10 Agosto 2020 - 22:06:52

La Dominante – Mariano Under 19: Villa allo scadere manda all’inferno Felici e i suoi

Le più lette

Rovato Eccellenza, tra i pali arriva Manuel Felotti dal Brusaporto

Nuovo portiere per il Montorfano Rovato, società impegnata nel campionato di Eccellenza, che si è assicurata il classe 2002...

Benarzole, in attacco arriva Castagna

Il Benarzole trova il suo numero 9 e lo va a pescare con un curriculum di un certo livello....

Il format dei campionati c’è, le graduatorie di ripescaggio delle giovanili ancora no

Il Comitato Regionale ha deliberato il format dei campionati per la stagione 2019/20 non solo per le prime squadre...

È bastato un gol praticamente a tempo scaduto al Mariano di Bellantone per ritornare a casa dalla trasferta monzese con l’intera posta in palio. Una sconfitta, invece, pesante per la truppa nerazzurra di Giuseppe Felici che era chiamata a vincere per dare una grande scossa alla propria classifica, che ora si fa molto preoccupante. Pronti via subito il Mariano si presenta con tanti uomini in avanti: La Domi nei primissimi minuti del match fatica ad uscire dalla propria metà campo. Il primo brivido del match è di marca Mariano e di fatto La Domi se lo crea da solo a causa di una incomprensione tra Verdalay e Rigato, un pasticcio sul quale però l’attacco comasco non riesce a sfruttare la chance. Con il passare dei minuti i nerazzurri acquistano fiducia e guadagnano campo, ma la squadra di Bellantone dietro è ben messa e non concede linee facili di passaggio negli ultimi 30 metri. Al 10’ ecco che la formazione di casa prova a pungere, sfruttando un errore in uscita di Gerosa che lascia libero spazio a Lo Cascio di raccogliere palla sul fondo e mettere al centro alla ricerca del colpo di testa di Di Liberatore, ma la sfera è leggermente alta ed il centravanti di casa sfiora senza indirizzare. Passano pochi istanti ed è ancora La Dominante a rendersi pericolosa, con il grande destro di Paganelli ad incrociare, deviato alla grande in corner da Gerosa. La risposta del Mariano però non tarda ad arrivare, visto che al 15’ Chirico serve con un grande pallone filtrante per Ballabio, ma “el diez” comasco lanciato a rete viene fermato dall’uscita di Rigato. Dopo una prima fase di appannamento a metà primo tempo è La Dominante a provarci con più intensità, senza però riuscire a trovare il guizzo gusto. Sul fronte opposto il Mariano tiene il campo senza spingersi in avanti con troppa convinzione. Sul finale di frazione, però, la squadra di Bellantone sembra trovare coraggio e costringe La Domi ad una difesa affannosa. Grande protagonista di questa fase della partita è Gianfranco Ballabio che con la sua velocità e tecnica sta mettendo alla dura prova l’intera difesa monzese. Il secondo tempo si apre subito con una Dominante arrembante che, dopo nemmeno un minuto, sfiora il gol in due occasioni: prima è Paganelli a chiamare Gerosa al grande intervento su una bella conclusione ad incrociare, sulla ribattuta la sfera arriva a Pandolfi che prova di prima intenzione ma la sua conclusione è troppo debole e centrale. La risposta del Mariano, come di consueto, non si fa attendere. I ragazzi di Bellantone si affidano ancora una volta alla velocità e al guizzo di Ballabio che, scappa in velocità a destra a Baini e una volta in area prova ad incrociare la conclusione, trovando però di fronte a sé un Rigato coraggioso che salva tutto. Al 13’ è ancora Mariano: gran break di Sciascia in mezzo al campo che porta palla e serve in profondità Pavanetto che sfida Verdalay e da posizione molto defilata calcia trovando l’intervento coi piedi di Rigato che salva ancora una volta i suoi. Dopo un periodo di praticamente solo Mariano, al 20’ ecco che La Dominante riprova a farsi pericolosa quando Camporeale si mette in proprio e con una grande progressione entra in area e prova la conclusione che viene murata dalla difesa, ma una carambola stava per avvantaggiare il neo entrato Punzi che però non riesce a due passi dalla porta a coordinarsi per fare male. La gara resta sul filo del rasoio, con le due squadre che si allungano e iniziano a concedere spazi. Esattamente come al 33’ quando sulla sinistra scappa Villa, che approfitta di un errore in disimpegno dei monzesi, brucia Verdalay in velocità e una volta in area scarica all’indietro per l’accorrente Pavanetto, ma il bomber comasco allarga troppo il destro calciando fuori dallo specchio. Passano pochi secondi ed il Mariano nuovamente si presenta dalle parti di Rigato con Shala, lanciato benissimo in profondità da Pavanetto, ma una volta in area la sua conclusione con il destro termina alta. Nel finale La Domi perde un po’ le misure tra i reparti e fatica ad essere incisiva negli ultimi metri. Il Mariano ha più carattere e sembra volere con più ardore la vittoria. Nel finale però è La Dominante, con un guizzo personale di Punzi sulla sinistra a sfiorare il vantaggio. L’attaccante nerazzurro, infatti, lavora un bel pallone che poi crossa sul secondo palo dove arriva l’accorrente Sesana che da ottima posizione calcia, però, largo sciupando il tutto. Ma nel finale, quando tutto sembrava oramai essere destinato a mettere in archivio uno 0-0 ecco che esce fuori tutto il carattere del Mariano. La squadra di Bellantone recupera un grande pallone sulla sinistra, la sfera arriva a Shala che intelligentemente serve al centro Villa tutto solo che da due passi insacca il gol della vittoria.

IL TABELLINO
LA DOMINANTE 0
MARIANO 1
RETE: 48’ st Villa (M)
LA DOMINANTE (4-3-3): Rigato 7, Baini 6.5, Quarenghi 6, Pandolfi 6, Ferrandino 7, Verdalay 5.5, Lettieri 6.5, Camporeale 6.5 (32’ st D’Alessandro 6), Di Liberatore 6 (14’ st Punzi 6), Lo Cascio 6 (22’ st Sesana 6), Paganelli 6.5 (11’ st El Azyzy 6). A disp. Borgonovo, Calzone. All. Felici 6.
MARIANO (4-3-3): Gerosa 6.5, Brendolini 6 (3’ st Scilingo 6), Asnaghi 6.5 (13’ st Shala 6.5), Chirico 6.5 (3’ st Villa 7), Riva 6, Sciascia 7, Rivolta 6 (3’ st Pasquali 6), Colciago 6, Pavanetto 6.5, Ballabio 7 (25’ st Cazzaniga 6), Citterio 6. A disp. Marta, Fenotti, Lissoni, Calabrese. All. Bellantone 6.5.
ARBITRO: De Grandi di Treviglio 6.5.
AMMONITI: 44’ Lettieri (L), 31’ st Scilingo (M)

La formazione de La Dominante prima del fischio di inizio

PAGELLE LA DOMINANTE
Rigato 7 Pronti via e due sue insicurezze potrebbero far presagire ad un pomeriggio nero. E invece l’estremo difensore nerazzurro si riprende alla grande e salva il risultato più volte grazie al suo coraggio.
Baini 6.5 Primo tempo davvero positivo: molto concentrato in fase difensiva, sicuro in fase di impostazione. Nella ripresa il Mariano alza un po’ il ritmo e lui fatica.
Quarenghi 6 Gioca al centro della difesa con personalità e carisma.
Pandolfi 6 Tanta fisicità in mezzo al campo per la formazione di Felici. Se fosse più dinamico sarebbe un centrocampista perfetto.
Ferrandino 7 Si nota poco, ma quando la palla passa dai suoi piedi la manovra nerazzurra di colpo prende ordine.
Verdalay 5.5 Timido ed impacciato. L’attacco del Mariano lo mette in difficoltà e lui passa una gara a rincorrere.
Lettieri 6.5 Ritorno alle origini lui. Impiegato da terzino gioca una gara molto attenta in fase difensiva e non manca mai il suo apporto in fase offensiva.
Camporeale 6.5 Dinamicità e sostanza in mezzo al campo. Bella la sua progressione a metà secondo tempo che risveglia La Domi dopo un periodo di appannamento.
Di Liberatore 6 Là davanti fa fatica contro i difensori centrali del Mariano. Lui però cerca come può di far salire la squadra giocando anche sponde intelligenti con i compagni.
Lo Cascio 6 Di certo non gli manca l’irriverenza e la tecnica, però tocca troppe volte la sfera mandando spesso fuori giri i suoi compagni.
Paganelli 6.5 Le sue conclusioni nel primo tempo sono le uniche vere occasioni prodotte da La Dominante. Gioca una gara intelligente dando spesso la mano in copertura ai compagni.
All. Felici 6 La squadra ha una sua idea di gioco, quello che manca è un po’ di carattere specialmente nei momenti di difficoltà.

L’undici iniziale scelto da Bellantone

PAGELLE MARIANO
Gerosa 6.5 Con le sue parate trasmette sicurezza a tutta la squadra. Sempre attento e sicuro quando chiamato in causa.
Brendolini 6 Gara timida. Si limita al compitino senza strafare. Sufficienza meritata.
Asnaghi 6.5 Partita molto intensa in mezzo al campo. Dà ritmo e sostanza alla manovra del Mariano.
Chirico 6.5 In mezzo al campo si destreggia con qualche bel pallone servito agli attaccanti (3’ st Villa 7 Con un colpo da biliardo in pieno recupero si guadagna la palma di man of the match).
Riva 6 Gioca una gara relativamente tranquilla. L’attacco monzese non lo mette in grossa difficoltà e lui si destreggia con maestria.
Sciascia 7 In mezzo al campo fa vedere di avere una marcia in più. Gioca ad un ritmo superiore rispetto ai compagni e la sua visione di gioco è davvero molto interessante.
Rivolta 6 I guizzi e la voglia di fare ci sono, a volte è un po’ troppo frenetico con la palla tra i piedi.
Colciago 6 Da capitano vero lotta e combatte in mezzo per tutta la partita. Non rinuncia mai il duello fisico, ma non riesce mai a fare cambiare passo alla partita.
Pavanetto 6.5 Il bomber di Bellantone resta a secco questo sabato. Detto questo però la sua partita è più che positiva: corre, dribbla e passa la palla. Vero attaccante moderno.
Ballabio 7 Per un’ora abbondante decisamente il migliore in campo per tecnica e dinamicità. Ogni suo strappo ha fatto sudare freddo l’intera retroguardia monzese. Solo Rigato si è messo tra lui ed il gol.
Citterio 6 Impiegato inizialmente da centrale, nella ripresa viene dirottato come terzino e gioca una gara onesta.
All. Bellantone 6.5 La squadra corre e lotta per tutta la gara. Il gol segnato in pieno recupero mostra come questo Mariano abbia davvero un enorme carattere.

LE INTERVISTE

CLICCA QUI PER ASCOLTARE LE PAROLE DI FELICI, ALLENATORE DE LA DOMINANTE

CLICCA QUI PER ASCOLTARE LE PAROLE DI BELLANTONE, ALLENATORE DEL MARIANO


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli