12 Agosto 2020 - 23:47:41

Under 17 regionali: Mario Rigamonti, quando la porta fa la differenza: l’identikit di Mattia Magri

Le più lette

Verbano giovanili, Barbarito definisce le panchine: Under 19 a Cortazzi, Di Marco-Murano per Under 16 e Under 14

Sarà ancora Giovanni Cortazzi a guidare l'Under 19 del Verbano nel prossimo campionato regionale fascia B. La decisione è...

Svelati i gironi di Prima Categoria, ecco le neopromosse e le ripescate

A pochi giorni dalla formulazione dei gironi di Eccellenza e Promozione, ecco svelati i sette gironi di prima categoria...

Valcalepio, Eccellenza: a tu per tu con il presidente Gianfranco Lochis

Miglior attacco del girone C di Eccellenza insieme al Lumezzane, terza miglior difesa e quarto posto in campionato, oltre...

A differenze dei gol dei centravanti e delle giocate dei fantasisti, spesso le gesta dei portieri passano ingiustamente in sordina. Non è però questo il caso di Mattia Magri, estremo difensore della formazione Under 17 della Mario Rigamonti, allenata dal tecnico Angelo Piovani. Il classe 2003, dopo aver trascorso tre anni e mezzo tra le fila del Brescia, si è trasferito alla fine del 2018 alla Rigamonti sia per avere un maggior minutaggio, sia per trovare la giusta continuità in seguito a diversi problemi fisici. Una volta approdato alla corte del suo attuale tecnico, è stato amore a prima vista: Piovani ha subito capito le potenzialità del suo giocatore, che in pochi mesi è divenuto leader sia tecnico che carismatico all’interno della squadra. Emblema delle grandi qualità di Magri sono le dodici clean sheet ottenute da settembre a questa parte, decisive oltre che a livello statistico individuale, anche per il secondo posto attuale della sua compagine. 

LE CARATTERISTICHE

Sono davvero tante le qualità che stanno gli stanno permettendo di affermarsi come uno dei migliori portieri della sua categoria, ma ognuna di esse merita di essere citata al fine di far emergere la sua completezza nel ruolo. Il ragazzo è innanzitutto dotato di una grandissima esplosività tra i pali,  che gli permette di compiere veri e propri balzi felini per difendere la propria porta; un altro pezzo forte del repertorio sono le uscite e le sue grandi capacità nell’uno contro uno, dove diventa davvero insuperabile per gli attaccanti avversari. Inoltre, in un calcio in cui anche ai portieri è richiesto sapersi far valere col pallone tra i piedi, Magri è davvero utile alla sua squadra anche nella costruzione dal basso. Oltre alle sua qualità tecniche, non passando indifferenti nemmeno quelle mentali: grazie alla sua tempra mentale, risulta spesso decisivo nelle occasioni in cui è chiamato a salvare la squadra dai gol avversari, ed è davvero formidabile nel disporre gli uomini su ogni tipo di calcio piazzato, recitando quasi la parte del “telecomando umano”; a ciò si aggiunge una grande leadership nei confronti dei compagni, che l’estremo difensore non solo incoraggia dalle retrovie, ma che continua anche ad aiutare a distanza.

LA PARTITA

Non è facile selezionare una singola partita tra quelle disputate da Magri, piochè i suoi interventi sono stati fondamentali in diversi momenti, come nel match d’andata con il Darfo Boario, o nel girone di ritorno con la Verolese. Tra tutte le sue mirabolanti prestazioni, svetta tuttavia l’incontro con il Mantova, partita in cui sull’1-0 per i ragazzi di Piovani nella stessa azione ha prima effettuato una parata miracolosa su contropiede avversario, per poi far scattare la controffensiva da cui è nato il raddoppio della Rigamonti. 

IL PARAGONE

A detta del suo stesso allenatore, sono i diversi i portieri che Magri ricorda quando lo si vede giocare; da un lato viene quasi spontaneo il paragone con Neuer per le grandi capacità con il pallone tra i piedi, ovviamente con le dovute proporzioni. Allo stesso tempo ricorda anche per la già citata esplosività due grandi ex portieri della nobile scuola italiana come Angelo Peruzzi e Christian Abbiati.

IL FUTURO

Le prospettive future per il ragazzo sono davvero rosee: il ragazzo infatti è seguito da diverse società, anche piuttosto rinomate,e non è affatto impensabile, qualora continui a rimanere sui livelli mantenuti fino all’attuale interruzione dei campionati, che possa riuscire a conquistarsi spazio tra le fila di una Juniores Nazionale, o perché no, anche all’interno di una formazione Berretti.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli