La prima giornata del girone D vede opposti Assago e Brera, due squadre che hanno obiettivi differenti ma vogliono in ogni caso sorprendere. Dopo soli tre minuti si sblocca già il risultato in favore dei padroni di casa: su rigore capitan Lorino spiazza Vanzini. Il vantaggio ottenuto nei primi minuti spinge i padroni di casa a cercare di allungare le distanze e dopo un clamoroso errore sotto porta di Sferlazza, al diciassettesimo arriva il raddoppio. Gemelli acellera bene sull’out di destra e dopo aver scambiato con Sferlazza gonfia la rete. Il doppio vantaggio da troppa sicurezza ai padroni di casa che si vedono rimontare nel giro di sei minuti: al diciannovesimo con un bel diagonale in area Montemurro accorcia le distanze; al venticinquesimo, sempre Montemurro, trova un gol meraviglioso da fermo in posizione molto defilata. La ristabilita parità non rende felice Sabatino che decide di sostituire due terzi del suo centrocampo, mossa che poi si rivelerà azzeccata. Al trentacinquesimo inizia il “Scorti Show” che come numero di apertura prevede un gran tiro ad incrociare, facilitato dall’assist di Suardi, per portare in vantaggio i suoi.  Il secondo numero non tarda ad arrivare, infatti al quarantaquattresimo, restituisce il favore a Suardi con un assist in rovesciata, che viene sfruttato al massimo per riportare a due i gol di distanza. La ripresa inizia con ritmi nettamente inferiori al primo, ma le emozioni non mancano soprattutto verso la porta difesa da Vanzini. La quiete persiste fino a dieci minuti dal termine del match, quando Scorti riesce ad arrivare in area di rigore smarcato e con un potente diagonale gonfia la rete. Il bomber assaghese non si accontenta e vuole portarsi a casa il pallone: al quarantesimo grazie a una maestosa azione personale di Anteri deve solo mettere il piattone e pensare a come esultare. A fine partita Sabatino rivela «Ho cambiato i centrocampisti per far capire alla squadra che ciò che stavamo facendo non andava bene. Siamo stati poco cinici, sembriamo una squadra di settore giovanile che giocano per farsi vedere e non per raggiungere un obiettivo. Dobbiamo lavorare per diventare una prima squadra. Il nostro obiettivo è quello di giocarci i primi sei posti.»

IL TABELLINO DI ASSAGO BRERA UNDER 19

Assago Brera 6-2
Reti: (2-0; 2-2; 6-2) 4’ rig. Lorino (A), 17’ Gemelli (A), 19’ Montemurro (B), 25’ Montemurro (B), 35’ Scorti (A), 44’ Suardi (A), 34’ st Scorti (A), 40’ st Scorti (A).
Assago:Di Terlizzi 6, Chamey 6, Gemelli 7 (25’ st Tatarella 6), Grimaldi 5.5 (35’ Formignani 6.5), Lanati 6, Lorino 6.5, Sferlazza 5.5 (34’ Anteri 6.5), Dossena 6.5 , Scorti 8.5, Suardi 7 (13’ st Alario 6), Zito 6 (11’ st Lusci 6). A disp. Mancosu, Massetti, Diaferia, Lombardi. All. Sabatino Luigi 7.5. Dir. Valle.
Brera:Vanzini 5.5, Polizzi 5.5, Darboe 5.5, Cherif 5, Strati 5, Egoulou 5 (1’ st Zeneli 6), Montemurro 6.5, Manzi  5 (3’ st Vinetti 6), Ardizzone 6, Olamide 5.5, Abd 5 (31’ st Majid sv). A disp. Giannella, Yasin. All. Selli. Dir. Aleotti
Arbitro:Nocella di Legnano 6.5 Mostra tutta la sua esperienza gestendo al meglio cartellini e fischi.
Ammonizioni: 39’ Olamide (B).

LE PAGELLE DI ASSAGO BRERA UNDER 19

PAGELLE ASSAGO (4-3-1-2)
All. Sabatino Luigi 7.5 Con coraggio fa due sostituzioni nel primo tempo e ha ragione lui.
Di Terlizzi 6 Incolpevole sui due gol, per il resto sicuro.
Chamey 6 Sempre molto attento in fase difensiva e aiuta anche in attacco.
Gemelli 7 Grande azione personale sul gol e per il resto è chirurgico.(25’ st Tatarella 6)
Grimaldi 5.5 Viene sostituito per dare un messaggio alla squadra. (35’ Formignani 6.5)
Lanati 6 Preciso in fase difensiva non corre mai rischi.
Lorino 6.5 Con molta personalità batte un rigore perfetto.
Sferlazza 5.5 Sabatino lo sostituisce dopo poco per ammonirlo. (34’ Anteri 6.5)
Dossena 6.5 Agisce dietro le punte con grande qualità e ritmo, inserendosi anche molto bene.
Scorti 8.5 Tripletta, assist in rovesciata e numerose volte pericoloso. Fuori categoria.
Suardi 7  Gol e tanto lavoro sporco per permettere a Scorti di esprimersi a pieno. (13’ st Alario 6)
Zito 6 Tanta grinta e quantità, che lo portano ad arrendersi ai crampi. (11’ st Lusci 6)

PAGELLE BRERA (4-4-2)
 All. Selli 6 Le qualità in campo si mostrano da subito impari, ma i suoi giocano con coraggio.
Vanzini 5.5 Sei gol subiti sono molti, ma ha pochissime colpe.
Polizzi 5.5 Soffre le situazioni in cui viene chiamato ad allargarsi in fase difensiva.
Darboe 5.5 Non riesce a spingere con continuità, commette anche molti errori in impostazione.
Cherif 5 Fatica molto a fare filtro davanti alla difesa.
Strati 5 Deve migliorare la comunicazione tra i centrali, soffre troppo.
Egoulou 5 Sbaglia spesso i tempi di usciti, mettendo qualche toppa con i contrasti.(1’ st Zeneli 6)
Montemurro 6.5 Segna due gol di pregevole fattura.
Manzi 5 Non riesce a creare superiorità e sbaglia molti passaggi. (3’ st Vinetti 6)
Ardizzone 6 Si muove molto provando e riuscendo a creare qualche brivido.
Olamide 5.5 Corre, soffre e si sacrifica perdendo di lucidità e commettendo qualche fallo di troppo.
Abd 5 Perde spesso la posizione per spingersi in avanti. (31’ st Majid sv)

LE INTERVISTE POST GARA: LUIGI SABATINO (ASSAGO)