morazzone busto 81 baialuna
Andrea Baialuna, portiere del Morazzone

Due punti in due partite, per una neo-promossa, potrebbero essere un bottino soddisfacente, ma a vedere questo Busto 81 l’impressione è che – nei primi centottanta minuti – manchino quattro punti. Con l’Universal, sabato scorso, la beffa arrivò in pieno recupero a causa di un’ingenuità; con il Morazzone, invece, i tre punti non sono arrivati per la poca precisione negli ultimi metri e per gli straordinari riflessi di Baialuna, autore di due parate prodigiose su Persiani e Carfora. Taccuino delle occasioni dalla parte della squadra di Di Bari che, però, nel finale ha chiuso col fiatone rischiando grosso nel finale convulso quando il Morazzone ha tentato gli ultimi assalti sugli sviluppi di palle inattive con Rossi e Ferrara. «Abbiamo prodotto tanto ma abbiamo segnato solo su rigore – ha detto Di Bari – Se oggi abbiamo fatto dieci occasioni e un gol dovremo lavorare per arrivare a venti occasioni e due gol. Due punti sono una marcia da media salvezza, se pensiamo che avrebbero potuto essere sei… Però serve tempo, la squadra è nuova e si allena assieme da poche settimane». Busto 81 bello a vedersi quando avviava l’azione coinvolgendo tutta la prima linea con scambi veloci per cercare poi il ricamo di Carfora o la giocata sull’esterno di Valente. Ma la continuità e le distanze non sempre sono state quelle giuste. Sul fronte Morazzone, invece, c’è un prima e un dopo il 29′, minuto in cui Marco Dallo ha richiamato in panchina i deludenti Pinna e Pirrello, troppo evanescenti sul fronte offensivo. Doppio cambio avvenuto dopo aver rischiato pochi istanti prima di trovarsi in svantaggio visto il palo colpito da Cova Caiazzo di testa sugli sviluppi di un corner. «Abbiamo sprecato due cambi nel primo tempo per due giocatori che dovrebbero essere da prima squadra. Evidentemente non hanno capito come funzionano le cose a Morazzone – ha detto contrariato Dallo – Chi è entrato dopo ha dato tutto e infatti siamo cresciuti e ci siamo presi un punto importante su un campo difficile».
Padroni di casa che provano a dettare i ritmi col palleggio per poi cercare di colpire: la prima occasione è di Migliano che trova sulla sua strada la gambona di Tonetto, mentre pochi minuti più tardi gli ex Varese Barone e Valente avviano l’azione che ha portato Provasi alla conclusione in area, sulla quale però Baialuna ha fatto il suo dovere. Busto 81 che prova a forzare tra il 22′ e il 28′ quando Persiani (di testa) costringe Baialuna alla paratona in area piccola, poi è il palo a dire di no a Cova Caiazzo. E dopo le occasioni mancate ecco materializzarsi la legge non scritta del calcio al 31′ quando la zuccata in area piccola di Maschi sul calcio d’angolo di Mongelli. La squadra di Di Bari, che trova subito la reazione con Cova Caiazzo e Provasi, riesce a trovare il pareggio prima dell’intervallo grazie al calcio di rigore procurato da Provasi (contratto con Sola) e trasformato da Migliano con quale brivido.
In avvio di ripresa è un’altra prodezza di Baialuna a negare il gol dalla distanza a Carfora che, con il passare dei minuti, prova a prendere per mano i compagni per farli uscire dalle secche del pareggio. A metà ripresa fiammata bustocca con Provasi sulla destra che pesca, nel cuore dell’area, Persiani in solitaria: ma lo stacco del centravanti è imperioso ma non preciso. Il Morazzone, tenace e combattivo in ogni zona del campo, riesce a tenere botta nel modo giusto e nel finale prende il pallino in mano, rendendosi pericoloso con i suoi difensori.

