28 Ottobre 2020 - 10:16:57
sprint-logo

Castellanzese Under 17, Colombo punta in alto: «Il nostro obiettivo è vincere il girone»

Le più lette

Castellanzese-Legnano Serie D, il Provasi si tinge di neroverde con un super Colombo, lilla da rivedere. Brando a rischio

Sembrano essere decisamente agli sgoccioli le avventure in maglia Legnano del tecnico Lucio Brando e del Direttore Sportivo Vito...

L’asso di Cosimo Sibilia: tutela legale penale per le associate LND

Nel momento di generale incertezza le società della Lega Nazionale Dilettanti hanno una preoccupazione in meno: la tutela legale...

Lesna Gold-PSG Prima Categoria: Arena e Grieco mattatori, tris del PSG a Grugliasco

Vittoria prestigiosa per il PSG di Calamita, che espugna il difficile campo del Lesna con un rotondo 3-1, ma...

Un girone di fuoco attende gli uomini di Colombo, che si apprestano a effettuare gli ultimi ritocchi pre campionato. Dopo le amichevoli con Accademia Inter, Aldini e Arona, i neroverdi si preparano ad affrontare l’ultima gara con la Cedratese. Partite che non solo hanno permesso alla squadra di ritrovare l’alchimia di sempre nonostante la lunga sosta, ma grazie alle quali è stato anche possibile sperimentare nuove tipologie di modulo. Ovviamente c’è dell’altro. Lo spirito di sacrificio, la continuità e soprattutto il lavoro svolto l’anno scorso fanno della Castellanzese Under 17 una delle favorite nel girone.

Infortuni e difficoltà generali a livello fisico non sono di certo mancati. Cinque in totale, di cui due nelle ultime amichevoli. Un altro fermo un mese e il portiere titolare bloccato fino a natale per un problema alla clavicola. Ciò ha rallentato in parte il lavoro meticoloso di Colombo e il suo staff, portandoli a integrare negli allenamenti un programma di recupero mirato.

Castellanzese Under 17, i classe 2004 neroverdi
I classe 2004 neroverdi

Una squadra che l’anno scorso era sicuramente fra le prime cinque dell’Élite, ma che deve fare i conti con un girone di squadre agguerrite, prime fra tutte Rhodense, Caronnese, Villa Cassano e incognite come il Club Milano. «L’obiettivo è quello di sviluppare le competenze dei singoli e renderli adattabili alle variazioni di assetto. I nuovi acquisti si sono integrati alla perfezione, merito anche del nucleo storico. Trovo che sia indispensabile plasmare e perfezionare il concetto di gioco. Ho visto un’ottima gestione del possesso palla, specialmente nel match con l’Arona. Credo che potremo puntare a vincere il girone», dichiara Colombo.

Colombo, si sa, è uno che ha fatto della flessibilità il suo mantra sin dagli albori della sua carriera di allenatore. Se l’anno scorso a livello tattico era prevalso un 4-3-3, ora, grazie anche ai nuovi acquisti, la squadra sembra prendere in considerazione anche altri moduli. «Da domenica inizierò a valutare col mio staff i risultati avuti col 4-2-3-1 – racconta Colombo -. L’anno scorso abbiamo sacrificato alcuni giocatori, che però verrano ampiamente sfruttati. Le prime tre partite che ci attendono ci diranno di che pasta siamo fatti. Aspettiamo di vedere l’ultima con la Cedratese, altra squadra da non sottovalutare».

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli