18 Giugno 2021

Rhodense-Castellanzese Under 16: Castillo da favola, nonostante l’inferiorità numerica gli orange superano i neroverdi

Le più lette

Villa-Schiaffino Pulcini B: due triplette per Fierotti e Spotorno, si aggiunge alla festa bianconera anche Pugliese

Il Villa non si ferma più. Un'altra super prestazione dei bianconeri che superano l'ostacolo Schiaffino dopo la goleada di...

Sorpresa in casa Canelli: Scavino in tribuna al Bosia, vicino il suo ingresso nell’Asti

Piccola premessa: cosa potrebbe pensare, con le dovute proporzioni, un tifoso della Juve nel vedere Andrea Agnelli esultare a...

Accademia Pavese-Settimo Milanese Eccellenza: Maggi, Catania e Bonelli, Balestra chiude il torneo con un tris d’assi

L’Accademia Pavese termina con una vittoria questo mini torneo e lo fa con un perentorio tre a uno ai...

Le due squadre si presentato sul rettangolo di gioco forti dei tre punti conquistati nelle rispettive partite della prima giornata e mantengono le aspettative di vedere un bel match giocato a testa altra da entrambe le compagini. A vincere però sono gli orange, che si impongono per 3-2 sui neroverdi. La partenza è prettamente all’attacco sia per la Rhodense che per gli ospiti ma dopo appena 15 minuti di gioco la partita subisce una svolta. Villa si lascia scappare in velocità Ressy, che dritto verso l’area di rigore viene steso dallo stesso Villa che viene espulso direttamente dall’arbitro che manda negli spogliatoi il difensore e lascia in 10 uomini i padroni di casa.
Sulla stessa punizione si presenta Ressy, il quale calcia dopo essersi procurato il fallo e stampa il pallone sulla traversa con una conclusione notevole. Dopo il cartellino rosso la partita cambia, ma paradossalmente sono i padroni di casa a trarne beneficio mostrando la cattiveria e la voglia di vincere che serve in queste situazioni. Al 20′ minuto però è la Castellanzese a farsi pericolosa con Cabezas. Il centravanti allarga per Arizzi, che calcia in diagonale superando Vitale ma non Scaletta che salva il pallone sulla linea.
La Rhodense inizia a spingersi nuovamente in avanti. Al 24′ Zaina serve un ottimo pallone a rientrare sulla testa di Bongiorno, che impatta bene ma spedisce il pallone sul fondo. Sempre Bongiorno riesce a liberarsi di due uomini in mezzo al campo per poi servire il pallone a Castillo, che a sua volta lascia sfilare per Zaina che svirgola e non riesce a portare in vantaggio la sua squadra. Gli ospiti sono molto pericolosi sui calci piazzati e lo conferma Rubini che al 30′ calcia un ottima punizione che però viene respinta in corner dall’estremo difensore della Rhodense. L’ultima occasione della prima frazione di gioco e dei padroni di casa, Bizzarri e Biancu si scambiano ripetutamente il pallone per poi appoggiare a Cabezas che si fa trovare da solo nella trequarti: il tiro è molto bello ma il pallone termina di poco fuori nonostante Macchi sembrava battuto.
La ripresa inizia con i padroni di casa all’attacco, Zaina chiama lo schema da calcio d’angolo, l’appoggia a Castillo che gliela restituisce di prima intenzione, ma la conclusione si spegne sul fondo. La Rhodense continua il forcing in attacco nonostante l’inferiorità numerica, ma proprio nel momento migliore dei padroni di casa la Castellanzese punisce. I ragazzi di Infurna trovano il gol del vantaggio al 7′ della ripresa dal primo calcio d’angolo ospite della ripresa, Carugati batte con decisione il corner che arriva fortunosamente tra i piedi di Turconi che spinge in rete regalando il momentaneo vantaggio ai suoi,
Dopo lo svantaggio i padroni di casa si scatenano, Castillo mette il turbo e trova il pareggio su una punizione micidiale che lascio immobilizzato Macchi al 15′ della ripresa e dopo 5 minuti corregge in rete di testa il passaggio di Bongiorno, completando la rimonta. Gli ospiti sembrano aver staccato la spina e la Rhodense non si ferma trovando la terza rete con Ponteggia: conclusione di piatto letale dal limite dell’area, Macchi non ci può arrivare è i ragazzi di Bianchi chiudono virtualmente l’incontro siglando il 3-1. Nonostante il vantaggio e l’uomo in meno, la Rhodense si spinge ancora in avanti e si difende molto bene evitando conclusioni degne di nota degli avversari. Proprio quando la partita sembra finita nei minuti finali del recupero, la Castellanzese accorcia le distanze con il coltello tra i denti, Mazzei spara una mina all’angolino basso dove Vitale non può arrivare, purtroppo però il tempo non è a loro favore e l’arbitro conduce i giocatori verso gli spogliatoi con il triplice fischio.