BUSTO 81-MORAZZONE UNDER 19 – IL TABELLINO

Busto 81-Morazzone 1-1
RETI (0-1, 1-1): 31′ Maschi (M), 43′ rig. Migliano (B).
BUSTO 81 (4-3-3): Soffiatti 6, Rossi 6.5, Barone 7, Cova Caiazzo 7.5, Ferrara 6.5, Rossetto 6 (32′ Meloni 7), Provasi 6.5, Carfora 7, Persiani 6, Migliano 6.5 (33′ st Ghezzi sv), Valente (15′ st Gentile 6). A disp. Pellizzi, Bauleo, Sorrentino, Wahi, Sforte, Castiglia. All. Di Bari 6.5. Dir. Gussoni.
MORAZZONE (4-2-3-1): Baialuna 8, Maschi 7.5, Toffoli 6 (1′ st Colombo 7), Vedovato 6.5, Sola 6.5, Tonetto 7, Fontana 6.5, Di Dio 6.5 (10′ st Boscaini 6.5), Pinna 5.5 (29′ Nocera 6.5), Pirrello 5.5 (29′ Luca 6.5), Mongelli 6. A disp. Milani, Da Siena, Marchetta, Maresca, Vuolo. All. Dallo 6.5. Dir. Gennaro.
ARBITRO: Visigalli di Gallarate 6.5.
AMMONITI: Nocera (M), Cova Caiazzo (B), Rossi (B).

Busto 81 Morazzone Visigalli
L’arbitro Visigalli di Gallarate

PAGELLE BUSTO 81

Soffiatti 6 Di fatto gli arriva un tiro nello specchio e viene trafitto. Non è nella posizione ottimale su quell’angolo e, pochi istanti dopo, manca un’uscita.
Rossi 6.5 Offre copertura e resta vigile fino alla fine.
Barone 7 Vero che a volte vuole strafare e potrebbe correre dei rischi: peccato veniale visto quanto fatto in tutto il match.
Cova Caiazzo 7.5 L’esperienza del piano superiore si vede tutta. Alza la muraglia.
Ferrara 6.5 Efficacia. Bada alla sostanza e porta a casa la pagnotta.
Rossetto 6 Fa la sua parte ma serviva qualcosa in più. (32′ Meloni 7 Cerca di dettare i tempi e si fa trovare sempre al posto giusto).
Provasi 6.5 Generoso. Riesce a mettere buoni cross ma nessuno li sfrutta a dovere.
Carfora 7 Nella ripresa cambia marcia: prova la conclusione più volte e lo trovi a rincorrere fino alla fine.
Persiani 6 Tanto sacrificio là davanti. Quell’occasione mancata per il 2-1 pesa eccome.
Migliano 6.5 A provare ci prova, anche quando potrebbe giocarla. Realizza il rigore con qualche brivido.
Valente 6.5 Buone giocate sulla sinistra. Trova il fondo e lavora tanto. (15′ st Gentile 6 Non trova l’acuto).
All. Di Bari 6.5 La squadra è organizzata. Manca la continuità e la cattiveria in zona gol.

Busto 81 Morazzone Busto 81
L’undici di partenza del Busto 81

PAGELLE MORAZZONE

Baialuna 8 Le parate su Persiani e Carfora sono monumentali. Quando è sollecitato risponde presente e sul rigore c’era.
Maschi 7.5 Legge la situazione con grande intelligenza. Dal suo lato l’argine tiene, segna il gol del vantaggio e alla fine è sempre lì.
Toffoli 6 Meno deciso del solito e, quando perde l’attimo, rischia qualcosa. (1′ st Colombo 7 Ne ha fino alla fine).
Vedovato 6.5 Tignoso. Cerca di tenere la briglia della mediana.
Sola 6.5 Commette il fallo da rigore ma è l’unica macchia in una partita di sostanza. Non bada all’estetica ma al sodo.
Tonetto 7 Allunga la gamba per evitare guai peggiori in avvio, poi sbroglia situazioni pericolose con grande esperienza.
Fontana 6.5 Qualche cross così così ma lavora fino alla fine.
Di Dio 6.5 Posizione strategica, finché ne ha fa la sua parte. (10′ st Boscaini 6.5).
Pinna 5.5 Uno come lui dovrebbe trascinare la squadra invece… (29′ Nocera 6.5 L’atteggiamento è quello giusto).
Pirrello 5.5 Appare scarico e con poco temperamento. (29′ Luca 6.5 I complimenti incassati sono meritati).
Mongelli 6 Per la squadra. Tra alti e bassi fa la sua parte.
All. Dallo 6.5 Non ha timore nell’intervenire così presto sulle sue scelte. La squadra ha carattere.

Busto 81 Morazzone Morazzone
L’undici di partenza del Morazzone

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.