Ecco il nuovo appuntamento con il pagellone settimanale per il Girone B della categoria Under 15 Regionale Élite. Chi si sarà comportato bene e avrà preso la sufficienza a pieni voti? Chi sarà rimandato? Scopritelo leggendo qui sotto! (Avete già letto il giornale? Altrimenti potete leggerla sull‘edizione digitale).

VIRTUS CISERANO BEGAMO 9
Per uno scherzo del destino, il calendario ha voluto che la Virtus affrontasse tutte le teste di serie una dopo l’altra. Beh, se chi ben comincia è a metà dell’opera Cavalli può dormire sonni tranquilli. Superlativa prova quella contro il Sarnico, terza partita di fila con cinque gol segnati, Vedovati sempre più bomber con 16 reti (La classifica marcatori completa la potete trovare gratuitamente sulla nostra app). La Virtus fa le prove da grande: la gara contro il Brusaporto rappresenta l’occasione per abbozzare la fuga.

ENOTRIA 9
Voto altissimo per la squadra di coach Ferraioli. Davvero tanti i meriti per i rossoblu, autori di una prova di grandissimo livello contro un super avversario come il Villa Valle. Apre le danze subito la capocciata di De Pasquale (terzo gol in campionato) e dopo numerose occasioni create, Sammarco nella ripresa congela il risultato con una vera perla. Terzo gradino dl podio conquistato: l’Enotria è tornata.

PONTE SAN PIETRO 8
Vince e convince ancora il Ponte San Pietro del tecnico Madaschi. Cinque gol realizzati con il Darfo Boario, con un Sankara in giornata di grazia: il ragazzo è entrato dalla panchina e ha siglato una tripletta in poco più di venti minuti. Terza vittoria di fila: finalmente la classifica ha un aspetto rassicurante rispetto a qualche settimana fa. Il percorso continua: l’obiettivo è non fermarsi contro il Mantova.

CIMIANO 7.5
Faticano e rischiano più del previsto i ragazzi di Marcat contro il Chiuduno Grumellese. La vittoria arriva solo in “Zona Cesarini” grazie al gol di Pedretti che manda in estasi i padroni di casa. La rete di Pedretti si é rivelata davvero preziosa: quarta vittoria di fila e quinto posto in campionato, dietro le superpotenze del girone. La crescita di questi ragazzi si vede eccome: la prova del nove (o del cinque) contro il Villa Valle.

MAPELLO 7.5
Continua a prendere colore la classifica del Mapello, che vince di misura fuori casa contro lo Sporting Franciacorta. Tredici punti in classifica: ora sono sette le lunghezze che lo separano dalla retrocessione diretta. L’uomo copertina è Benedetti. Coach Brignoli spera che il bomber si sia sbloccato: i suoi gol devono condurre il Mapello ad una stagione tranquilla. Questo può essere il punto di partenza.

AUSONIA 7
Una pizza offerta a De Chiara è il minimo che possono aver fatto i compagni al termine di una partita assurda contro il Segrate. Sopra di due gol, i padroni di casa si sono fatti rimontare nel finale. Ma proprio all’ultimo respiro, il jolly pescato dalla panchina ha regalato tre punti pesantissimi anche in chiave classifica. L’Ausonia ora è sesto: la partita nel prossimo turno contro il Mapello può far continuare la risalita.

TRITIUM 7
Comunque vada la stagione, la Tritium potrà dire di essere stata la prima a mettere i bastoni fra le ruote al Brusaporto, che fino a qui ne aveva vinte otto su otto. Grande prova di carattere quella dei ragazzi allenati da Di Domenico. Sotto di due gol, dopo aver rischiato di capitolare con un rigore fischiato contro, Sula prima e D’Agostino (all’ultimo respiro) poi hanno regalato la clamorosa rimonta alla tifoseria ospite. Chapeau.

BRUSAPORTO 6.5
Si ferma, almeno parzialmente, la corsa della favola del girone. Pareggia il Brusaporto contro la Tritium in una partita “pazza”. Dopo essere andati in vantaggio di due gol, i ragazzi di coach Remonti hanno fallito il rigore del possibile 3-0, subendo poi la rimonta ospite. Ora, attenzione perché nel prossimo turno c’è il delicatissimo match in casa della Virtus Ciserano Bergamo: serve l’impresa per il sorpasso.

CREMA 6.5
Si è iscritto anche il Crema alla giornata delle rimonte, grazie alla propria effettuata in casa contro il Mantova. Sotto di due gol nel primo tempo, la squadra di coach Fusari ha avuto la voglia e la personalità giusta per andare ad agguantare il pari proprio nei minuti di recupero. Un risultato importante questo, che continua il trend positivo e solidifica una buona posizione in classifica.

MANTOVA 6.5
Dopo quattro impegni davvero ostici, torna a fare punti il Mantova. Anzi, il bottino pieno è sfuggito per un nulla. Nella giornata delle rimonte, anche i ragazzi di Bergamini ne hanno subita una. In vantaggio nel primo tempo di due gol grazie alla doppietta di Del Bar, proprio sul gong della ripresa è arrivato il pareggio del Crema. Questo punto sicuramente fa morale. Ora arriva un Ponte San Pietro in scia positiva: fermarlo non sarà facile.

UESSE SARNICO 6
Cinque gol presi dal Sarnico nel difficilissimo match contro la Virtus di Cavalli. La differenza, almeno nei primi venti minuti (prima che andasse in scena il Vedovati show) non si è vista. Proprio da qui Magri dovrà ripartire, sapendo di avere tra le mani una squadra molto giovane: Tosini (classe 2006) ancora migliore in campo. La possibilità di migliorare ancora c’è e il tempo è tutto dalla loro.

SEGRATE 6
Rimonta sfiorata per il Segrate del tecnico Amato, che ha chiuso la gara nella maniera più amara possibile: perdendo all’ultimissimo secondo. La voglia di lottare, però, si è vista: rimontare due gol in casa dell’Ausonia non è un’impresa facile. Occhio quindi a dare per spacciati questi ragazzi: un paio di risultati positivi possono cambiare tutte le carte in tavola. Il match con il Sarnico può essere la svolta in caso di colpaccio.

CHIUDUNO GRUMELLESE 6
La squadra è viva e merita questa sufficienza in pagella. Il Chiuduno Grumellese si è arreso solo nel finale ad un avversario di tutto rispetto come il Cimiano, anzi, ha anche rischiato di vincerla ma di mezzo si è messa la traversa. Quello che sta mancando sono i punti in classifica, che potrebbero regalare anche una spinta in più sotto l’aspetto morale. Il match con il Crema rappresenta un’occasione.

SPORTING FRANCIACORTA 6
Sconfitta di misura, la seconda di fila, per Rampini e soci contro un Mapello in buona forma. Il campionato, come dichiarato dallo stesso tecnico, è ancora lungo ma il numero sette alla voce sconfitte inizia ad essere importante. L’attenuate è sicuramente il momento: la fortuna sembra voltare le spalle. Il match contro il Darfo Boario diventa davvero importante per dare una boccata d’ossigeno.

VILLA VALLE 6
La sufficienza è risicata e va analizzata. Il Villa Valle visto al Torneo Ciatto contro la Virtus è la macchina perfetta che coach Gatti sta costruendo allenamento dopo allenamento. Troppe le energie, sia fisiche sia mentali, spese nel match precedente. Giocare tre gare in una settimana, però, si è rivelato troppo importante per i ragazzi. Così, contro l’Enotria la prestazione non è stata all’altezza delle ultime. Ma non c’è molto da preoccuparsi: la squadra è in crescita.

DARFO BOARIO 5.5
La “maledizione Enotria” continua a colpire il Darfo Boario. Dopo l’impresa compiuta contro i ragazzi di Ferraioli, infatti, sono arrivate tre sconfitte di fila. L’ultima è sicuramente la più pesante: cinque i gol subiti dal Ponte San Pietro. Urge al più presto una reazione perché la classifica si è complicata improvvisamente: ora il Darfo è in zona rossa. La gara contro lo Sporting Franciacorta sarà importante per vedere una reazione.


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE