9 Agosto 2020 - 19:54:58

Ausonia-Cimiano Under 16: Biancorossi “bestia nera”, Parise gol da cineteca

Le più lette

Legnano Serie D, ecco il botto finale e che botto: in lilla arriva Francesco Luoni

Che Edoardo Brusa potesse non essere l'ultimo acquisto del Legnano si poteva facilmente intuire, ma il colpo messo a...

Calcio femminile, un bagno di sangue: cadono Biellese, Femminile Juventus, Novese, Canelli, Sedriano e Luserna

Per fortuna che l'obiettivo dovrebbe essere il professionismo, ma senza una base, senza il calcio dilettantistico, può esserci il...

Ticinia Prima Categoria, tutto pronto per la nuova stagione: parla Rocchi

La Ticinia è ormai pronta a vivere una nuova stagione in Prima Categoria. Alla guida della prima squadra resterà Alessandro...

Colpo esterno per il Cimiano, che si conferma essere la bestia nera dell’Ausonia espugnando il “Borsellino” di Peschiera con il punteggio di 1-3. Tre punti importanti per la truppa di Di Buduo, che continua il suo magico 2020 inanellando la sua quinta vittoria consecutiva. Nulla da fare, invece, per i ragazzi di Di Marco, che incappano nella seconda sconfitta interna stagionale. Pronti via la sfida inizia subito con i fuochi d’artificio, offerti gentilmente dagli ospiti. Infatti passano appena diciassette secondi sul cronometro e i biancorossi mettono la freccia con il guizzo di Borracino, lesto nel lanciarsi su un pallone vagante in area di rigore anticipando l’uscita di Donato ed approfittando di un intervento non perfetto di Ceriani. Il gol è una doccia fredda per i padroni di casa, che comunque provano a non disunirsi tentando di imporre il proprio gioco. Per assistere ad una risposta neroverde bisogna attendere sino al ventottesimo, quando Artusa svernicia la parte alta della traversa con un’interessante punizione dal limite. Il piede dello stesso numero quattro dell’Ausonia è caldo sui calci piazzati ed infatti, qualche istante prima della pausa, diventa protagonista sull’azione del pareggio firmato da Colio, provvidenziale con una bella incornata sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto dal compagno. L’intervallo non sembra placare il momentum positivo dei padroni di casa, che ad inizio ripresa prova a completare l’operazione sorpasso con Colio, che alza troppo la mira del suo tap-in su pallone al bacio servito ottimamente da parte di Schulz. Dal canto suo il Cimiano non sta a guardare e manda un chiaro segnale al minuto numero diciotto, quando Donato strozza in gola la gioia del gol a Pozzi con un bel riflesso felino. Poco male visto che l’appuntamento con il gol del 1-2 è solo rimandato di tre minuti, quando Parise trova il bersaglio grosso con un missile terrificante, direttamente da calcio di punizione, che si infila inesorabilmente sotto la traversa. Questo si rivela essere il colpo del ko tecnico per i ragazzi di Di Marco (in dieci a causa dell’espulsione di Ceriani per un fallo eccessivamente vigoroso ai danni di Borracino), che, prima del triplice fischio, subiscono anche il tris sugli sviluppi di un calcio d’angolo, dove Pozzi gonfia la rete approfittando di un’uscita non perfetta del portiere avversario. Soddisfatto Di Buduo: «Grande vittoria».

IL TABELLINO DI AUSONIA CIMIANO UNDER 16

AUSONIA-CIMIANO 1-3

RETI (0-1, 1-1, 1-3): 1’ Borracino (C), 39’ Colio (A), 21’ st Parise (C), 28’ st Pozzi (C).
AUSONIA (4-3-3): Donato 6, Mocchi 6, Comelli 6, Artusa 6.5, Ceriani 5.5, Di Mango 6.5, Schulz 6.5, Valesi 6 (33’ st Roveri 6), Colio 7, Femmino 6, Russo 6 (28’ st Stancampiano 6). A disp. Casella, Mezzapelle, Cozzi, Chalev. All. Di Marco 6. Dir. Frascaro.
CIMIANO (4-3-1-2): De Bartolo 6.5, Pozzi 7, Nolasco 7, Ricca 6.5, Ferreira 6.5, Zagatti 7, Belcastro 7 (15’ st Ancri 6), Ferrari 6.5, Parise 7.5 (39’ st Silva Negrao sv), Borracino 7 (33’ st Ranaldi 6), Falcioni 6.5 (29’ st Degradi 6). A disp. Nicosia, Dreni, Schiano, Malnati, Etiwy. All. Di Buduo 7.5. Dir. Antoniazzi.
ARBITRO: Gorgoglione di Pavia 6.5 Partita corretta, discreta gestione anche quando l’asticella del nervosismo sale.
AMMONITI: 27’ Pozzi (C), 40’ Ceriani (A), 27’ st Parise (C).
ESPULSO: 30’ st Ceriani (A).

Ausonia Cimiano Under 16, foto squadra Cimiano
Foto undici titolare del Cimiano

LE PAGELLE DI AUSONIA CIMIANO UNDER 16

AUSONIA (4-3-3)
All. Di Marco 6 Cimiano si conferma la bestia nera.
Donato 6 Incappa in una giornata no, qualche pecca sulla terza rete.
Mocchi 6 Ha il suo bel da fare nell’arginare la spinta offensiva di Nolasco.
Comelli 6 Ordinato, raramente si fa cogliere fuori posizione.
Artusa 6.5 Il più in palla dei suoi nel momento del black-out. Non a caso il pari nasce da una sua punizione.
Ceriani 5.5 Partenza in salita, ma poi sembra riprendersi. Il rosso è una macchia indelebile sulla sua prova.
Di Mango 6.5 Cerca di mettere una pezza alle numerose lacune difensive neroverdi.
Schulz 6.5 Qualche ottimo spunto sugli inserimenti, peccato che sul suo cross Colio getti alle ortiche l’occasione per il sorpasso.
Valesi 6 Fa fatica a trovare il ritmo giusto per entrare in partita. (33’ st Roveri 6).
Colio 7 Non trova spazi per aprire la sua falcata. Poco male visto che si riscatta con una perfetta incornata.
Femmino 6 Lotta senza sosta tra i due centrali avversari.
Russo 6 Nolasco si rivela essere un muro invalicabile. (28’ st Stancampiano 6).

CIMIANO (4-3-1-2)
All. Di Buduo 7.5 Inizio 2020 cinque stelle. Chi fermerà la risalita di questo Cimiano?
De Bartolo 6.5 Sempre attento quando chiamato in causa.
Pozzi 7 Mette il punto esclamativo con la rete del 1-3 dimostrando grande opportunismo.
Nolasco 7 Interpreta magnificamente entrambe le fasi di gioco.
Ricca 6.5 Schermo protettivo davanti alla difesa, selezionatore di palloni.
Ferreira 6.5 Mette in scena un bel duello contro Femminò.
Zagatti 7 Pulito e preciso in chiusura, chiude ogni spiraglio.
Belcastro 7 Prezioso il suo lavoro di taglio e cucito in mezzo al campo. (15’ st Ancri 6).
Ferrari 6.5 L’ago della bilancia, tiene equilibrato il baricentro del centrocampo biancorosso.
Parise 7.5 Il suo gol vale da solo il prezzo del biglietto. Una punizione da cineteca. (39’ st Silva Negrao sv).
Borracino 7 Bastano 17 secondi per lasciare il timbro sulla gara. Impatto devastante. (33’ st Ranaldi 6).
Falcioni 6.5 Quando accelera semina il panico tra la difesa neroverde. Sgusciante. (29’ st Degradi 6).

LE INTERVISTE DEL DOPO-GARA: ALBERTO DI BUDUO, ALL. CIMIANO


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli