Umberto Pelà, giocatore di gran classe di questa Masseroni
Umberto Pelà, giocatore di gran classe di questa Masseroni

Che spettacolo in quel di Milano dove la Pro Sesto gioca una grande partita ma trova un’avversaria che si dimostra più ostica di quanto si poteva immaginare. Passa alla semifinale la Masseroni superando per 4 a 1 la squadra di Grossi. Al primo minuto è Nigri a movimentare la situazione, entrando in area avversaria e concludendo con un tiro che fa il filo al palo. Ancora Nigri poco dopo cerca il gol calciando al volo dopo la punizione di Carnevale, ma la palla finisce ancora fuori. Di lì a poco si fa vedere in avanti anche la Masseroni, con Cerasani e Berra che creano scompiglio tra le fila avversaria. Il gol non si fa aspettare, al 12’ Cerasani dopo aver scartato due uomini crossa il pallone dal lato opposto dell’aria, dove Parmeggiani conclude a rete senza farsi troppi problemi. La Pro Sesto non ha nemmeno il tempo di riorganizzarsi in campo che arriva il raddoppio di casa, ancora dai piedi di Cerasani, che questa volta però anticipa tutti e conclude a rete l’ottimo cross di Berra. La svolta arriva al 32’, quando Panzani viene atterrato in area da Errico in un intervento dubbio ma considerato rigore da Broyanovskyy della sezione di Milano: si presenta sul dischetto Nigro, Ravarelli para ma sulla ribattuta lo stesso Nigro spinge in rete. Nel secondo tempo il pallino del gioco passa in mano alla Pro Sesto, che ben organizzata si presenta più volte in area Masseroni. Nulla da fare, Ravarelli è in gran forma e non ha la minima intenzione di lasciar entrare altri palloni in rete. Almeno fino al 22’, quando De Astis in velocità riesce a rubare palla alla difesa ospite e servire Berra per il gol che chiude virtualmente i giochi. Riecco la Masseroni, che torna a gestire bene la partita e che appena otto minuti più tardi va vicinissima al quarto gol: Pelà parte da centrocampo e, dopo aver scartato diversi giocatori, viene atterrato in area. Berra dal dischetto manca però il gol colpendo invece la traversa. Il quarto gol arriva comunque più tardi, e passa ancora dai piedi di De Astis, che questa volta serve Cominetti che a pochi passi dalla rete non manca il centro. Nel post partita Grossi commenta così la grande prestazione dei suoi ragazzi, forse con un po’ di delusione per la sconfitta: «Grande partita da entrambe le squadre, le loro individualità le conoscevamo già, abbiamo subito in qualche occasione, lo dice anche il risultato, ma i ragazzi hanno disputato un ottima partita e abbiamo avuto molte occasioni per pareggiarla». Occhi al mercato per la Pro Sesto? Ecco la risposta di Grossi in merito: «Aspettavamo il termine dei playoff, abbiamo ancora una squadra in gioco. A livello di nomi non abbiamo ancora nessuna novità, per ora dobbiamo solo a pensare a lavorare al meglio». Zonca invece può ritenersi soddisfatto per la partita dei suoi ragazzi: «Il risultato parla da solo, abbiamo anche sbagliato un rigore. Vittoria meritata, loro sono una squadra forte con ottimi giocatori e sanno interpretare la gara in tanti modi. Sfidare una squadra così forte è un ottimo modo per crescere. La cosa che mi fa più piacere è che possiamo giocarcela alla pari con tutti». Ora testa al test più impegnativo della stagione, la semifinale contro la Virtus Bergamo: «Forse è la prima volta che affronteremo una squadra che è un gradino sopra di noi, in questa stagione o eravamo sempre alla pari o sapevamo anche di essere superiori, per rosa e tutto il resto. Ce l’andremo a giocare consci che non basterà fare quello che abbiamo fatto finora, ma che dovremo metterci quel qualcosa in più».

MASSERONI-PRO SESTO 4-1
RETI (2-0, 2-1, 4-1): 11′ Parmeggiani (M), 12′ Cerasani (M), 32′ Nigri (P), 22′ st Berra (M), 37′ st Cominetti (M).
MASSERONI (4-3-3): Ravarelli 9, Catania 8, Errico 7 (3′ st Priore 7), Pelà 9, Ronzoni 8, Marchesotti F. 7, Cerasani 8, Conte 8 (17′ st Grattacaso 6.5), Berra 9 (34′ st Cominetti 7), Mutinelli 8 (39′ st Carparelli sv), Parmeggiani 8 (10′ st De Astis 7). A disp. De Narda, Petrella, Lo Verso, Vergani. All. Zonca 9. Dir. Moschiari – Amaretti.
PRO SESTO (4-2-3-1): Teruzzi 8, Zattoni 6.5 (17′ st Beretta 6), Gallizzi 7 (26′ st Campanile 6.5), Losco 6.5, Carnevale 7, Lombardi 7, Montaruli 6.5 (42′ st Testa sv), Bertoli 7 (35′ st Sberna sv), Nigri 7 (40′ st Tarabella sv), Panzani 7, Amadori 7 (7′ st Rossi 6.5). A disp. Trabattoni, D’Aviero, Beltramini. All. Grossi – Tettamanti 7. Dir. Sberna – Discanni.
ARBITRO: Broyanovskyy di Milano 7.5 Piccole sbavature non intaccano la splendida partita del direttore di gara, che dirige in maniera oculata gran parte del match.
ESPULSO: 43′ st Panzani (P).

Masseroni
Ravarelli 9 Portentoso in diverse occasioni.
Catania 8 Sempre sul pezzo in entrambe le fasi.
Errico 7 Pochi errori, esce per infortunio.
Pelà 9 Scherma davanti alla difesa, palla al piede è instoppabile e serve ottimoe palle ai compagni.
Ronzoni 8 Dirige la difesa in maniera efficiente. Impossibile passare con lui.
Marchesotti F. 7 Insieme al compagno di reparto compie un’ottimo lavoro in difesa.
Cerasani 8 Spettacolare nel primo tempo, nel secondo forse si intestardisce troppo.
Conte 8 Lavoro fondamentale a centrocampo il suo, mezzala di enorme qualità.
Berra 9 Fa reparto da solo con la sua velocità e la sua bravura nell’uno contro uno.
Mutinelli 8 Si muove molto sulla trequarti creando palle pericolose per gli avversari.
Parmeggiani 8 La scelta di metterlo titolare è risultata essere la mossa giusta!
10′ st De Astis 7 Entra e mette in difficoltà gli avversari, due assist vincenti per lui.
All. Zonca 9 Prima della gara la sua tensione è palpabile. Si fa sentire per tutta la gara.

Pro Sesto
Teruzzi 8 Salva il risultato più di una volta.
Zattoni 6.5 Difficile tenere un Cerasani così.
Gallizzi 7 Soffre la velocità avversaria, ma si comporta molto bene sia in difesa che in attacco.
Losco 6.5 Forse in difficoltà in fase difensiva.
Carnevale 7 Ottimo difensore, era difficile reggere contro questa Masseroni.
Lombardi 7 Splendido a fermare gli avversari, soprattutto nel secondo tempo.
Montaruli 6.5 Forse ci si aspettava di più da lui, soprattutto nel secondo tempo.
Bertoli 7 Spinge in avanti i suoi, serve buone palle e tenta il tiro dalla distanza.
Nigri 7 nel primo tempo è una vera e propria spina nel fianco per la difesa di casa.
Panzani 7 Tutte le azioni pericolose passano dai suoi piedi, nel secondo tempo cerca più volte il gol ma Ravarelli gli dice di no ogni singola volta. Peccato per il rosso.
Amadori 7 Tanta qualità messa a disposizione dei compagni nel primo tempo.
All. Grossi 7 Prepara una bella partita, i suoi giocano bene ma vengono sopraffatti.

L’INTERVISTA A GROSSI

LE PAROLE DI ZONCA

LE FOTO DELLA GARA


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.