo della Tritium. Tre punti davvero importanti in ottica salvezza, visto che proiettano lo Sporting Franciacorta a quota 16, a più tre proprio sulla Tritium. Nonostante il gol subito a freddo, la squadra non si è scomposta ma ha trovato subito il pareggio con Facchetti e ha raddoppiato ad inizio ripresa con Foresti. Una prova di forza quindi, con una grande volontà: mantenere questa categoria.

SEGRATE VOTO 8
Effetto Cioffi per il Segrate, che finalmente torna alla vittoria, in un match da dentro o fuori contro il Crema. Debutto convincente per Cioffi, che sia lui la soluzione ad una prima parte di stagione complicata? Vedremo se il tecnico continuerà la sua corsa alla guida del Segrate. Intanto, ossigeno puro per i gialloneri: doppio Cinque e Stucchi regalano tre punti dolcissimi.

MANTOVA VOTO 7.5
Tre punti importanti per la truppa di Bergamini, che non sbaglia l’appuntamento contro il Chiuduno Grumellese e s’impone per 1-3 fuori casa. Girandola del gol finalmente attivata: da Ronca a Fuscaldo, passando per Scrivano, c’è gioia per tutti in questa partita. La squadra sembra aver finalmente ingranato, visto che ha raccolto 5 punti nelle ultime 3 giornate. Si chiude con il Villa Valle: ostacolo duro, ma il buon momento può essere un ottimo alleato.

ENOTRIA VOTO 7
Il rigore nel finale sbagliato da Chiodi sta ancora gridando vendetta: se quel tiro fosse entrato, l’Enotria alla vigilia del match contro il Brusaporto sarebbe a portata di sorpasso. Resta comunque la prestazione, di carattere, contro un avversario ostico come il Sarnico. Protagonista di giornata è ancora capitan Pellegrino, ormai vero e proprio leader di questa squadra. Che però, ora, ha un assoluto bisogno di superare l’ostacolo Brusaporto.

UESSE SARNICO VOTO 7
Il Sarnico è ancora lì, nelle zone alte, nonostante sia stato agguantato dal Villa Valle. Punto prezioso quello conquistato contro l’Enotria, dovuto a due ottimi approcci nei tempi. Ad inizio gara, infatti, Cambiaghi ha sbloccato il risultato. Stessa sorte nella ripresa: Ravelli ha pareggiato il sorpasso dell’Enotria. L’ultimo turno si tinge di milanese per la banda di Magri: davanti ci sarà un Cimiano a portata di sorpasso, sarà una gara da non sbagliare.

DARFO BOARIO VOTO 6
Trovarsi difronte il Villa Valle, in questo momento, non era sicuramente semplice. Il Darfo nel primo tempo non è riuscito a reggere i colpi avversari, ma può sperare visto un secondo tempo di tutt’altro livello. Infatti, la ripresa è terminata in parità (2-2) con protagonisti dei gol della reazione Franceschinelli e Pennacchio. Sarà fondamentale chiudere bene con la Tritium, per ripartire con lo spirito giusto a gennaio.

PONTE SAN PIETRO VOTO 6
Buona comunque la prestazione dei ragazzi di Madaschi contro la corazzata Virtus Ciserano Bergamo. Certo, le ultime tre giornate hanno un po’ rallentato il progetto di risalita in classifica intrapreso nell’ultimo periodo magico. Vincere contro il Segrate, però, nell’ultima giornata del girone d’andata potrebbe regalare uno scenario totalmente diverso al girone di ritorno. Il Ponte San Pietro ha ancora l’ambizione di stare nelle zone nobili.

TRITIUM VOTO 6
Una tre giorni davvero da incubo per la Tritium. Prima la sconfitta in extremis subita nel recupero casalingo contro il Cimiano. Poi lo stop, inaspettato, con lo Sporting Franciacorta. Si complica, sotto l’aspetto della classifica, l’uscita dalle sabbie mobili della retrocessione per la Tritium. La voglia, però, a questa squadra non sta mancando in una stagione davvero complessa sotto molti aspetti. Importantissimo chiudere bene contro il Darfo Boario.

CHIUDUNO GRUMELLESE VOTO 6
Rabbia, tanta, quella del tecnico Zerbini a fine gara. Chi è il colpevole? L’arbitro, reo di aver avuto una direzione di gara non indimenticabile. Venendo ai fatti del campo, il Chiuduno ci ha provato. Ma il gol di Radaelli è servito a poco. Una sconfitta che non ci voleva, ma questa squadra non ha assolutamente intenzione di smettere di sperare. Ultima curva, Mapello: l’avversario è forte, ma il Chiuduno ci proverà.

AUSONIA VOTO 5.5
Non ha trovato seguito il punto conquistato contro l’Enotria. Sconfitta importante per l’Ausonia, che ridimensiona in maniera quasi definitiva gli obiettivi stagionali. Troppo difficile guardare sopra, forse meglio guardarsi le spalle e completare il campionato in maniera tranquilla. A cominciare dalla trasferta con il Crema, occasione per rialzare subito la testa.

BRUSAPORTO VOTO 5.5
Prima, non grave, insufficienza stagionale per il Brusaporto. La squadra di Remonti perde l’occasione di prendersi il titolo di “Campione d’Inverno” davanti ai propri tifosi ed incappa nella prima sconfitta stagionale. Prestazione sottotono, in più il gol subito a tempo scaduto nel primo tempo è stata una mazzata difficile da digerire. L’ultima curva del girone d’andata è una di quelle più ostiche: trasferta in casa dell’Enotria. Ma il Brusaporto ci ha già abituato a grandi imprese.

CREMA VOTO 5.5
Continua il momento no per il Crema, che non vince dall’ottava giornata (2-1 contro il Darfo). La sconfitta con il Segrate ha un peso specifico anche per quanto riguarda la classifica, visto che si trattava di un vero e proprio scontro diretto. Urgono risposte, nell’ultima gara del girone d’andata li vedrà in casa contro l’Ausonia. Che la spinta del pubblico di casa li possa aiutare ad uscire dal tunnel?


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli