13 Agosto 2020 - 00:13:14

Ardor Lazzate Under 17, il calcio oltre il campo: Paolo Franzoso racconta la generosità dei sui ragazzi

Le più lette

Accademia Inveruno, i gialloblù entrano nell’orbita Monza

L'Accademia Inveruno nel breve tempo stipulerà un accordo con il Monza. Già durante la presentazione della nuova dirigenza si era...

Svelati i gironi di Prima Categoria, ecco le neopromosse e le ripescate

A pochi giorni dalla formulazione dei gironi di Eccellenza e Promozione, ecco svelati i sette gironi di prima categoria...

Rovato Eccellenza, tra i pali arriva Manuel Felotti dal Brusaporto

Nuovo portiere per il Montorfano Rovato, società impegnata nel campionato di Eccellenza, che si è assicurata il classe 2002...

Capita, a volte, di parlare così tanto dei valori che il calcio trasmette da perdere di vista quanti essi possano essere concreti, capaci di materializzarsi in gesti di grande solidarietà e altruismo, tanto più in un frangente storico così delicato per tutti. Un esempio, prova di quanto ciò sia vero arriva direttamente dall’Ardor Lazzate che si è adoperata per una raccolta fondi a favore della struttura RSA Don Allievi di Alzate Brianza (Como). Tale raccolta permetterà alla struttura sopracitata di acquistare materiale sanitario come guanti, mascherine e camici per gli operatori.

Di questa pagina di speranza, nel buio di queste settimane, abbiamo parlato con chi, oltre a seguire i ragazzi dell’Under 17, è anche impegnato direttamente nella lotta all’emergenza sanitaria, il Responsabile Tecnico Paolo Franzoso: «Sono dipendente presso ospedale Sant’Anna a San Fermo, in provincia di Como. Il mio hobby è il calcio da sempre e, inoltre, sono responsabile tecnico delle due squadre allievi dell’Ardor Lazzate insieme ai signori Manzato e Vago. Sul versante lavorativo, purtroppo stiamo vivendo questa esperienza con molta apprensione. Devo dire che dopo 42 anni di ospedale mi mancava questa ulteriore esperienza. Lavorando in farmacia con il nostro ospedale, scelto come centro cura Covid, posso dire quanto l’entrata in servizio sia totalmente diversa dal solito: mascherina, guanti, prova della temperatura in fila, nessun contatto prima di entrare in farmacia per poi uscire alle ore 16, sperando, l’indomani, di stare bene e continuare a lavorare. Spero che tutto finisca il prima possibile e di almeno tornare alla normalità, anche se ci vorrà molto tempo. Personalmente spero che, per settembre, potremo parlare ancora di calcio dilettantistico e, dopo quanto passato, di essere veramente più sportivi».

Sulla nobile iniziativa, ispirata dall’amore dei ragazzi della squadra per i loro nonni, Franzoso non nasconde una certa emozione: «Sono orgoglioso di questo gruppo di ragazzi. Hanno partecipato, dopo averla proposta, alla raccolta fondi per aiutare questa RSA ad acquistare del materiale sanitario fondamentale che servirà per proteggere sia gli ospiti della struttura che i medici, gli infermieri, gli ASA e gli OSS che, con amore, tutti i giorni si adoperano per dare loro assistenza. Questi ragazzi mi sono rimasti nel cuore, e il capitano, e il vicecapitano mi hanno chiesto di poter avviare una raccolta fondi che ha portato a più di mille euro, che saranno destinati ai presidi sanitari necessari. Hanno dimostrato una grande umanità, sono davvero soddisfatto, hanno letto bene quella che era la drammaticità della situazione. Il merito è tutto loro».

Anche la scelta di aiutare una struttura sita al di fuori del comune di Lazzate testimonia i valori alla base del gesto: «Perché hanno scelto una struttura ad Alzate Brianza? Perché l’amore per i nonni non conosce confine!».

Tornando a parlare di calcio giocato, il dirigente Lazzatese è fiero di quanto fatto fino al momento dell’interruzione forza delle competizioni: «Il gruppo lo abbiamo costruito quest’anno, con diciotto o diciannove giocatori nuovi e, a parte i problemi in coppa disciplina, devo dire che i ragazzi hanno saputo rimettersi in carreggiata, avendo recepito il messaggio. Non è stato semplice per loro giocare con lo spauracchio del non poter fare fallo, ma nonostante tutto sono riusciti a portare a casa bei risultati».

Una bella storia, di calcio e di umanità, che può certamente farci guardare con fiducia ad un futuro che, con il contributo di ciascuno, sarà sempre più vicino e, in qualche modo, forse migliore di quanto si possa pensare.

Under 17 Regionali Ardor Lazzate Franzoso
Paolo Franzoso, responsabile tecnico dell’Ardor Lazzate

SPRINT SOLIDALE, 3 MESI FREE PER TUTTI


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli