Ivan Bresciani, Aldini
Ivan Bresciani, Aldini

«Bisogna essere ambiziosi ma rimanere sempre con i piedi per terra, consapevoli che bisogna sapersi migliorare ogni giorno». Questo lo slogan lanciato dal ritiro di Onore (BG) da parte del tecnico dell’Aldini Ivan Bresciani. La stagione è ormai alle porte e bisogna farsi trovare nel migliore dei modi. In quest’ottica è stato improntato il ritiro, il quale si concluderà venerdì 23 agosto. Il bilancio del tecnico è assolutamente positivo: «Sono contento. In primis, dalla disponibilità dei ragazzi. Si sono presentati tutti il giorno della partenza e questo ci ha permesso di poter lavorare da subito a pieno ritmo». La squadra è stata affiancata da uno staff davvero corposo in questi giorni: «Ben nove persone hanno partecipato. È stato un segnale importante, speriamo che i ragazzi colgano l’importanza di quello che stiamo facendo». Anche perché il debutto, fra le mura amiche contro la Cedratese, è ormai alle porte: «È una realtà che abbiamo già incontrato l’anno scorso. Sappiamo che si sono rinforzati: sicuramente è una squadra preparata è sarà una gara difficile». Come del resto lo sarà tutto il campionato. Il livello quest’anno è davvero alto e sono previste scintille fin da subito. Bresciani sottolinea cosa potrà fare la differenza: «Il dettaglio. Se saremo in grado di lavorare bene durante la settimana, nelle partite sarà più facile». Le premesse ci sono tutte. L’Aldini, infatti, ha già disputato un’amichevole contro lo Scanzorosciate, vinta per 3-1. Il tecnico ha avuto la possibilità di trarre le primissime indicazioni: «È stato un buon test, la squadra ha risposto bene. Ho voluto far giocare a tutti uno spezzone di 25/30 minuti in modo da poterli valutare, senza affaticarli. Devo dire che anche i nuovi si sono già integrati: questo è un fattore positivo». Questi segnali si riflettono anche nella scelta di un possibile undici titolare: «Sono molto in difficoltà onestamente. Per il momento stanno lavorando tutti molto bene. Ho trovato un gruppo di ragazzi pronti. Chiaramente, anche noi abbiamo le nostre punte di diamante». Insomma, sembra proprio che il ritiro abbia regalato i risultati sperati. Bresciani e i suoi sono già pronti e scaldano i motori: «Favorite? Potrei citare Alcione, Masseroni e Pro Sesto, ma sarà un torneo d’altissimo livello con pochissime sfide dall’esito scontato. La sorpresa? Secondo me sarà il Cimiano». L’Aldini, comunque, non si nasconde: per il titolo ci siamo anche noi!


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.