9 Agosto 2020 - 11:28:25

Olginatese – Scanzorosciate Under 17 Elite: Rada scaccia fantasmi e l’Olginatese torna a sorridere

Le più lette

Castellazzo, Nobili al posto di Adamo in panchina

D'un tratto il Castellazzo diventa l'ultima panchina di Eccellenza a registrare uno scossone. Dopo due anni la strada di...

Terza Categoria Monza, la Nuova Frontiera si presenta sperando nel ripescaggio

Sarà un'altra stagione in Terza categoria o ci sarà il premio del ripescaggio in Seconda per la Nuova Frontiera?...

Villa Valle, aspettative alte e la giusta esperienza: con Bolis idee chiare e squadra tecnica

È nella splendida cornice dell’hotel ristorante Settecento a Presezzo che nella serata di mercoledì 5 agosto si è tenuta...

Torna a sorridere l’Olginatese di Gnutti che dopo la sconfitta netta sul campo del Brusaporto ritrova la vittoria in casa, contro lo Scanzorosciate. Match quasi mai in discussione che evidenzia il momento delicato e duro dello Scanzo con il neo tecnico Carrara che avrà molto su cui lavorare. La prima parte di gara risulta nel complesso parecchio equilibrata. Difatti l’Olginatese non riesce ad imporsi a pieno e la formazione ospite riesce, con un giro palla ordinato ed una buona prova sul piano tattico, a non soffrire più di troppo. Apre al 12′ la girata di destro di Giossi che manda alto. Risponde l’Olginatese prima con Paggi, conclusione larga, poi con Lizzola che servito in profondità cerca la battuta a rete con il pallone che termina alto sopra la traversa. Grande palla gol sprecata dai ragazzi di Gnutti al 27′: corner ben battuto da Rada, ottimo lo schema a liberare Milani sul secondo palo che da due passi impatta male e spara alto a porta spalancata. Vantaggio che arriva però di li a poco, al minuto 31′ per l’esattezza, con Rada che raccoglie la rimessa di Oliverio in area, controllo orientato di petto e conclusione di potenza sul primo palo che fulmina Barcella. Doccia fredda per lo Scanzorosciate che paga lo scotto del gol subito perdendo di lucidità in fase di possesso palla e di pericolosità negli ultimi metri. La ripresa si apre senza grandi stravolgimenti. La formazione di Gnutti è brava ad amministrare il vantaggio con una prova tattica molto ordinata e compatta. I ragazzi di Carrara forse un po’ scoraggiati dal momento poco positivo, calano drasticamente nei ritmi e nell’intensità di gioco. Scarseggiano inizialmente anche le emozioni. La prima freccia parte dal piede di Gargioni che servito da Rada cerca il tiro di precisione da fuori debole e facile per la presa di Barcella. Ci prova al 17′ lo Scanzo in contropiede con Frigeni, bravo a proporsi per vie centrali, palla allargata su Lizzola che cerca di giocarla dentro per Giossi, controllo poco efficace del numero 9 che tenta il tiro debole e poco pericoloso. Passa il tempo e la gara tende ad appiattirsi e a procedere in favore dell’Olginatese che archivia ufficialmente la pratica al 22′. Sempre da corner è Rada ad offrire un pallone d’oro per Gargioni che sotto porta si presenta di testa e gira a rete il gol che vale i 3 punti finali. Torna dunque al successo, che mancava dal 12 Gennaio (5-0 contro il Ciliverghe), l’Olginatese, che può tornare a respirare e a mettere un buon distacco dalla zona playout con i 4 punti di vantaggio sulla Tritium ferma a 24 punti, con il prossimo difficilissimo test in casa del Ponte San Pietro. Parte male invece l’avventura di Carrara che deve raccogliere e sistemare i cocci di un gruppo apparso debole e spaesato dopo l’ultima settimana. Le buone notizie per lo Scanzorosciate sono per il distacco che porterebbe i Bergamaschi ai playoff ora distanti una sola lunghezza, ora Domenica però arriva un’altro test difficile, in casa contro la Virtus CiseranoBergamo.

IL TABELLINO DI OLGINATESE SCANZOROSCIATE

Olginatese – Scanzorosciate 2-0
Reti: 31’ Rada (O), 22’st Gargioni (O).
Olginatese (4-1-4-1): Colombo 6, Riccio 6.5 (36’st Piller sv), Oliverio 6, Sala 6 (31’st Panzeri sv), Scotti 6, Mattera 6.5, Milani 6 (27’st Erba sv), Paggi 6, Gargioni 6.5 (34’st Cazzaniga sv), Rada 7, Redaelli 6.5. A disp. Manzoni, Castelnuovo, Ballabio. All. Gnutti 6.5.
Scanzorosciate (4-3-3): Barcella D. 6, Barcella M. 6.5, Zamboni 6, Perico 6 (25’st Piccini 6), Cortiana 6, Binetti 6.5, Lizzola 6 (33’st Bianchi sv), Dalzini 6 (29’st Grandi sv), Giossi 6.5, Frigeni 6.5, Lodetti 6. A disp. Sorti, Bonassi, Geliti. All. Carrara 6.
Arbitro: Sig. Ionel Mihali sez. Lecco 6.5. Partita semplice da condurre piuttosto corretta che non richiede grandi interventi.
Ammonizioni: Sala (O), Barcella M. (S).

Ecco l’undici iniziale dell’Olginatese del tecnico Gnutti.

PAGELLE OLGINATESE
All. Gnutti 6.5 Risposta sul campo più che positiva. I suoi offrono una prestazione di alta qualità.
Colombo 6 Impegnato raramente è sempre pronto.
Riccio 6.5 Importante lavoro di recupero nella ripresa.
Oliverio 6 Sempre attento e preciso negli interventi non si sbilancia più di troppo.
Sala 6 Mette ordine e pulisce parecchi palloni sporchi. Ottimo da filtro davanti alla difesa.
Scotti 6 Poche sbavature e tante buone giocate. Spesso pericoloso quando sale per i corner di Rada.
Mattera 6.5 Neutralizza da subito Giossi che fatica a pungere.
Milani 6 Tolto il gol divorato nel primo tempo la sua è una gara disciplinata e fatta di pochi grandi colpi.
Paggi 6 Amministra bene il pallone anche se non riesce a incidere quanto vorrebbe.
Gargioni 6.5 Avvio poco deciso poi sale di livello e offre una superba prestazione condita dal gol del raddoppio.
Rada 7 Il migliore per distacco dei suoi. Prende in mano le redini e offre una prestazione maiuscola.
Redaelli 6.5 Gestisce bene le forze con giocate sempre intelligente.

La formazione di partenza dello Scanzorosciate del neo tecnico Carrara.

PAGELLE SCANZOROSCIATE
All. Carrara 6 Ripartire dal discreto primo tempo in cui i suoi fanno bene.
Barcella D. 6. Sui due gol può fare ben poco. Mette il segno con alcune buone parate.
Barcella M. 6.5 Contiene bene Redaelli. L’ultimo dei suoi a staccare la spina.
Zamboni 6 Lascia troppo spazio a Milani e Paggi che hanno modo di creare pericoli.
Perico 6 Male su Rada in occasione dell’1-0 dove gli lascia fare quello che vuole.
Cortiana 6 Limita i danni con una buona prova difensiva nel complesso.
Binetti 6.5 Si fa valere nei vari duelli fisici in cui è chiamato all’intervento.
Lizzola 6 Si isola andando a giocare troppo esterno e diventa difficile servirgli palloni giocabili.
Dalzini 6 Lotta per arginare i problemi a centrocampo con buoni risultati.
Giossi 6.5 I pochi palloni che gli arrivano diventano pericolosi. Sono poche le occasioni e le situazioni che gli permettono di pungere.
Frigeni 6.5 Tanta corsa e cuore anche nel momento di massima difficoltà.
Lodetti 6 Fatica a giostrarsi tra le due fasi di gioco, nel complesso anonimo.

ASCOLTA L’INTERVISTA DEL DOPO GARA DEL TECNICO GNUTTI DELL’OLGINATESE

ASCOLTA L’INTERVISTA DEL DOPO GARA DEL TECNICO CARRARA DELLO SCANZOROSCIATE


Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

 

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli