Montaruli, Pro Sesto
Montaruli, Pro Sesto

Spettacolo da mille e una emozioni in quel di Sesto San Giovanni, dove Pro Sesto e CasateseRogoredo si sono affrontate senza sconti e senza fronzoli in un match equilibrato fino a cinque minuti dalla fine. Il risultato finale è 4 a 1 per la formazione di casa. Per i sestesi questa vittoria ha il profumo di quarti di finale dopo una stagione che poteva evolversi in negativo dopo le dimissioni di Tedoldi di metà Febbraio. Grossi invece raccoglie la squadra e ora passa pure il turno playoff, anche se con qualche difficoltà di troppo. La squadra di Cioffi infatti parte subito a mille, e dopo un solo minuto di gioco trova la prima chiara occasione da rete. I primi minuti sono tutti a colori arancio, con gli ospiti che sfruttano i numerosi errori della difesa sestese e si portano spesso a tu per tu con un Trabattoni che guantoni alla mano non ne sbaglia una. Le uniche due occasioni della Pro Sesto nei primi venti minuti sono firmate da Panzani, che all’8′ si intestardisce e cerca l’azione solitaria e dieci minuti dopo tenta il tiro da fuori che manda però alle stelle. Al 25′ però la svolta è per la Casatese: i ragazzi di Cioffi si presentano per l’ennesima volta in area, ma questa volta Lombardi ingenuamente commette fallo e l’arbitro indica giustamente il dischetto del rigore, dal quale Gerosa non sbaglia e sigla il gol dell’1 a 0. Il gol subito funziona da sveglia per la squadra di casa, che continua a soffrire ma che pian piano si rialza. Al 30′ Panzani raccoglie palla sul lato destro dell’area di rigore difesa da Mascherpa, che in uscita si fa superare dal giocatore avversario troppo facilmente; Panzani con la porta scoperta non sbaglia, il pallone rotola in rete ed è pareggio per la Pro Sesto. Il secondo tempo si apre sulla falsa riga della prima frazione, con la squadra di casa che però si fa vedere sempre più nella metà campo ospite. Le occasioni più importanti sono comunque di sponda Casatese, almeno fino a quando al 25′ Bertoli lanciato verso la porta di Mascherpa viene fermato in maniera fallosa da Aquilino: il difensore ospite vede da vicino il cartellino rosso e lascia il campo in anticipo, mentre Carnevale non sfrutta al meglio il calcio di punizione ricavato. La Casatese si rende pericolosa anche in dieci, con un Cangemi scatenato e con tanta voglia di far gol, voglia fermata con interventi portentosi di Trabattoni. Il finale è tutto a sfondo Pro Sesto, con Bertoli che sbaglia il gol del vantaggio al 30′, gol che arriva comunque al 35′ dai piedi del neoentrato Montaruli. La rete è l’amara sentenza per una Casatese mai doma e la buona novella di una squadra che si meritava il passaggio del turno forse più per l’annata da lode che per questa prestazione. Pochi giri di lancette più tardi, al 39′, è ancora Montaruli ad affossare la porta avversaria, superando in pallonetto Conti per poi appoggiare facilmente in rete. Il gol di Amadori è la ciliegina sulla torta per questa Pro, e anticipa di poco il fischio finale di Ronchi. «Abbiamo messo sotto una squadra che tutti conosciamo, li abbiamo aggrediti e sono andati in difficoltà. Abbiamo preso gol su un nostro erroraccio, che a questi livelli non devi commettere. L’espulsione è stata una decisione affrettata da parte dell’arbitro e ci ha sicuramente penalizzato – commenta Cioffi al termine della gara, che continua poi – la mentalità è quella di giocare a calcio, ma credo che a lungo andare l’avremmo pagata comunque». Commenta così la gara invece Grossi: «Quattro gol alla miglior difesa del campionato? Noi eravamo il miglior attacco! Nel primo tempo eravamo bloccati, loro sono un’ottima squadra e l’hanno dimostrato, la partita è stata sempre in bilico e ci hanno messo in difficoltà fino alla metà del secondo tempo. Faccio i complimenti ai miei, ora c’è un altra battaglia a cui pensare». Messaggio chiaro, ora testa alla Masseroni nello scontro di Domenica pomeriggio!

PRO SESTO-CASATESEROGOREDO 4-1
RETI (0-1; 4-1): 25′ Rig. Gerosa (C), 30′ Panzani (P), 35′ st Montaruli (P), 39′ st Montaruli (P), 40′ st Amadori (P).
PRO SESTO (4-3-3): Trabattoni 7.5, Beretta 6 (26′ st Testa 6), Macovei 6 (35′ Gallizzi 6.5), Sberna 6.5 (20′ st Beltramini 6), Carnevale 6, Lombardi 6, Bertoli 7 (40′ st Tarabella sv), Losco 6.5, Nigri 6.5, Panzani 6.5 (26′ st Montaruli 7.5), Abdishakur Bas 6 (1′ st Amadori 7). A disp. Foletto, Rossi, Zattoni. All. Grossi 7. Dir. Sberna, Martello.
CASATESEROGOREDO (4-3-3): Mascherpa 6.5 (34′ st Conti 6), Compierchio 6.5 (40′ st Veronelli sv), Aquilino 6, Motta Lo. 6.5, Lena 7 (31′ st Spreafico sv), Sala 6.5, Quattrini 7.5 (26′ st Arpino 6.5), Gerosa 7.5, Pasello 7, Sonego 7 (29′ st Vaghi 6), Motta Ri. 6.5 (11′ st Cangemi 7). A disp. Nigro. All. Cioffi 7.5. Dir. Sonego, Spreafico.
ARBITRO: Ronchi di Monza 6.5 Commette qualche errore in alcuni episodi chiave, ma comunque dirige con autorità e senso della posizione. Direzione di gara tutto sommato positiva in una partita tranquilla.
ESPULSO: 25′ st Aquilino (C).

Pro Sesto
All. Grossi 7 La squadra soffre nel primo tempo, ma le sostituzioni sono incisive e lasciano il segno. Qualificazione ai quarti meritata per l’annata più che per questa prestazione.
Trabattoni 7.5 Due parate portentose che valgono più di un gol fatto.
Beretta 6 Nel primo tempo troppi errori. (26′ st Testa 6).
Macovei 6 Non regge la qualità di Quattrini e sbaglia quando quest’ultimo gli mette fretta. (35′ Gallizzi 6.5).
Sberna 6.5 Piede raffinato. Imposta con qualità, ma non scherma davanti alla difesa. (20′ st Beltramini 6).
Carnevale 6 Nel primo tempo fatica a reggere le giocate avversarie.
Lombardi 6 L’unico a mettere una pezza agli errori nel primo tempo, ma concede un rigore evitabile.
Bertoli 7 Nel secondo tempo aumenta la qualità delle sue giocate minuto dopo minuto. (40′ st Tarabella sv).
Losco 6.5 Aiuta la fase offensiva offrendo un appoggio importante, ma soffre in fase difensiva.
Nigri 6.5 Isolato, non tocca palla per gran parte della partita. Diventa fondamentale negli ultimi minuti.
Panzani 6.5 L’unico a rendersi pericoloso nel primo tempo, senza lasciare però un’impronta.
26′ st Montaruli 7.5 Entra e ci mette subito qualità, dopo dieci minuti sigla la rete del vantaggio e subito dopo sigla la doppietta e chiude definitivamente i giochi.
Abdishakur Bas 6 L’esordio nella rosa di Grossi non è come ci si aspettava, la qualità è azzerata dalla difesa avversaria. Lascia il campo dolorante e non rientra dopo la pausa. (1′ st Amadori 7).

CasateseRogoredo
All. Cioffi 7.5 Prepara una partita da 10 e lode, perde voti per la mancata qualificazione. Riuscire a mettere in difficoltà la Pro Sesto con un giocatore espulso può essere un vanto.
Mascherpa 6.5 Sempre pronto, sbaglia però l’uscita in occasione del pareggio di casa. (36′ st Conti 6).
Compierchio 6.5 Regge bene per quasi tutta la partita, molla nel finale. (40′ st Veronelli sv).
Aquilino 6 Espulsione che costa il passaggio del turno. Peccato perchè la sua partita era stata ottima.
Motta Lo. 6.5 Grande resistenza difensiva, pecca, forse per la stanchezza, nel finale.
Lena 7 A centrocampo raccoglie molti palloni, si fa vedere con qualità anche in fase offensiva. (31′ st Spreafico sv).
Sala 6.5 Si fa vedere anche in attacco.
Quattrini 7.5 Grande qualità, sempre attivo e incisivo nella manovra ospite. (26′ st Arpino 6.5).
Gerosa 7.5 Sempre presente e pericoloso, porta i suoi in vantaggio.
Pasello 7 Porta via difensori con il fisico, tanti sacrifici per la causa.
Sonego 7 Dà quel qualcosa in più alla squadra di Cioffi, gran partita. (29′ st Vaghi 6).
Motta Ri. 6.5 Aiuta i suoi con qualità, meno incisivo dei compagni.
11′ st Cangemi 7 Entra ed è subito pericoloso, manca di poco il gol calciando da corner.

 L’INTERVISTA A GROSSI

LE PAROLE DI CIOFFI

LE FOTO DELLA PARTITA


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.