Under 16 Girone D: le pagelle dell’11ª giornata

Le più lette

Vanchiglia – Canelli Under 19: Tatili-Topalovic, fattore T decisivo

Si rivela più complicata del previsto la vittoria del Vanchiglia, merito di un Canelli arcigno e messo bene in...

Dove saremo Provinciali, le gare seguite nelle sei Delegazioni: a Milano e Varese via ai playoff Under 14

Dove saremo, la rubrica del venerdì di Sprint e Sport dove sveliamo i campi in cui saranno presenti i nostri inviati per raccontare le partite del week-end

Biassono si muove il mercato: presi Fruggiero e Filippi

«Certamente a dicembre faremo qualche innesto». Così aveva parlato il 22 ottobre l'allora neo Direttore Tecnico del Biassono, Alessio...
Avatar
Umberto Maria Porreca
Nato e cresciuto sulla costa Abruzzese, a Milano da sei anni per trovare me stesso e la mia strada. Milanista da battaglia, amante del buon cibo, venerazione per Federico Buffa e amore sconfinato per Fabrizio De André.

Qui le pagelle squadra per squadra della undicesima giornata di Under 16 Girone D! Ogni settimana un giudizio sintetico sulla giornata delle formazioni protagoniste dei quattro gironi di Under 16!

Enotria: voto 10

Una prestazione di squadra maiuscola, probabilmente la migliore esibizione dell’anno per Sapia e co, vale il 3-0 contro il forte Calvairate e la vetta solitaria della classifica della categoria Under 16 girone D con la grandissima possibilità di allungare a +4 sull’Alcione, che deve ancora scontare il proprio turno di riposo. L’impressione è che comunque la sfida tra Enotria, Alcione e Ausonia si protrarrà fino al termine del campionato e probabilmente anche oltre.

Sant’Angelo: voto 9

La prima vittoria della stagione arriva proprio nel momento più importante, nel match più in vista di questo inizio: lo scontro diretto con la Viscontini vinto 0-2 può rilanciare tra le stelle le ambizioni di salvezza dei lodigiani che già avevano destato ottime impressioni anche a confronto con superbig quali Enotria e Ausonia. La battaglia per la salvezza nella categoria Under 16 girone D è lungi dal concludersi.

Ausonia: voto 8.5

Lo Schuster è sempre un avversario ostico, ma quando affrontato nel fortino di Via Feltre 100 e per altro anche sotto una pioggia tutt’altro che amichevole diventa davvero pericoloso. Ma i neroverdi di Di Marco sfoderano una grandissima prestazione di carattere e qualità, guidati da un grande Artusa autore di una pregevolissima realizzazione su calcio piazzato e in generale risultato leader dei suoi nelle varie fasi del match.

Segrate: voto 8

Per una squadra che ha spesso evidenziato cali di concentrazione non solo da un weekend all’altro, ma anche nell’arco della stessa partita, riuscire a strappare un pareggio 0-0 ad una corazzata come l’Alcione è un grandissimo risultato. Tutti giocano benissimo, a fronte di un avversario pericolosissimo che sfiora a ripetizione la marcatura due baluardi si ergono sopra gli altri: sono il portiere Margarita e il difensore Arrigoni, autori di prestazioni magistrali e assolutamente da lodare.

Alcione: voto 7

Il Segrate ha sbarrato ogni tentativo agli arancioni di Fontana di cogliere una vittoria di grande importanza, ma non può passare in secondo piano una prestazione che in casi normali avrebbe portato sicuramente i tre punti. La più classica delle porte stregate e una squadra moralmente convintissima come quella di Pezzella hanno stoppato ogni velleità di ottenere la vittoria agli orange (classifica completa sulla nostra App)!

Masseroni: voto 7

Il voto va su tutto alla grande voglia dei biancorossoblù di Villa di giocare a calcio, sempre e comunque, anche quando il campo non lo permette con facilità e quando servirebbe urlare “viva il parroco” e spedire in orbita qualche pallone pericoloso. Quella contro il Cimiano è una prestazione di qualità, di una squadra che ha idee precise e le mette in atto con testa e grande abilità tecnica. Non è arrivata una vittoria anche a causa di un gol annullato in modo dubbio, ma anche perché a questi bravi ragazzi manca ancora un pò di malizia, però il futuro è roseo.

Cimiano: voto 7

Cinismo e cazzimma. Scende in campo con questi due aggettivi nel cuore il Cimiano di Gazzola, a suo agio quando si tratta di mettere da parte il raffinato fioretto per dare spazio alla clava e alla battaglia senza quartiere. Quello contro la Masseroni è un pareggio di carattere, ottenuto sfruttando ogni occasione presentatisi al massimo. La zona playoff è agganciata, ora inizia un altro campionato.

Vogherese&Sancolombano: voto 7

Voto in comunione per le protagoniste del match più pazzo della giornata, un 3-3 roboante e spettacolare tra due formazioni venute a giocare con l’idea di dare tutto e fare un gol in più dell’avversario. Il gol in più non lo ha fatto nessuno, in compenso ne è venuta fuori una partita aperta ad ogni possibile finale, una gioia per il pubblico.

Calvairate: voto 6

La bella squadra di Nistri incrocia suo malgrado quella che è probabilmente la migliore versione stagionale dell’Enotria, tuttavia non sfigura assolutamente pur non riuscendo a cogliere reti e perdendo 3-0. La distanza dal terzetto che comanda in alto non è abissale, 4 punti da Alcione e Ausonia e 6 dai rossoblù. Questa squadra ha già dimostrato di essere capace di ripartire con grande coraggio e testa dopo aver incontrato delle difficoltà.

Schuster: voto 5.5

Voto che va in grande parte alla sconfitta con l’Ausonia che permette a Segrate, Cimiano e Masseroni di insidiare la zona playoff così a lungo agognata. Sorprende sopratutto il fatto che lo Schuster non sia riuscito a sfruttare il palcoscenico casalingo come capita solitamente. E la prossima settimana è previsto il riposo per i giovani di Vincenti, che potrebbero così vedersi almeno temporaneamente scavalcati in massa dalle contendenti.

Viscontini: voto 5

I progressi innegabili compiuti nelle ultime settimane vengono clamorosamente meno in quello che è definibile senza grossi dubbi come uno dei 2/3 scontri più importanti di queste 11 giornate. Lo 0-2 con il Sant’Angelo fornisce nuova linfa ad un avversario pericoloso e ricaccia in zona rossa la Viscontini di Pierangelo Peri. E domenica c’è uno scontro difficilissimo contro il Calvairate, squadra fortissima ma ferita dalla sconfitta con l’Enotria e per questo ancora più pericolosa.


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Indietro
Privacy Policy Cookie Policy