IL TABELLINO

Rhodense-Castellanzese 3-2
Reti: 7’st Turconi (C), 15’st Castillo (R), 21’st Castillo (R), 27’st Ponteggia (R), 42’st Mazzei (C).
Rhodense(4-4-2): Vitale 6, Bizzarri 6.5 (5’st Aribicioaei 6), Caputo 6.5 (28’st Cannistra SV), Scaletta 6, Gruosso 6.5, Villa 5, Biancu 7, Keci 6.5, Bongiorno 6.5 (22’st Ponteggia 7), Castillo 8 (28’st Ricciardulli 6), Zaina 6 (13’st Geroli 6). All. Bianchi 7. Dir. Villa. A Disp. Catalano, Bruzzone.
Castellanzese(4-3-3): Macchi 6, Soddu 6, Azzimonti 6, Carugati 6.5 (22’st Sozzi SV), Marashi 6 (31’st Mazzei 6.5), Rubini 6.5, Ceriotti 6 (1’st Luoni 6), Loi 6.5, Arizzi 6.5, Cabezas 6.5 (28’st Barozzi 6), Ressy 6.5 (27′ Turconi 7). All. Infurna 6.5. Dir. Macchi. A Disp. Vecchi, Aloi, Mortarino, Trevisan.
Arbitro: Triossi di Legnano 6.5.
Ammoniti: Loi (C), Luoni (C), Barozzi (C).
Espulsi: 15′ Villa (R).

LE PAGELLE

Rhodense
Vitale 6 Qualche buon intervento, non colpevole nei due gol subiti.
Bizzarri 6.5 Nonostante la differenza fisica dell’attaccante avversario, non molla mai e vince molti contrasti.
Caputo 6.5 Fa salire la squadra spingendo su tutta la fascia sinistra.
Scaletta 6 Sicurezza e tranquillità nelle sue giocate.
Gruosso 6.5 Costruisce nel corso della partita un muro difensivo difficile da scavalcare.
Villa 5 Poca sicurezza, leggerezza sull’intervento che vale l’espulsione.
Biancu 7 Legge ogni pallone impreciso in mezzo al campo recuperandolo, si spinge in attacco ed aiuta in difesa. Una prestazione autorevole.
Keci 6.5 Bravissimo nello stretto.
Bongiorno 6.5 Un mastino, non molla mai. Molto forte fisicamente.
Castillo 8 Prestazione di un altra categoria. Punizione perfetta, trascina la sua squadra alla rimonta con una doppietta e molte giocate di livello.
Zaina 6 Molto rapido, si fa tutto il campo ma pecca davanti alla porta.
Aribicioaei 6 Sostituisce bene il suo compagno con una buona prestazione difensiva.
Ponteggia 7 Gran gol e passaggi di qualità.
Geroli 6 Porta freschezza in attacco.
Ricciardulli 6 Vanta di un ottimo dribbling.
All. Bianchi 7 Aspetta a fare le giuste sostituzioni nonostante l’inferiorità numerica. Per affrontare una partita del genere in inferiorità numerica deve aver preparato i suoi ragazzi alla perfezione.

Castellanzese
Macchi 6 Rinvio notevole, suoi corner la palla è sempre sua.
Soddu 6 Perde qualche pallone di troppo ma si sacrifica molto sui contropiedi avversari.
Azzimonti 6 Molto preciso.
Carugati 6.5 Qualità in mezzo al campo ed in difesa.
Marashi 6 Effettua molti interventi decisivi giocando d’anticipo ma si fa saltare spesso.
Rubini 6.5 Il migliore del suo reparto difensivo. Ottimo il posizionamento.
Ceriotti 6 Si muove bene, fa il suo ma non brilla.
Loi 6.5 L’uomo in più in mezzo al campo, serve molto bene i suoi compagni e recupera molti palloni.
Arizzi 6.5 Spina nel fianco della difesa avversaria.
Cabezas 6.5 Gioca a due tocchi. Fa sua la trequarti.
Ressy 6.5 Molto bravo a procurarsi il rosso scappando via in velocità. Qualche buona giocata.
Barozzi 6 Vince molti rimpalli, entra in campo con lo spirito giusto.
Mazzei 6.5 Gol nel finale dopo aver lottato nei minuti giocati dopo il suo ingresso.
Turconi 7 Entra e sblocca la partita nel momento più difficile.
Luoni 6 Da una mano ai suoi compagni per cercare di arginare il n°10 avversario.
All. Infurna 6.5 Giuste le sostituzioni per tenere in vita i suoi nonostante lo svantaggio. Da migliorare l’aspetto morale dei suoi ragazzi nei momenti di difficoltà.

LE INTERVISTE

Bianchi, tecnico della Rhodense, commenta così nel post gara: «Abbiamo reagito molto bene dopo l’espulsione, siamo stati sempre in partita senza far notare l’uomo in meno. Vittoria Meritata».
Infurna, tecnico degli ospiti: «L’aspetto mentale è da migliorare, eravamo partiti bene ma non abbiamo avuto la stessa cattiveria. Ci siamo fatti prendere dal nervosismo e non abbiamo girato palla come sappiamo fare. Vittoria meritata degli avversari».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli