10 Agosto 2020 - 21:11:38

Acos Treviglio – Longuelo Under 17: ospiti corsari, gialloneri ko

Le più lette

Superoscar, ecco il calendario. Una formula snella che non toglierà nulla al fascino della manifestazione

Dopo il passaggio di consegne fatto da Roberto Gagna e Pier Giorgio Frassinelli (ne abbiamo parlato in questo articolo)...

Verbano, lascia il direttore sportivo Enzo Genco: «Non mi vedevo più in certe situazioni»

Notizia inaspettata da Besozzo dove, nelle scorse ore, il direttore sportivo Enzo Genco ha rassegnato le dimissioni. «Non mi...

Valcalepio, Eccellenza: a tu per tu con il presidente Gianfranco Lochis

Miglior attacco del girone C di Eccellenza insieme al Lumezzane, terza miglior difesa e quarto posto in campionato, oltre...
Un Longuelo corsaro fa razzie in casa dell’Acos Treviglio e vince lo scontro salvezza. Decisive le reti di Patroni nel primo tempo e Vitali nel secondo, mentre non basta ai gialloneri la rete di Guennani a dieci minuti dal termine. Scasserra mette in campo i suoi con il 4-2-3-1 e punta tutto sull’estro dei tre trequartisti alle spalle di Rozzoni. Capitan Romano, invece, in cabina di regia. Risponde con il 3-5-2 Santoro che fa affidamento alla coppia Vitali-Marziali per scardinare la difesa avversaria. Approccio alla gara rabbioso da parte degli ospiti che mettono estrema pressione al primo pressing, e al 3′ trovano il gol. Cross dalla destra di Vitali, leggermente deviato. Dalla parte opposta Arti buca l’intervento e dietro di lui è appostato Patroni che non si lascia pregare e scarica di forza in rete. L’Acos subisce il colpo ma reagisce con veemenza. Al 6′ opportunità assurda sprecata da Di Salvo che, ben imbeccato da Messaggi, si presenta a tu per tu con Lissoni ma gli spara incredibilmente addosso. Continua il forcing giallonero. Al minuto 23 ottima punizione di Romano, qualche centimetro fuori mentre al 28′ palla pennellata da Romano, sul secondo palo, per la testa di Di Salvo che però non schiaccia fallendo l’appuntamento col gol. Il primo tempo si chiude dunque con la spinta propulsiva dell’Acos ma con il risultato che premia i ragazzi di Santoro. Nella ripresa sono ancora gli ospiti a partire meglio. Dopo 180 secondi gran riflesso di Bazetti sul neo entrato Aridhi. Il 18 scambia con Marziali e al limite dell’area piccola trova l’opposizione dell’estremo difensore. È il preludio del raddoppio. All’8′ dopo un batti e ribatti la palla termina tra i piedi di Vitali che vince il confronto corpo a corpo con i due centrali dell’Acos e dalla destra fa partire una saetta imprendibile per Bazetti. Scasserra mette mano alla panchina e prova ad invertire la tendenza. Al 25′ è Guennani ad apparecchiare la tavola per l’onnipresente Romano che però calcia a lato di un soffio. Al 30′ Arti va via sulla corsia destra e crossa in mezzo. Guennani è lasciato libero dai radar difensivi ospiti e di testa insacca. L’Acos, accorciando le distanze, inizia a crederci e spinge forte sull’acceleratore ma la chance più grossa viene sprecata, tre minuti più tardi, da Rozzoni. Il 9 scambia con Guennani e, appena dentro l’area, calcia col destro. Tiro alle stelle. Vince dunque il Longuelo, per l’Acos serve una scossa il prima possibile.
TABELLINO
Acos Treviglio-Longuelo 1-2
Reti (0-2, 1-2): 3′ Patroni (L), 8′ st Vitali (L), 30′ st Guennani (A).
Acos Treviglio (4-2-3-1): Bazetti, Arti, Chiera (20′ st Pietroforte), Randello (14′ st Lafqih), Prendaj, Carminati, Facchetti (16′ st Guennani), Romano, Rozzoni, Messaggi (31′ st Agliardi), Di Salvo. A disp. Ferrandi, Vailati. All. Scasserra
Longuelo (3-5-2): Lissoni, Tarasco, Patroni, Ginami, Zanchi Mi. , Zanchi Ma., Bergamini, Bosco, Marziali (27′ st Gnecchi), Cangini (1′ st Aridhi), Vitali (18′ st Oliveti). A disp. Panza, Ghisleni, Nouri. All. Santoro
Arbitro: Vitiello di Treviglio 7.5 Ha in mano la partita dal primo all’ultimo minuto. Nessuna difficoltà ed espulsione giusta.
Ammoniti: Di Salvo (A), Bosco (L).
Espulso: Prendaj (A).
PAGELLE ACOS TREVIGLIO
Bazetti 6 Due reti in cui non ha responsabilità.
Arti 6 Legge male la situazione del primo svantaggio. Qualche errore di troppo.
Chiera 6 In difficoltà sulle avanzate di Vitali. (20′ st Pietroforte 6).
Randello 6 Ha il compito di recuperare palloni. Poteva andare meglio. (14′ st Lafqih 6).
Prendaj 6 Troppo lento e ne paga le conseguenze nella situazione dell’espulsione.
Carminati 6 Non è irreprensibile e, in più, deve coprire i buchi del collega.
Facchetti 6 Sicuramente sottotono. Non sfonda mai dalla sua parte. (16′ st Guennani 7 Entra e segna).
Romano 7.5 Qualità clamorosa. Ma predica nel deserto.
Rozzoni 6 Si mangia il gol del pareggio sparando alto.
Messaggi 6.5 Parte bene ma poi cala alla distanza. (31′ st Agliardi 6).
Di Salvo 6 Si lascia ipnotizzare nel primo tempo sprecando una chance colossale.
All. Scasserra 6.5 La squadra si sveglia tardi. Atteggiamento dell’ultimo quarto d’ora molto positivo.
PAGELLE LONGUELO
Lissoni 6.5 È monumentale su Di Salvo nel primo tempo. Poi nessun pericolo.
Tarasco 6.5 Tiene bene botta su Facchetti.
Patroni 7.5 Si fa trovare pronto sul gol e tanta corsa sulla corsia.
Ginami 6.5 Fa girare la squadra con qualità.
Michele Zanchi 6.5 Bene su Di Salvo.
Matteo Zanchi 7 È roccioso in ogni contrasto. Una diga.
Bergamini 6.5 Si sacrifica tanto sulla destra.
Bosco 6.5 Tanta sostanza in mezzo al campo.
Marziali 6.5 Fa il possibile sui pochi palloni che riceve. (27′ st Gnecchi 6).
Cangini 6 Il meno vivo dei suoi. (1′ st Aridhi 6).
Vitali 7.5 Suo il gol decisivo. La difesa avversaria lo vede col binocolo. (18′ st Oliveti 6).
All. Santoro 7 Vittoria pesante che dà respiro. Serve però dare continuità per uscire dalla zona calda.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli