Santangelo

L’armata Sant’Angelo scende in campo con un’aggressività e un’intensità impressionante che permette già al 3′ di passare in vantaggio: Calvi riceve palla al limite dell’area e fa partire una staffilata che coglie di sorpresa l’incolpevole Grassi. Gli uomini in maglia bianca non smettono di schiacciare il piede sull’acceleratore e il raddoppio è solo questione di tempo; prima c’è l’occasione di 18′ Gabriele Pezzino, abile a involarsi in solitaria sulla sinistra e, non vedendo alcuna contrapposizione sulla sua strada, a provare la soluzione individuale che si stampa però sul palo interno. Il momento giusto si fa attendere 9’ quando il vivacissimo Pezzino con la sua tipica sgroppata sulla fascia trova lo spazio giusto per servire Casali, il quale con freddezza realizza il tap-in per il 2-0 Sant’Angelo. L’Ispra è alle corde e subisce la veemenza avversaria; il 3-0 arriva al 30′ con il penalty di Bragalini, il 4-0 porta la firma di Casali che sembra chiudere il match a chiave grazie al suo inserimento perfetto e il conseguente dribbling sull’estremo difensore avversario. La partita sembra in ghiaccio ma appena rientrati in campo Cerutti toglie la ragnatela dall’incrocio dei pali della porta del Sant’Angelo con una punizione perfetta; al gol risponde però prontamente lo scatenato Casali all’8′ ristabilendo la distanza di 4 gol in seguito a un bel contropiede. A questo punto la gara prende una direzione imprevedibile: i ragazzi di Mazzetti infatti arrivano fino al 5-4 grazie alle marcature di Coppola, Lamorte (entrambi subentrati) e Oliva. Il Sant’Angelo perde la sicurezza del primo tempo ma riesce comunque a rispondere con l’ultimo guizzo di Palumbo, autore di un gol stupendo di prepotenza. Partita finita? Tutt’altro: l’Ispra tira fuori una reazione da top team e agguanta incredibilmente il pari con Cerutti, dopo il rigore sbagliato pochi istanti prima, e infine sempre su penalty con Piras. Si va quindi ai tiri dagli 11 metri: prevale dopo la sofferenza il Sant’Angelo grazie all’errore decisivo di Cerutti. I ragazzi di Piraino conquistano così il triangolare finale dopo un secondo tempo al cardiopalma.

Sant’Angelo 6
Ispra 6
9-8 DOPO I CALCI DI RIGORE
RETI (4-0, 4-1, 5-1, 5-4, 6-4, 6-6): 3′ Calvi (S), 27′ Casali (S), 30′ rig. Bragalini (S), 40′ Casali (S), 3′ st Cerutti (I), 8′ st Casali (S), 13′ st Coppola (I), 20′ st Lamorte (I), 26′ st Oliva (I), 27′ st Palumbo (S), 32′ st Cerutti (I), 39′ st rig. Piras (I).
SANT’ANGELO (4-2-3-1): Pezzino S. 6 (1′ st Roveda 6), Pisano 7 (24′ st Palumbo 7.5), Cantoni 7 (14′ st Sozzi 6), Stringhetti 6, Pezzino G. 8 (5′ st Di Dedda 6), Bragalini 8, Casali 8.5, Roncoroni 6, Calvi 7 (14′ st Cornetta 6), Raimondi 6, Magnani 7 (8′ st Gennari 6.5). A disp. Chen, Marinoni, Bignami. All. Piraino 7.
ISPRA (4-4-2): Grassi 7.5, Gargioni 6 (16′ st Agostini 6.5), Oliva 7 (37′ st Mazzina sv), Baranzini 6 (1′ st Giuliani 6.5), Rossetti 6, Piras 7, Sardo 7 (44′ st Baglio sv), Pantano 6.5 (33′ st Lepre sv), Vismara 6 (1′ st Coppola 7.5), Cerutti 8, Cataldi 7.5 (8′ st Lamorte 7.5). A disp. Birigozzi. All. Mazzetti 7.
ARBITRO: Agazzi di Milano 6.

Sant’Angelo
Pezzino Stefano 6 Non riesce a impedire la rimonta dell’Ispra ma non ha particolari colpe.
Pisano 7 La sua spinta sulla fascia destra non viene mai a mancare. Mastino di grande intensità.
Cantoni 7 Si dà da fare, arcigno. Sicurezza.
Stringhetti 6 Nella ripresa cala parecchio e subisce maggiormente la pressione.
Pezzino Gabriele 8 Esce quando la partita sembra chiusa. Primo tempo perfetto.
Bragalini 8 In mezzo al campo detta i tempi e inventa per i compagni. Metronomo.
Casali 8.5 Una vera e propria furia. Tripletta e giocate da assoluto protagonista.
Roncoroni 6 Non sempre è incisivo come vorrebbe, soprattutto nel secondo tempo.
Calvi 7 Apre le danze con un bel gol. Cerca sempre di partecipare alla manovra.
Raimondi 6 Va a folate, la qualità non manca ma può fare di più. Sufficiente.
Magnani 7 Sempre pericoloso quando ha l’occasione di gestire palla sulla trequarti.
All. Piraino 7 Primo tempo ai limiti della perfezione, poi un blackout nella ripresa.

Ispra
Grassi 7.5 Nonostante i gol presi rivela grandi riflessi e senso di posizionamento. Ottimo.
Gargioni 6 Non è al meglio della condizione.
Oliva 7 Segna e contribuisce alla rimonta.
Baranzini 6 In mezzo manca un po’ di precisione.
Rossetti 6 Prova a opporre resistenza agli attacchi avversari ma è un compito arduo.
Piras 7 Rognoso dietro e freddo dagli undici metri. Agguanta il pari in extremis.
Sardo 7 Non molla nemmeno un centimetro. Grande spirito di sacrificio e carattere.
Pantano 6.5 Corre e sgomita, soprattutto nella seconda frazione. Prova in crescendo.
Vismara 6 Esce tra primo e secondo tempo per un approccio alla gara poco audace.
Cerutti 8 L’anima della squadra e scintilla fondamentale per generare la speranza.
Cataldi 7.5 Tiro temibile e grandi abilità tecniche. Tanta voglia di fare, positivo.
All. Mazzetti 7 Malissimo nel primo tempo, in cui i suoi vengono dominati, ma la sua squadra ha grandi qualità caratteriali e mette in atto una grande reazione.

CLICCA PER VEDERE LE FOTO DELLE SQUADRE

ASCOLTA L’INTERVISTA DI MAZZETTI


Questa partita la trovi integralmente sul giornale in edicola, oppure se sei un abbonato sull’edicola digitale, insieme alle pagelle. Ricordati di scaricare la nostra Applicazione che trovi sia per i dispositivi Android che iOS. Potrai così aggiornare il risultato della tua partita Live. La redazione avrà poi il compito di reperire i risultati mancanti, di verificare che quelli inseriti dagli utenti siano definitivi, e inviare tramite push l’aggiornamento non appena il girone sarà completato. Per convenzione abbiamo scelto di colorare in rosso i risultati degli utenti e di trasformare in verde quelli verificati dalla redazione.