lunedì 1 Giugno 2020 - 07:57:04

Carugate Under 19, allenamenti individuali e una missione da terminare: le parole di Pasquale Pugliese

Le più lette

Pro Palazzolo, Stefano Bonometti nuovo Responsabile del Settore Giovanile

Novità in casa Pro Palazzolo: Stefano Bonometti prende il posto di Edoardo Raccagni ed è il nuovo Responsabile del...

Accademia Inter Under 16: intervista doppia a Silvestre e Cisana, talentuosa coppia centrale nerazzurra

Prosegue il viaggio in giro per la Lombardia dell'Under 16 Regionale. Sbarchiamo quest'oggi in casa Accademia Inter Under 16:...

Serie D, 31 club fondano il Gruppo ‘Salviamoci’ e diffidano FIGC e LND

Le linee guida emanate venerdì dalla LND non potevano che creare diversi malumori. La risposta dei club 'condannati' all'Eccellenza...

Il Carugate Calcio di Pasquale Pugliese è un gruppo molto unito e, prima della sospensione dei campionati, era primo in classifica nel Girone C dell’Under 19 Regionale Fascia B con un unico obiettivo: la promozione nei Fascia A. Questo stop a causa del Covid-19 sta facendo del male a tutti, sia ai giocatori per la loro preparazione atletica e sia economicamente alle società: «Mando i messaggi ai miei ragazzi – spiega il tecnico – dicendo loro di stare a casa e non di rischiare, inizialmente gli inviavo delle schede con degli esercizi che potevano praticare anche all’aperto, ma con il cambio delle regole sono costretti ad allenarsi a casa». Prima della sosta, il Carugate di Pugliese è sempre stato in testa alla classifica, ha perso punti le ultime due giornate di campionato, ma la squadra si è ripresa subito fortificando il +2 sul Costamasnaga. Pugliese conosce bene questo gruppo, soprattutto i ragazzi del 2002 con i quali l’allenatore ha vinto il campionato Allievi dell’anno scorso. Rispetto alla passata stagione, però, c’è stato un cambio di modulo: «Sono passato al 4-2-3-1 nella prima fase del campionato, poi al un 4-3-1-2: Ruggero e Cavallone sono nati per giocare insieme». Ruggero e Cavallone come Lautaro Martinez e Lukaku, e il tecnico non può che elogiare le sue due punte di diamante che hanno collezionato 23 gol in due: due ragazzi che giocano l’uno per l’altro. A spostare gli equilibri nella seconda parte del campionato è stato l’unico acquisto del mercato di gennaio, Nicolò Cara, classe 2001 arrivato dalla Speranza Agrate «Avevo proprio bisogno di un giocatore tuttofare come lui. La rosa ora è completa».

SPRINT-SOLIDALE – 3 MESI GRATIS


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy