Acos Treviglio - Mariano Under 17
Acos Treviglio - Mariano Under 17
Ordinati, corti e consapevoli dei propri mezzi. Il Mariano vince a domicilio sul campo dell’Acos per 1-3 grazie ad una prova convincente. Deludono i gialloneri di Treviglio a cui non basta il provvisorio pareggio di Epis. Mister Meroni punta sul 4-3-3 con Guennani riferimento avanzato, Merenda sulla destra ed Epis sulla corsia mancina. Risponde con un modulo speculare mister A Citterio con capitan Corrarati in mezzo al campo e Poso Miranda largo a sinistra ma con obbligo di ripiegare. Partita subito frizzante: il primo squillo, al 4′, è a marca Acos con Guennani che lanciato in verticale spedisce alto da buona posizione. Reagisce il Mariano con Beraldo che si appropria di una sponda ma calcia alla destra di Colpani. I padroni di casa sfiorano il vantaggio al minuto 9 quando il dialogo tutto tra Guennani e Romano porta il numero 10 al limite dell’area piccola. La finta secca sul difensore porta il centrocampista in posizione troppo defilata e il tiro finisce sul palo. Al 15′ chance per Rivolta che raccoglie un cross basso dalla destra di Poso Miranda ma dal limite dell’area trova i guantoni di Colpani. È il preludio del vantaggio ospite: sulla trequarti Marelli riceve palla e senza pensarci due volte prova prova a calciare, in scivolata, sorprendendo l’estremo difensore dell’Acos. Il gol non scuote subito i ragazzi di Meroni che iniziano a subire il giropalla preciso del Mariano. Al 26′ uno spettacolare tiro al volo di Cesana dai 25 metri trova l’opposizione efficace di Colpani che devia sulla traversa e rischia l’autogol in caduta con la schiena. Il doppio vantaggio non va a concretizzarsi nemmeno al 38′ quando Prendaj, ultimo uomo, si fa soffiare palla da Iacca. Il 5 si presenta davanti a Colpani ma gli spara incredibilmente addosso. Il calcio è un gioco crudele e la regola del “gol sbagliato gol subito” si palesa dopo due giri d’orologio. Merenda vola sulla destra in seguito ad una buona trama di Lafqih, mette un traversone velenoso che pesca sul secondo palo Epis che non può fallire. Il pareggio arriva proprio sul gong del primo tempo. La seconda frazione vede il pallino del gioco nella mani del Mariano che dimostra di non aver sofferto, dal punto di vista psicologico, il “late goal”. Anzi, al 4′ i ragazzi di Citterio trovano la forza per rimettere le ruote davanti. Azione interessante di Marelli sulla sinistra, in seguito ad una punizione opaca, e cross preciso per il destro al volo di G Citterio, colpevolmente perso dai radar difensivi gialloneri. L’Acos ancora una volta non reagisce come dovrebbe al gol e la girandola di cambi non serve a dare lo sprint decisivo. Alla mezz’ora ecco il tris, meritato, del Mariano. Redaelli semina il panico sulla sinistra difendendo bene la sfera da tre uomini. Il 17 crossa per l’accorrente Iacca che stavolta non sbaglia e infila Colpani sul primo palo. Nemmeno l’espulsione di Romano degli ospiti per doppia ammonizione aiuta i gialloneri che si arrendono al triplice fischio.
Acos Treviglio-Mariano 1-3
Reti (0-1, 1-1, 1-3): 18′ Marelli (M), 40′ Epis (A), 4′ st G Citterio (M), 29′ st Iacca (M).
Acos (4-3-3): Colpani, Arti, Vailati (1′ st Chiera), Pietroforte, Prendaj (19′ st Carminati), Lafqih, Merenda (5′ st Di Salvo), Agliardi (1′ st Feneri), Guennani, Romano (15′ st Messaggi), Epis (32′ st Rozzoni). A disp. Bazetti, Carminati, Chiera, Feneri, Rozzoni, Messaggi, Di Salvo, Randello. All. Meroni.
Mariano (4-3-3): Barbugian, Beraldo, Filoni, Romano, Iacca, Poso Miranda (30′ st Moretta), Cesana (42′ st Crippa), Corrarati, Rivolta (16′ st Ierardi), G Citterio (34′ st Giussani), Marelli (22′ st Redaelli). A disp. Trungadi, Moretta, Giussani, Crippa, Ierardi, Redaelli. All. A Citterio
Ammoniti: Merenda (A), Corrarati (M), Romano (M)
Espulso: Romano (M)
Arbitro: Provesi di Treviglio 7.5 Direzione ottima, non sbaglia niente.
PAGELLE ACOS TREVIGLIO (4-3-3)
Colpani 7 Non ha colpe sui gol e, anzi, salva i suoi almeno in altre due circostanze.
Arti 6.5 Bene in spinta, qualche buona diagonale. Ultimo a mollare.
Vailati 6 Soffre troppo su Citterio e infatti rimane negli spogliatoi. (1′ st Chiera)
Pietroforte 6.5 Discreti anticipi e buona attenzione.
Prendaj 6 Perde quella palla sanguinosa. Il problema è che non rincorre l’attaccante ma si ferma. (19′ st Carminati)
Lafqih 6 Solito dinamismo in mezzo al campo. Ma è solo quantità.
Merenda 6.5 Assist delizioso. Ma sulla destra sfonda meno di quanto gli si chiede. (5′ st Di Salvo)
Agliardi 6 Non riesce ad entrare nel vivo della partita. Fa fatica. (1′ st Feneri)
Guennani 6.5 Si danna l’anima pressando tutti. Nel secondo tempo cala e la squadra ne risente.
Romano 6 Tutti i palloni passano da lui ma non riesce a dare molta velocità. (15′ st Messaggi)
Epis 6.5 Oltre al gol nulla di più. (32′ st Rozzoni)
All. Meroni 6 Difensivamente si soffre troppo e così non va bene. Lavorare sulla testa prima che sulle gambe.
PAGELLE MARIANO
Barbugian 6.5 Pochi pericoli dalle sue parti. Dalla porta si fa sentire.
Beraldo 6.5 Buona spinta sulla corsia. Attento su Epis ma in ritardo in occasione del gol.
Filoni 6.5 Merenda lo passa veramente col contagocce. Preciso in uscita.
Romano 6 Due ammonizioni sciocche. Lascia i suoi in inferiorità ma fila tutto liscio.
Iacca 7 Chiude i giochi seguendo un’azione che sembrava persa. Baluardo difensivo.
Poso Miranda 6.5 Dotato di buona tecnica, entra spesso nel campo per giocare vicino ai centrocampisti. (30′ st Moretta)
Cesana 6.5 Domina a centrocampo dal punto di vista della fisicità. Sfiora un eurogol. (42′ st Crippa)
Corrarati 7 Mastino dei suoi. Non perde un contrasto.
Rivolta 6.5 Gli manca il gol ma gioca per la squadra con discreta abnegazione. (16′ st Ierardi)
G Citterio 7.5 Tecnicamente indiscutibile, brevilineo che crea grattacapi grossi alla difesa giallonera. Il gol è la conseguenza. (34′ st Giussani)
Marelli 7 Anche lui eccellente con la palla tra i piedi, apre le marcature. (22′ st Redaelli)
All. A Citterio 7 Vittoria importante all’esordio. Chissà che possa essere la sorpresa del girone.