L'undici titolare del Centro Schuster.

Lo Schuster riesce a superare l’insidia Assago, fondamentali sono state le capacità di saper soffrire e di saper rimanere concentrati sul campo. La prima occasione arriva dopo soli due minuti dal fischio d’inizio: Orlandini riesce a trovare in mezzo all’area Saluzzi, che però non riesce a superare Mancosu. Proprio la posizione dei due esterni larghi, Orlandini e Cerretti, del 3-5-2 sarà un’arma fondamentale per i nero verdi; l’Assago invece prova sfruttare un buon possesso palla per liberare gli esterni offensivi del 4-3-3 e poi trovare un centrocampista che si inserisce o la punta. All’ottavo minuto si sblocca il risultato, Grimaldi trova con un lancio perfetto Lusci sull’out di sinistra. L’esterno sinistro giallo verde dopo essersi liberato bene serve alla perfezione l’inserimento di Altieri, che insacca con precisione sul palo lontano. Il gol galvanizza i padroni di casa che provano ad aumentare le distanze, ma gli ospiti non sembrano intenzionati ad arrendersi così presto e riescono anche loro ad affacciarsi con continuità nella metà campo avversaria. Al ventitreesimo il risultato torna in parità. Anche grazie ad una rivedibile uscita di Mancosu, Cerretti colpisce bene di testa e, nonostante un tentativo di parata da parte di un giocatore di movimento, gonfia la rete. La situazione di parità dura solo un minuto, fino a quando Cerretti trova Saluzzi in profondità, che riesce a superare Mancosu con un ottimo pallonetto. L’Assago si rifà sotto al trentesimo con un calcio di punizione di Grimaldi che viene prontamente neutralizzato da Mazzucchelli. Al quarantunesimo il protagonista è ancora Grimaldi, che questa volta gonfia la rete con un colpo di testa dal limite dell’area, ma Piccolini annulla tutto per fuorigioco. Il secondo tempo si apre con un’espulsione, al terzo minuto Anteri viene espulso direttamente per un fallo. L’espulsione crea non poco nervosismo nei ragazzi di Sabatino, che mentalmente sembrano abbandonare il campo. Di questa situazione ne approfitta prontamente Meneghelli, superando su punizione dal limite sinistro Mancosu, non ancora perfetto. Passa soltanto un minuto e lo Schuster ha l’occasione per chiudere definitivamente il match, Orlandini si ritrova completamente da solo in mezzo all’area e con il suo diagonale scheggia il palo. Anche grazie ai giocatori freschi l’Assago riesce a rientrare in partita dal punto di vista mentale. Questo rientro culmina con il gol dal limite dell’area di Deiana, al trentacinquesimo, che regala dieci minuti finali di fuoco. Gli ultimi momenti della partita vedono grandi occasioni da ambo le parti, che però non vengono sfruttate. A fine gara Sabatino non riesce a nascondere la propria delusione «Non siamo riusciti a sfruttare il vantaggio perché abbiamo subito il giallo dato in occasione del primo gol. Siamo stati ingenui ad uscire dalla partita per questo episodio, che ci ha portati ad essere sotto nel risultato. Non voglio giudicare l’arbitro, ma è difficile far finta di niente L’espulsione non c’era, ha dato tanti gialli e non capisco a fondo neanche la scelta di annullare il gol. Dispiace perché il calcio si basa sugli episodi e oggi ci sono girati tutti male. Apprezzo comunque l’atteggiamento mostrato, anche in dieci ce la siamo giocata.» Crippa con soddisfazione rivela «Approcciamo tutte le partite in maniera soft, il gol subito poi ci ha svegliati. Non abbiamo sfruttato situazioni per chiuderla e neanche la superiorità numerica, dovevamo giocare meglio anche con il cronometro. Probabilmente queste situazioni sono dovute anche alla giovane età dei ragazzi. Il nostro obbiettivo rimane di fare trentatre punti prima di natale, poi si penserà al futuro.»

Piccolini di Lomellina.

IL TABELLINO DI ASSAGO SCHUSTER UNDER 19

ASSAGO-SCHUSTER 2-3
RETI (1-0, 1-3, 2-3): 7’ Altieri (A), 23’ Cerretti (S), 24’ Saluzzi (S), 10’ st Meneghelli (S), 35’st Deiana (A).
ASSAGO (4-4-1-1): Mancosu 5, Massetti 6 (10’ st Chamey 6), Gemelli 5.5, Grimaldi 6.5, Lanati 5.5, Lorino 5, Lusci 6 (11’ st Daiana 6.5), Dossena 6 (30’ st Zito 6), Cortinovis 5.5, Bortolotti 5.5, Anteri 5.5. A disp. Di Terlizzi, Cartoni, Barra, Diaferia, Sferlazza. All. Sabatino 6. Dir. Borin-Minervini.
SCHUSTER (3-5-2): Mazzucchelli 6, Orlandini 6.5 (32’ st Morosi sv), Trini 6, Lamperti 6.5 (8’ st Varotto 6), Manzi 6, Omodei 6 (7’ st Sforza 6), Cerretti 7, Diabate 7.5 (36’ st Bolzoni sv), Saluzzi 7, Meneghelli 7, Garcea 6 (14’ st Castelli 6). A disp. Fioravanti, Varotto, Bozzato. All. Crippa 6.5. Dir. Garcea-Cantone.
ARBITRO: Piccolini di Lomellina 5. Da subito inizia ad usare in maniera smisurata i cartellini. Fischia tantissimo, rendendo la partita poco scorrevole e interrompendo oltremodo il gioco.
AMMONITI: Lorino (A), Lusci (A), Dossena (A), Cortinovis (A), Bortolotti (A), Orlandini (S), Trini (S), Lamperti (S), Manzi (S), Cerretti (S), Saluzzi (S), Morosi (S).
ESPULSI: 3’ st Anteri (A) per un fallo, rosso diretto. Dalla panchina, al termine del match per proteste, Sferlazza.

Forza, grinta e infinita corsa rendono Diabate il migliore in campo.

LE PAGELLE

ASSAGO (4-4-1-1):
All. Sabatino 6 Sotto l’aspetto del gioco la sua squadra è difficilmente criticabile, c’è da lavorare sulla tranquillità e l’accettare decisioni che possono sembrare sbagliate.
Mancosu 5 Giornata da dimenticare per lui, ha grandi responsabilità su tutti i gol.
Massetti 6 Viene poco aiutato dal reparto, ma riesce a gestire al meglio l’inferiorità dal suo lato.  (10’ st Chamey 6)
Gemelli 5.5 Soffre molto gli scambi rapidi e anche i lanci alle spalle, sul secondo gol ha responsabilità.
Grimaldi 6.5 Stoico, non sembra conoscere la stanchezza e nel finale è l’unico centrocampista in campo.
Lanati 5.5 Si fa trovare spesso fuori posizione regalando qualche occasione.
Lorino 5 Nervoso sin da subito e in difficoltà con i movimenti degli avversari, rimandato.
Lusci 6 Serve l’assist per il primo gol, corre tanto cercando di aiutare la difesa contro gli esterni avversari.(11’ st Daiana 6.5 Ha il merito di entrate subito bene in partita, gol e occasioni create)
Dossena 6 Nonostante il suo nervosismo sia tangibile non si lascia pregare per pressare e lottare.(30’ st Zito 6)
Cortinovis 5.5 Si trova spesso troppo isolato, dopo l’inferiorità numerica non riesce più a farsi vedere. (19’ st Suardi 6)
Bortolotti 5.5 Fatica a trovare la posizione ideale in campo a causa delle molte maglie avversarie che lo accerchiano.
Anteri 5.5 Ha il merito di sbloccare il match, ma anche il demerito di lasciare i suoi in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo

L’undici titolare dell’Assago.

SCHUSTER (3-5-2):
All. Crippa 6.5 I suoi ragazzi mostrano un buon carattere nel riuscire a ribaltare il risultato su un campo tutt’altro che facile.
Mazzucchelli 6 Sui gol è completamente esente da colpe, effettua anche delle buone parate.
Orlandini 6.5 Le sue spiccate doti offensive mettono in crisi la retroguardia assaghese, notevole anche la corsa. (32’ st Morosi sv)
Trini 6 Molto ordinato e pronto, bravo nei movimenti fondamentali della difesa a tre.
Lamperti 6.5 Metronomo della sua squadra, costringe spesso al fallo gli avversari per rallentarlo.  (8’ st Varotto 6)
Manzi 6 Qualche errore di comunicazione con il compagno, ma nel complesso sufficiente.
Omodei 6 Comanda bene la difesa e effettua buone giocate di personalità. (7’ st Sforza 6)
Cerretti 7 Il suo gol dona nuova linfa alla sua squadra e la sua corsa crea occasioni.
Diabate 7.5 Mette tutto quello che ha sul campo, corre, vince contrasti e si inserisce sempre. (36’ st Bolzoni sv)
Saluzzi 7 Molto intelligente a superare con il pallonetto Mancosu, per il resto fa a sportellate e fa salire i suoi.
Meneghelli 7 Condisce un’ottima prestazione con un bel gol su punizione.
Garcea 6 Fa tanto lavoro sporco, molto importante il suo pressing per ritardare l’uscita del pallone degli avversari. (14’ st Castelli 6)

L’undici titolare del Centro Schuster.

ASCOLTA LE PAROLE DI SABATINO, ALLENATORE ASSAGO

ASCOLTA LE PAROLE DI CRIPPA, ALLENATORE SCHUSTER


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.