La Folgore Caratese di Re a fine partita
La Folgore Caratese di Re a fine partita

È arrivata la primavera, le temperature si alzano, aleggia spensieratezza. Si respira, però, un’aria diversa al “Casati” di Verano Brianza: si percepisce una forte attesa, perché c’è una battaglia da combattere, un primato da confermare per la Folgore Caratese e da conquistare per la Pro Sesto. E al termine di ottanta minuti giocati sul fil di lana, la Folgore di Re riesce a mantenere inalterato il distacco a tre lunghezze, conquistando un preziosissimo punto, giocando per più di metà partita in inferiorità numerica. Nella prima frazione di gioco non vi sono particolari emozioni, ma sono i padroni di casa ad essere leggermente più incisivi. L’unico pericolo per gli uomini di Martello è un tiro-cross di Rudello. L’episodio chiave avviene qualche minuto più tardi, quando Leo, già ammonito, atterra al limite dell’area Panzani e si fa cacciare sotto la doccia. È un vero e proprio input per gli ospiti, che soli tre minuti più tardi passano, grazie al piazzato sul secondo palo di Amadori, bravo ad incunearsi in area e a battere un incolpevole Bergamo. Nell’intervallo Re scuote i suoi e inserisce in campo Grieco al posto dell’infortunato Rudello. È il ‘turning-point’ perché allo stesso Grieco bastano soli dieci minuti per riportare la situazione in perfetta parità, con una azione di prepotenza e di pura caparbietà concludendo col destro quasi in scivolata, e spedendo la palla dapprima sul palo e, infine, nel sacco. La gara si fa molto combattuta e il finale è segnato dal puro agonismo, con le due squadre a darsi una gran battaglia alla ricerca dei tre punti. Gli ospiti, all’attacco, vanno vicinissimi al vantaggio con Campanile, che però non riesce a concludere con il giusto tempismo da posizione estremamente ravvicinata. D’altro canto è la capolista ad avere una ghiottissima occasione, proprio allo scadere, con lo stesso Grieco, che addomestica un lancio proveniente dalle retrovie e prova a beffare in uscita Trabattoni con un pallonetto, ma non centra lo specchio della porta. Il risultato finale è dunque 1-1, un pareggio che mantiene completamente inalterata la situazione.

FOLGORE CARATESE-PRO SESTO 1-1
RETI (0-1, 1-1): 35′ Amadori (P), 10′ st Grieco (F).
ARBITRO: Marrazzo di Lecco 6 Direzione buona, tuttavia sull’episodio del rigore non concesso agli ospiti qualche dubbio c’è. ESPULSO: 32′ Leo F. (F).

Folgore Caratese 5-3-2
All. Re 7 Rimontare in dieci contro la Pro non è banale.
Bergamo 6.5 Risponde presente quando è chiamato in causa.
Nopali 6.5 Sempre sul pezzo.
Veneruso 7 La sua rapidità è un’arma importante per Re.
Alabiso 6 Non eccezionale.
Leo 5 La sua espulsione poteva costare carissima ai compagni.
Ferrari 6 Titubante, può rifarsi.
Cerri 6 Prova un po’ troppo traslucida. (30’ st Chianello sv).
Nifosi 6.5 A tutto campo, sempre presente nelle folate offensive
Rudello 6.5 Molto dinamico.
1’ st Grieco 7.5 Decisivo il suo ingresso, stravolge la gara.
Merlo 6.5 Sempre pimpante.
Sapio 6 Non delude ma è un po’ anonimo. (9’ st Martirani 6.5).
A disp: Teruzzi, Cattaccin, Bonacina, Lietti, Ceresi, Guardavalle.
Dir: Ferrari-Martirani.

Pro Sesto 4-3-3
All. Martello 6.5 Fermati solo da una rimonta di cuore.
Trabattoni 6 Rischia grosso nel finale con quell’uscita spericolata.
Beretta 6 Duro ma molto statico, non delude. (15’ st Tarabella 6).
Gallizzi 6.5 Mobile e aggraziato.
Sberna 6.5 Tutti i palloni transitano da lui, cervello. (32’ st Testa sv).
Zattoni 6.5 Ordinato e mai fuori causa, dirige la retroguardia.
Carnevale 6 Nessuna sbavatura.
Rossi 6 Sicuramente poco incisivo, si vede poco. (20’ st Montaruli 6).
Losco 6.5 Molto propositivo, spesso in avanti. (37’ st Beltramini sv).
Nigri 6 Ci prova molte volte, ma oggi è giornata no.
Panzani 6 Ha il merito di causare l’espulsione di Leo. (5’ st Bertoli 6).
Amadori 7 Glaciale di fronte a Bergamo. (26’ st Campanile 6).
A disp: Foletto.
Dir: Viganò.

LE FOTO DELLA PARTITA

ASCOLTA L’INTERVISTA A RE

SENTI LE PAROLE DI MARTELLO

 


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.