13 Giugno 2021

Castellana-Rezzato Under 17: Hun risponde a Maccabiani, pari e patta

Le più lette

Corbetta: addio all’era Bassetto, la gestione dei campi affidata alla nuova realtà ASD Corbetta Calcio e al presidente Luigi Cacciapuoti

Il ASD Corbetta FC 1921, dopo oltre 30 anni di gestione da parte di Renzo Bassetto, “chiude i battenti” e al...

Calcio Bareggio 2020, la fenice che vuole rinascere dalle proprie ceneri e riportare il calcio in zona

La fenice è un animale mitologico che, subito dopo il suo ultimo respiro, arde tra le fiamme e dell'uccello...

Corsico-Frog Milano Esordienti B: Porretti si carica i reds sulle spalle, ma la star è Caro Lia

Tanti gol e spirito combattivo andato in scena in via Sant'Abbondio tra Corsico e Frog Milano. Le due formazioni...

Pareggio dalle mille emozioni quello che domenica mattina ha permesso alla Castellana di Marzocchi e al Rezzato allenato dallo squalificato Ferrari di incassare il primo punto della stagione dopo gli sfortunati esordi della prima giornata di campionato. Finisce 3 a 3 con gli ospiti costretti a giocare per più di 70′ in inferiorità numerica e con i mantovani padroni di casa che trovano nel subentrato Hun, autore di una fantastica doppietta nel giro di una manciata di secondi, il loro eroe di giornata. Dopo i primi minuti di studio è il Rezzato a sbloccare presto la gara grazie al preciso lancio di D’Agostino che imbecca splendidamente la prima punta Maccabiani, il quale approfitta delle maglie lasciate larghe dai padroni di casa e scarica una gran botta che dopo aver picchiato contro la traversa si deposita dietro alle spalle di un incolpevole Norelli. Padroni di casa che faticano a reagire ma che provano a squillare alla porta bresciana al 16′ con un destro di Botturi che lambisce il palo e termina sul fondo. Troppo poco per contenere un Rezzato partito di gran carriera e che, infatti, trova il raddoppio al 17′ con il solito Maccabiani questa volta servito dallo splendido assist del compagno Quecchia. Doppietta per il bomber del Rezzato e partita che sembra essere già in ghiaccio. Ma se il Rezzato gioca bene è altrettanto vero che sa bene come farsi male da solo: al 19′, con palla lontana dalle zone calde del campo e che sta tranquillamente perdendosi in rimessa laterale, Pollastri rifila un calcio al suo avversario diretto così convincendo il direttore di gara Cicolini ad estrarre il cartellino rosso. Da qui in poi, inevitabilmente, sarà tutta un’altra partita, con gli ospiti costretti a variare modulo e ad effettuare subito una sostituzione per non perdere gli equilibri della partita e i padroni di casa che acquistano maggiore fiducia ben sapendo che il tempo da giocare in superiorità numerica è moltissimo. Mantovani che non perdono tempo e già al 21′ accorciano le distanze grazie alla rete di Botturi bravo a dare la zampata vincente su una palla vagante in area che la difesa ospite non riesce prontamente a spazzare via. Il doppio colpo subito nel giro di pochi minuti, espulsione e gol degli avversari, non scoraggia i ragazzi di mister Ferrari che continuano a giocare bene provando a sfruttare la velocità del reparto offensivo e nel finale di tempo sfiorano la terza marcatura con Boninsegna che però spedisce il pallone alto sulla traversa. Inizio di ripresa che vede i padroni di casa sfiorare il pareggio con il colpo di testa di Botturi che costringe Lini ad una parata da applausi. Al 20′ è invece l’estremo difensore della Castellana, Norelli, a strappare gli applausi del pubblico di casa opponendosi al colpo di testa del gigante Bercaj da poco subentrato a Boninsegna. Proprio quando la differenza numerica sembra non vedersi, la Castellana trova il pari al 31′ con Hun il quale, dopo una bella azione insistita dell’attacco mantovano, lascia partire un tiro dal limite dell’area che prima bacia la parte interna del palo alla destra di un incolpevole Lini e poi rotola lemme lemme in fondo alla rete bresciana. Ispirato dal gol appena messo a segno o, forse, semplicemente da quella intuizione che spesso fa vincere le partite, lo stesso Hun al 32′ completa la rimonta dei ragazzi di Castel Goffredo inventandosi un gol direttamente da calcio d’angolo che lascia di sasso gli ospiti e fa impazzire i padroni di casa. Reazione veemente del Rezzato che con le ultime forze cerca di riprendere una partita che non molto tempo prima sembrava avere in pugno e che ora rischia seriamente di lasciarsi scappare. Il meritato pareggio arriva al 37′ grazie al gol di Tagliani bravo ad inserirsi tra i difensori avversari su bell’assist del compagno Tavelli. Ci sarebbe tempo anche per l’ennesimo colpo di scena al minuto 46 con il palo colpito da Bertazzoli che avrebbe regalato una vittoria più che sofferta ma anche meritata ad un Rezzato che ha mostrato di saper giocare a calcio anche in dieci uomini.

Castellana-Rezzato under 17- Maccabiani
Maccabiani del Rezzato autore di una doppietta.

IL TABELLINO 

CASTELLANA-REZZATO 3-3 

RETI (0-1, 0-2, 1-2, 2-2, 3-2, 3-3): 9′ Maccabiani (R), 17′ Maccabiani (R), 21′ Botturi (C), 31′ st Hun (C), 32′ st Hun (C), 37′ st Tagliani (R)

CASTELLANA (4-3-3): Norelli 7, Scalvini 6.5, Fiengo 6, Negrisoli 6, Xhihani 6 (18′ st Romagnoli 6), Aliprandi 6, Galati 6.5 (30′ st Mzaidi 6), El Haili 6 (15′ st Hun 8.5), Botturi 7, Thai Ba 6, Loda 6. A disp: Lasagna, Tuccio. All. Marzocchi 6.

REZZATO (4-3-3): Lini 6.5, Pollastri 5, Rizzi 6.5, Argo 6, Costa 6.5, Matis 7 (18′ st Faini 6), Quecchia 7.5 (22′ st Tagliani 7), Perani 6.5 (8′ st Tavelli 6.5), Boninsegna 6.5 (15′ st Bercaj 6.5), D’Agostino 6 (26′ Bertazzoli 6.5), Maccabiani 8. A disp: Benedetti, Arici. All. Abeni 7.

ARBITRO: Cicolini di Mantova 6: grossi dubbi su un fuorigioco fischiato al Rezzato nel finale di partita su Tagliani lanciato a rete. Merita la sufficienza per aver tenuto in mano una partita a tratti spigolosa.

AMMONITI: 42′ Thai Ba (C), 23′ st Aliprandi (C), 28′ st Botturi (C).

ESPULSO: 19′ Pollastri (R).

LE PAGELLE

CASTELLANA

Norelli 7 Decisivo in almeno un paio di occasioni.

Scalvini 6.5 Molto propositivo in fase offensiva soprattutto quando la sua squadra va in vantaggio di un uomo.

Fiengo 6 Partita senza grosse sbavature. Rispetto al collega Scalvini rimane più accorto.

Negrisoli 6  Soffre nelle fasi iniziali, si riprende alla distanza.

Xhihani 6 Inizio difficile a causa dei velocisti bresciani, non si fa prendere dal panico. (18′ st Romagnoli 6 Entra con sicurezza).

Aliprandi 6 Come i suoi compagni fatica molto fino a che la sua squadra passa in vantaggio numerico.

Galati 6.5 Buoni spunti sulla destra e tanta corsa. (30′ st Mzaidi 6 Nel finale di partita non demerita).

El Haili 6 Partita generosa ma senza grossi spunti. (15′ st Hun 8.5 Eroe di giornata, a Rezzato si ricorderanno il suo nome).

Botturi 7 Suo il gol che rimette in partita i mantovani.

Thai Ba 6 Capitano con una grande tecnica, può fare molto meglio.

Loda 6 Si batte in avanti ma non riesce ad essere incisivo.

All. Marzocchi 6 La squadra è ancora imballata ma la reazione dei suoi ragazzi dopo i due gol in apertura del Rezzato può far sperare bene.

REZZATO

Lini 6.5 Qualche indecisione ma parata che tiene a galla i suoi ad inizio ripresa.

Pollastri 5 La sua ingenuità lascia i compagni in dieci per più di un’ora di gara. Peccato, il ragazzo ha buone potenzialità.

Rizzi 6.5 Tanta corsa e non solo.

Argo 6 Capitano che dà sicurezza al suo reparto.

Costa 6.5 Solo un aggettivo: solido.

Matis 7 Lotta come un leone e non si tira mai indietro. Costretto a lasciare il campo per un problema alla caviglia. (18′ st Faini 6 Si comporta bene in una fase delicata della partita).

Quecchia 7.5 Una freccia a tratti imprendibile. (22′ st Tagliani 7 Fissa il risultato sul definitivo 3 a 3).

Perani 6.5 Giusto mix tra quantità e qualità (8′ st Tavelli 6.5 Assist decisivo per il compagno Tagliani. Quando si dice indovinare i cambi).

Boninsegna 6.5 La sua velocità agita le difese avversarie (15′ st Bercaj 6.5 Tiene palloni preziosi per consentire ai compagni di rifiatare e sfiora il gol).

Dagostino 6 La sua voglia devi fermarsi con il cambio obbligato di mister Abeni (26′ Bertazzoli 6.5 Entra per rinfoltire la difesa e fa una buona gara).

Maccabiani 8 Doppietta non banale e spina nel fianco dei difensori avversari per 90 minuti più recupero.

All. Abeni 7 Al posto dello squalificato Ferrari può essere soddisfatto del gioco espresso dalla sua squadra. Forse lo sarà meno per il risultato.

LE INTERVISTE

A fine partita abbiamo avvicinato i due allenatori per fare il punto sul pareggio maturato sul campo di Castel Goffredo e conoscere le loro prospettive sulla stagione appena iniziata.

Marzocchi (Castellana): «Non sono per nulla soddisfatto del gioco espresso dai ragazzi oggi. Diciamo che, paradossalmente, torniamo a casa con un punto guadagnato. Siamo indietro di condizione e servirà lavorare molto per evitare la zona retrocessione. Bisogna essere onesti: ad oggi il nostro obiettivo è la salvezza».

Ferrari (Rezzato): «La partita è stata segnata dal rosso iniziale che ci ha costretti a giocare in dieci per 70 minuti. Sono molto soddisfatto per come i ragazzi sono scesi in campo e per la grinta che hanno messo dopo l’espulsione. Unico rammarico resta, appunto, quello di non aver giocato in parità numerica. L’obiettivo per la stagione è quello di raggiungere la salvezza e di far crescere i ragazzi giocando a calcio. Nelle prime due partite della stagione abbiamo iniziato a tracciare la strada giusta».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli