24 Settembre 2020 - 10:56:56
sprint-logo

Sporting Desenzano-Pieve Under 17: Mule apre e chiude, lo sconto diretto è biancazzurro

Le più lette

SprinteSport in edicola: il balletto delle ‘porte chiuse o aperte’, stop fino al 7 novembre?

SprinteSport è in edicola (e nello store digitale)! Il valzer delle gare 'a porte chiuse o a porte aperte':...

Brianza Olginatese – Cisanese Under 19: Passoni vince con maturità, Colleoni soddisfatto a metà

Vince e convince la Cisanese di Passoni che espugna il campo di Olginate per 2-0, nella seconda giornata del...

Alicese Orizzonti – Settimo Coppa Eccellenza: doppio Cabrini, Peritore vola

Bum-bum Cabrini e una brillante Alicese Orizzonti batte 2 a 0 il neo promosso Settimo e avanza al turno...

Lo Sporting Desenzano ha battuto 5-3 il Pieve al termine di una gara ricca di gol e spettacolo, alimentando così le tenui speranze di salvezza. I locali sono scesi in campo nell’assetto 4-4-2, con davanti la coppia Franzolin-Ben Zaied e in mezzo il quartetto composto da Filippini, Moio, Mule e Bendinelli. Il Pieve ha risposto con un 4-3-3, che in fase difensiva si trasformava in un 4-5-1 con le due ali tornanti a protezione della difesa. La partita è stata vivace sin dal via e dopo le prime avvisaglie su ambo i fronti, ecco il vantaggio dello Sporting con Mule all’11’, bravo nel frangente a scaricare sotto la traversa una palla mal gestita dalla difesa. Il vantaggio dei padroni di casa non dura tuttavia tantissimo, poiché una manciata di minuti più tardi, al 14’, il Pieve ha pareggiato. L’autore del gol stavolta è bomber Mazzini, che non si è lasciato sfuggire la prima occasione utile per superare Benedetti: anche in questo caso un mancato disimpegno della retroguardia locale ha propiziato la rete del numero 9  rossoblù. Dopo queste due reti, la partita prosegue nell’equilibrio per un’altra ventina di minuti. Le due squadre erano consce dell’alta posta in palio, tuttavia non rinunciavano a proiettassi in avanti alla caccia di varchi fortunati. Intorno alla mezz’ora, in particolare, lo Sporting si è fatto vedere dalle parti di Ritrovato in ben due occasioni: ancora con Mule nella prima e con Filippini nella seconda, ma entrambi i tentativi non hanno prodotto esiti. Quando il cronometro stava allegramente scorrendo verso il break, ecco il 2-1 della Desenzanese con Andrea Franzolin. Da un’azione alimentata sull’out di destra da Boselli, ecco il passaggio per Franzolin che si è involato verso la porta bevendosi dapprima Ghizzoni, poi addirittura il portiere Ritrovato in uscita, prima di depositare in rete il nuovo vantaggio biancazzurro. Al rientro in campo, subito una punizione per parte. Al 3’ il desenzanese Ben Zaied ha baciato la parte alta della traversa, mentre al 9’ il rossoblù Volpi ha chiamato Benedetti alla risposta in angolo. Al 13’ rigore per lo Sporting, che poteva chiudere la gara sul 3-1. Nella circostanza Mule anticipava Ritrovato, vendendo messo giù da quest’ultimo. Dal dischetto, però, il tiro di Ben Zaied è finito alto sopra la traversa. Dal rigore per il Dese a quello per il Pieve è un attimo: al 16’ è Rosseghini ha procurarselo e ha trasformarlo per il momentaneo 2-2. In questo frangente la squadra di Amonti non si è sbilanciata e ha continuato a fare il proprio gioco. Così, al 26’, ecco il 3-2 firmato ancora da bomber Franzolin, che con un magnifico pallonetto ha battuto nuovamente Ritrovato. Gara finita? Tutt’altro, perché il Pieve non ci stava a perdere e al 31’ ha rimesso in patta con un bolide di Gaboardi sul quale Benedetti non ha potuto nulla: 3-3. Il Pieve pensava di averla scampata bella, ma a qual punto, manco un farlo apposto, ecco il 4-3 dei bresciani. Franzolin, ben servito da Ferraro, ha saltato Ghizzoni e poi Ritrovato per servire infine l’accorrente Capone che a rimorchio spediva in rete a porta sguarnita. E’ la beffa finale per il Pieve, che dopo una partita ad inseguire si è ritrovato per l’ennesima volta sotto. Nel finale gli animi si sono scaldati e a farne le spese sono stati Ferrara e Caracas, mandati anzitempo sotto la doccia per rissa. Sul dong finale, spazio ancora per Mule per il 5-3 definitivo.

Bomber Andrea Franzolin

IL TEBELLINO DI SPORTING DESENZANESE- PIEVE UNDER 17

SPORTING DESENZANESE-PIEVE 5-3
Reti (1-0, 1-1, 2-1, 2-2, 3-2, 3-3, 5-3): 11’ pt Mule (Sp.), 15’ pt Mazzini (P), 37’ pt Franzolin (Sp.), 16’ st rig. Rosseghini (P), 26’ st Franzolin (Sp.), 31’ st Gaboardi (P), 32’ st Capone (Sp.), 44’ st Mule (Sp.).
Sporting Desenzano (4-4-2): Benedetti, Boselli, Palazzi, Maffia, Padovani, Filippini (11’ st Caracas), Moio (22’ st Capone), Mule, Franzolin (40’ st Corbari), Bendinelli, Ben Zaied (30’ st Ferraro). A disp. Rossetti, Csomortani, Brighenti, Treccani. All. Emanuele Amonti
Pieve (4-3-3): Ritrovato (35’ st Restelli), Fracassi (24’ st Arisi), Cavalleri (15’ st Ferrara), Ghizzoni, Candido, Ripari, Volpi, Gaboardi, Mazzini, Rosseghini, Zaffino (33’ st Venturini). A disp. Cobari, Trevisi, Galasso. All. Marco Meanti.
Arbitro: Sarubbi di Brescia 7 Partita gestita perfettamente, con un metro di giudizio equo da ambo le parti.

 

Nicolò Sarubbi di Brescia

LE PAGELLE DI SPORTING DESENZANESE- PIEVE UNDER 17

Sporting Desenzano

All. Emanuele Amonti 6.5 Non poteva permettersi di perdere e riesce ad agguantare una vittoria importantissima.
Benedetti 6.5 Buone parate, in crescita.
Boselli 6.5 Lancia bene per le punte, partecipa all’azione del 2-1
Palazzi 6 Qualche buco dietro ma dà l’anima per la squadra.
Maffia 6.5 Prova di grande intensità, dà tutto per la maglia.
Padovani 6.5 Alcuni spazi dietro vanno chiusi meglio, nel complesso si arrangia bene.
Filippini 6 Si spende molto per la causa, buona gara (11’ st Caracas sv).
Moio 6.5 Tacchi e grande sicurezza nelle giocate (22’ st Capone 7.5 Entra e si fa trovare pronto all’appuntamento con il gol).
Mule 7.5 Apre e chiude la sfida, doppietta che fa morale.
Franzolin 7.5 Ottimo tasso tecnico, serve più velocità nella giocate e poi potrà fare il salto di qualità (40’ st Corbari sv).
Bendinelli 6.5 Buona prestazione, contribuisce al successo della squadra.
Ben Zaied 6 Giornata sfortunata, sbaglia un rigore e prende una traversa (30’ st Ferraro 6.5 Buon impatto sul match). 
A disp. Rossetti, Csomortani, Brighenti, Treccani. 

Lo Sporting Desenzano

Pieve

All. Marco Meanti 6 Squadra viva ma troppo insicura in fase difensiva. Ora la zona retrocessione è molto vicina, iniziano ad aleggiare i fantasmi.
Ritrovato 6 Giornata storta, tante reti incassate e poca reattività (35’ st Restelli sv).
Fracassi 6 Spinge a singhiozzi sulla corsia di destra e collabora poco in fase di copertura (24’ st Arisi sv).
Cavalleri 6 Anche lui non spinge come dovrebbe e lascia tanti spazi sulla corsia di sinistra (15’ st Ferrara sv).
Ghizzoni 5.5 Un buco dietro l’altro, sempre metri per gli inserimenti di Franzolin, così non va.
Candido 5.5 Riesce a trasformare Franzolin in un fenomeno, bisogna correre ai ripari, troppi errori dietro.
Ripari 6 In mezzo non fa molto filtro e la difesa ne soffre parecchio.
Volpi 6 Sulle gambe nel finale, si spende molto ma ottiene poco o nulla.
Gaboardi 7 Bellissimo gol, una staffilata precisa e imparabile. Prova di sostanza.
Mazzini 7 Rapace d’area, alla prima occasione utile timbra il cartellino.
Rosseghini 7 Dagli 11 metri non sbaglia, regalando un pò d’ossigeno ai suoi.
Zaffino 6 Prova di quantità, ma serve altro per poter impensierire gli avversari (33’ st Venturini sv). 
A disp. Cobari, Trevisi, Galasso. 

La formazione del Pieve 010

I COMMENTI DI SPORTING DESENZANESE- PIEVE UNDER 17

ASCOLTA IL COMMENTO A CALDO DI EMANUELE AMONTI, TECNICO DELLO SPORTING DESENZANESE

ASCOLTA IL COMMENTO A CALDO DI MARCO MEANTI, TECNICO DEL PIEVE 010


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli