24 Settembre 2020 - 11:24:03
sprint-logo

Folgore Caratese Under 16, D’Antuono suona la carica: «Siamo al lavoro per fare fare un’annata importante»

Le più lette

Isokinetic agli Stati Generali Mondo Lavoro dello Sport: Il ruolo del manager medico-sportivo

Il ruolo del manager medico–sportivo, questo il tema dell'intervento del Dr. Fabrizio Tencone di Isokinetic Torino agli Stati Generali...

Gorlese-Franco Scarioni Under 19: Marini e Domeniconi trascinano il successo arancio

Il cielo si tinge d’arancio dopo la vittoria della Franco Scarioni che, in casa della Gorlese, conquista tre punti...

Alcione – Settimo Milanese Eccellenza: Succede tutto in 45 minuti, Gentile e De Dionigi ribaltano il vantaggio di Zani

Il Settimo Milanese sbanca il Centro Kennedy dell'Alcione per 2-1 in rimonta e vola in testa al Girone 4...

Anche se al lavoro da pochi giorni, poco importa: la strada da tracciare per per Raffaele D’Antuono, è già molto chiara. Il tecnico della Folgore Caratese Under 16, infatti, spera di proseguir sull’ottima scia della scorsa annata. «Questa stagione affronteremo un campionato sicuramente più soft del precedente; proprio per questo penso ci siano tutti i mezzi per fare una annata importante. Pur continuando a lavorare per portare più ragazzi possibili in prima squadra, occupare una buona posizione in classifica stimola a far sempre meglio», commenta il tecnico. Tuttavia, nel girone assegnato le concorrenti non mancano: «E’ un girone anomalo quello affronteremo, dal momento che è stato fatto un bel miscuglio tra comasche e milanesi. A livello qualitativo, penso che le minacce maggiori possano arrivare da chi come noi ha disputato l’Élite lo scorso anno, ad esempio Seregno e Vis Nova».

Per tenere alto il livello mostrato fino a febbraio, i brianzoli hanno deciso di intervenire in maniera massiccia sulla rosa: «Rispetto allo scorso anno, ci sono stati otto nuovi ingressi, che mi permetteranno di avere ancora più armi a disposizione. Ciò non toglie che comunque con metà dei ragazzi già li conosco e già ci ho lavorato». Assieme ai suoi giocatori, sia vecchi che nuovi, D’Antuono ha ricominciato a lavorarci da martedì scorso: «Finalmente abbiamo potuto ricominciato a lavorare, e devo dire che i ragazzi mi hanno dato feedback davvero positivi, nonostante il periodo di stop. Un plauso per la ripresa va fatto anche alla società, che ci sta permettendo di lavorare rispettando al massimo il protocollo».

Domenica inoltre, ha avuto luogo la prima amichevole stagionale, in cui i ragazzi di D’Antuono hanno affrontato il Ponte San Pietro: «Il risultato non è stato dei migliori (2-4 per i bergamaschi), ma la cosa non mi desta troppe precauzioni. Va infatti sottolineato come la nostra preparazione sia iniziata una settimana dopo rispetto a quella dei nostri avversari, che soprattutto a livello atletico ci sono stati superiori».

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli