23 Gennaio 2021

Seregno-Vis Nova Under 16: il rientro con gol di Sala non basta, derby brianzolo ai little spartans

Le più lette

Prima Categoria Lombardia, le società sono d’accordo: «Il Covid ha vinto» e chiedono la chiusura ufficiale della stagione

Nella serata odierna si è svolta l'ormai consueta riunione tra i rappresentanti delle società lombarde dilettantistiche, nella fattispecie di...

Bra – Saluzzo Serie D: strepitoso Guerci, il Bra frena ancora la sua corsa

Bra e Saluzzo danno vita a un incontro intenso e emozionante, senza riuscire però a trovare la rete: allo...

Speranza Agrate – Pinerolo Serie C Femminile: Milone respinge l’Agrate, vittoria pesante per il Pinerolo di Zummo

Si apre al meglio il 2021 del Pinerolo che passa in rimonta sul campo della Speranza Agrate grazie ai...

L’atteso derby brianzolo si colora di azzurro. I little spartans firmano l’impresa tra le mura amiche, imponendosi in rimonta 2-1 contro la capolista Vis Nova. Seconda sconfitta stagionale per le lucertole, che vedono così avvicinarsi pericolosamente Olginatese e Pro Sesto, entrambe vittoriose in quest’ultimo turno. La straordinaria vittoria casalinga certifica il grandissimo momento di forma del Seregno, che aggiunge così un’altra vittima illustre al proprio palmares e mantiene saldamente la quarta posizione in classifica. Ci vuole poco a capire l’importanza di questa gara, sia in termini di classifica che in termini di prestigio. La Vis Nova di Nigro si conferma sin da subito essere una grande corazzata, imponendo il proprio gioco ed alzando i ritmi nel giro palla.

Nel 4-3-3 disegnato dal tecnico ospite ritorna titolare dopo un mese e mezzo Riccardo Sala, mentre si accomoda inizialmente in panchina Di Pentima. Alla grande fisicità di Rovelli in mediana è affiancata la coppia tutta qualità formata da Schiavo e Sormani, e proprio da quest’ultimo parte l’azione per il gol del vantaggio. La mezzala delle lucertole, pescato alla perfezione da Schiavo, si inventa un filtrante delizioso per Sala, che davanti all’estremo difensore di casa ritorna a fare ciò che gli viene meglio: gol. Quattordicesimo sigillo in stagione per il centravanti della Vis Nova, ad un mese dalla sua ultima apparizione dal primo minuto. All’inizio sprint degli ospiti non segue un grande approccio del Seregno, apparso molto contratto nei primi minuti.

Il 4-2-3-1 disegnato da Galimberti riserva sicuramente pericolosi uno contro uno a centrocampo, ma anche un’importante superiorità numerica sulle corsie laterali. Capitan Baratta da una parte e Panicucci dall’altra garantiscono sicurezza, mentre i rispettivi compagni più avanzati sono chiamati a supportare il bomber Rizzo in avanti. Proprio dal nove di casa nascono i primi pericoli per la retroguardia neroverde, ma a salvare tutto risponde presente Mauri, bravo a disinnescare al 12′ il tentativo da fuori area. Nonostante le condizioni del terreno di gioco con favoriscano il fraseggio palla a terra della Vis Nova, le lucertole crescono molto e con il passare dei minuti creano con grande frequenza diverse occasioni potenziali.

Proprio nel momento di maggiore spinta arriva la doccia fredda per gli ospiti. A tempo praticamente scaduto Pozzi perde un brutto pallone in uscita, servendo così un’occasione su un piatto d’argento a Fabrizio, che ringrazia e firma l’1-1. Il pareggio dei little spartans, come prevedibile, ha un effetto diametralmente opposto sul morale delle due compagini. Se da una parte il Seregno ha acquisito consapevolezza, trovando energie apparentemente assenti nella prima frazione, dall’altra la Vis Nova sembra aver perso sicurezza. La frenesia degli ospiti mostrata ad inizio ripresa nel voler tornare subito in vantaggio si rivela essere però controproducente. Le manovre palla a terra offerte nella prima parte di gara dai neroverdi sembrano un lontano ricordo, e l’aumento conseguente dell’agonismo premia di fatto i padroni di casa.

Dopo appena un minuto dal suo ingresso in campo è Barzaghi a travestirsi da supereroe, regalando il vantaggio al Seregno. La punizione dalla trequarti di Patete crea non pochi pericoli nell’area di rigore ospite, e la mancanza di cattiveria nel disimpegno offrono un’occasione ghiottissima all’esterno di casa, che al volo batte splendidamente Mauri. Lo svantaggio costringe Nigro a calare tutti i suoi assi alla ricerca del pari: all’ingresso di Riccardo Galbiati susseguono quelli di Di Pentima e Troiani. L’occasione più grande capita proprio tra i piedi del neo-entrato Troiani, ma il suo tiro centra clamorosamente la traversa. Prima del triplice fischio c’è anche tempo per la duplice occasione per Viterale. Prima al 32′ e poi al 39′ il centrocampista ospite va a pochi centimetri dal gol del pareggio, ma la fortuna non è dalla sua parte.

Grandissima impresa del Seregno, che ferma la capolista e riapre di fatto il campionato e consolida la propria posizione di prima inseguitrice al trittico in testa alla classifica. Secondo ko stagionale per la Vis Nova, che vede la risalita prepotente di Olginatese e Pro Sesto. E domenica prossima a Giussano arrivano i biancocelesti di Schenato…

SEREGNO-VIS NOVA 2-1
RETI (0-1, 2-1): 7′ Sala R. (V), 40′ Fabrizio (S), 21′ st Barzaghi (S).
SEREGNO (4-2-3-1): Sala 7, Panicucci 7 (27′ st Imburgia 6), Baratta 6.5 (20′ st Bajrami 6.5), Sartori 6.5, Salomoni 7, Fabrizio 7.5, Maisano 6.5 (41′ st Buran sv), Siclari 6.5, Rizzo 7.5, Patete 8 (31′ st Iannini sv), Frasi 7 (19′ st Barzaghi 7). A disp. Aceto, Sanzò. All. Galimberti 7.5. Dir. Frasi.
VIS NOVA (4-3-3): Mauri 7.5, Pozzoli 7 (27′ st Abbiati 6), Allegretti 6 (22′ st Di Pentima 7.5), Rovelli 6.5, Pozzi 6, Iorino 7, Molteni 6.5 (8′ st Galbiati R. 7), Sormani 7.5 (27′ st Troiani 7), Sala R. 7, Schiavo 7, Zatti 6.5 (8′ st Viterale 6). A disp. Cantatore, Lorusso, Galbiati F., Lanfranco. All. Nigro 7. Dir. Troiani.
ARBITRO: Emanuele di Cinisello Balsamo 8 Un talento assoluto il giovane fischietto cinisellese. Perfetto sui fuorigioco, tecnicamenteineccepibile e autorevole nel non farsi scappare la partita nei momenti più concitati. Qualche dubbio su qualche episodio (ci sono anche in Serie A con la Var, quindi figuriamoci…) non possono macchiare una prestazione di assoluto livello.

Seregno-Vis Nova Under 16: Emmanuele di Cinisello
Emmanuele di Cinisello

PAGELLE SEREGNO

All. Galimberti 7.5 L’impresa è soprattutto merito suo. La sua squadra ha una mentalità vincente che può sicuramente portarli lontano. Azzecca tutti i cambi.
Sala 7 Effettua pochi interventi rilevanti, ma risulta sempre decisivo quando chiamato in causa. La traversa è stata sua grande alleata.
Panicucci 7 Tiene a bada molto bene un osso duro come Zatti concedendogli pochissimo. Non sbaglia né un disimpegno né una diagonale difensiva: solido. (27′ st Imburgia 6).
Baratta 6.5 Bel duello con Molteni nel primo tempo. Dimostra qualità tecniche invidiabili per un terzino sinistro. (20′ st  Bajrami 6).
Sartori 6.5 Nel primo tempo soffre Sala, nella ripresa ci mette grinta e carattere, non facendo passare un pallone dalle sue parti.
Salomoni 7 Si perde Sala sul gol, ma si riprende alla grandissima nella ripresa risultando uno dei migliori dei suoi.
Fabrizio 7.5 Il duello con Schiavo potrebbe tagliargli le gambe, ma non è affatto così. Suo il gol del pareggio che rinvigorisce la squadra.
Maisano 6.5 Inizia da trequartista dietro a Rizzo, impiegato poi in mediana affianco a Fabrizio. Ovunque lo si metta, offre sempre quantità e qualità. (41′ st Buran sv).
Siclari 6.5 Fatica nel duello tra “numero otto” con Sormani, ma la crescita della sua squadra nella ripresa coincide con la sua.
Rizzo 7.5 Si mette sulle spalle tutto il peso dell’attacco. Tecnico, veloce e grintoso: attaccante vero. Gli manca solo il gol.
Patete 8 Il piede più educato tra i little spartans è il suo. Parte da destra ma è bravo a svariare lungo tutto il fronte d’attacco non dando punti di riferimento. (31′ st Iannini sv).
Frasi 7 Quando ha spazio riesce a fare male. Gara di sacrificio sulla sua corsia. (19′ st Barzaghi 7 Eroe di giornata, autore di un gol pregevole).

Seregno-Vis Nova Under 16: i little spartans di Galimberti
I little spartans di Galimberti

PAGELLE VIS NOVA

Nigro 7 La sua mano si vede sicuramente nel primo tempo. Nonostante i cambi risultino più che azzeccati, non riesce a riacciuffare il pari. La sua squadra si dimostra comunque vera corazzata.
Mauri 7.5 Compie un paio di parate da applausi. Il gioco palla a terra della sua squadra richiede coraggio nel giocare con i piedi, e lui lo fa benissimo.
Pozzoli 7 Spinge con costanza costringendo Baratta a giocare molto basso. Effettua diversi traversoni interessanti. (27′ st Abbiati 6).
Allegretti 6 Soffre la qualità di Patete. Non offre il solito contributo che lo contraddistingue in fase offensiva. (22′ st Di Pentima 7.5 Pur non essendo al top della forma, entra e cambia come lui sa fare la partita).
Rovelli 6.5 Viene sempre marcato in fase di possesso, prestazione solida abbinando come sempre tecnica e qualità.
Pozzi 6 La sua sbavatura sul gol del pareggio risulta fatale. Per il resto buona gara attenta.
Iorino 7 Fisico da vero muro difensivo, ma quando effettua lanci lunghi sembra un centrocampista.
Molteni 6.5 Nel primo tempo è vivace e pimpante, servendo alcuni ottimi palloni a Sala. (8′ st Galbiati Riccardo 7 Il bomber della squadra non riesce a mettere la sua firma, ma entra molto bene).
Sormani 7.5 Il suo assist a Sala è delizioso. Spina nel fianco per chiunque sde lo ritrovi di fronte. (27′ st Troiani 7 Grande impatto alla partita, va vicinissimo al gol).
Sala 7 Ritorna dal primo minuto dopo l’infortunio e non fa mancare la sua firma. Nella ripresa anche come esterno si rende pericoloso.
Schiavo 7 Il terreno di gioco non lo favorisce, ma le sue qualità riescono comunque a venire fuori alla grande. L’ultimo a mollare.
Zatti 6.5 Trova pochi spazi nel primo tempo, lascia spazio a Viterale nel secondo tempo. (8′ st Viterale 6).

Seregno-Vis Nova Under 16: le lucertole di Nigro
Le lucertole di Nigro


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli