sabato 6 Giugno 2020 - 01:08:26

Lissone – ACD Brianza Under 19: Super Riva è la gioia di Capello

Le più lette

Ponte San Pietro Under 17: alla scoperta di Luca Mascaro, giovane condottiero dei biancoblù

Ci spostiamo più a est, precisamente in casa Ponte San Pietro Under 17. Nella puntata di oggi conosceremo meglio...

Borgosesia: dall’Under 19 sale Carlo Prelli per la Serie D

Dovrebbero mancare poche ore all'ufficialità di Marco Didu sulla panchina del Chieri, così anche il Borgosesia accelera sulla soluzione...

Muggiò Promozione, Fabio Pizzi e il club si lasciano: c’è l’annuncio ufficiale

Fabio Pizzi e il Muggiò si dividono dopo nemmeno una stagione. Ad annunciarlo è lo stesso club monzese, che...

Dopo lo stop interno di settimana scorsa contro la Speranza Agrate, ritorna alla vittoria l’ACD Brianza di Giorgio Capello che, trascinata da un Giorgio Riva in grande spolvero supera, senza nemmeno troppo affanno, il Lissone di Pelosi. Un 2-1 un po’ scialbo, dove di certo in via dei Platani non si è assistito ad un match combattuto ed intenso. A partire meglio fin dai primi minuti sono gli ospiti meratesi, che prendono dal primo minuto il pallino del gioco, senza però – almeno inizialmente – creare grossi pericoli dalle parti di Dell’Oro. Per assistere al primo, vero, tentativo verso la porta lissonese bisogna aspettare il 15’ quando, da quasi metà campo, Alippi cerca sul secondo palo la testa di Riva che, a pochi passi da Dell’Oro, schiaccia la sfera senza metterci troppa potenza; rendendo così semplice l’intervento del numero uno biancazzurra. Creata quest’occasione l’ACD alza i giri del motore e pochi minuti più tardi si ripresenta con pericolosità nell’area di rigore dei padroni di casa. Il protagonista è sempre Riva che semina il panico sulla trequarti e una volta in area prova la conclusione, che sul più bello però viene murata in extremis dalla difesa. Nel finale di primo tempo, messo alle corde, il Lissone prova anche lui ad affacciarsi con pericolosità nella trequarti difensiva dell’ACD. Al 30’ ecco la prima chance dei padroni di casa, con Borsetti che di potenza lascia sul posto Conti, ma una volta in area il 10 biancazzurra perde un po’ l’equilibrio ed è costretto allo scarico all’indietro per l’accorrente Ramadan. Ma esattamente come pochi minuti prima sul tentativo di Riva, la conclusione del sette lissonese viene murata in extremis dalla difesa di casa. I minuti scorrono, ma le occasioni non accendono una partita piatta e a tratti troppo lenta. Ma poco prima del rientro negli spogliatoi, Mondonico si conquista con mestiere una punizione dal limite dell’area. Alla battuta si presenta Riva che calcia verso la porta con un tentativo, non irresistibile, rasoterra; Dell’Oro viene preso di sorpresa e interviene goffamente sulla sfera permettendo così al Merate di portarsi in vantaggio pochi istanti prima della fine del primo tempo. Nella ripresa il copione del match non cambia. Tutt’altro, il Lissone sembra ancora più arrendevole e fatica davvero tanto a presentarsi con costanza nella metà campo difensiva dei lecchesi. Al contrario l’ACD sembra giocare con un piglio diverso, quasi fosse più libera e sciolta. Al 22’ ecco che gli ospiti trovano il raddoppio, grazie ad una bell’azione di Pirovano che sulla destra semina il panico arriva fino in area e prova un conclusione, strozzata, che però finisce sul secondo palo sui piedi reattivi di un freddo Yacuba, che non sbaglia e porta i suoi sul doppio vantaggio. Sul risultato di 2-0 la partita di fatto si spegne, ma a pochi minuti dalla fine, molto a sorpresa, il Lissone riapre i giochi. Il merito è di Ramadan che coglie impreparato De Capitani dopo una punizione che non sembrava impossibile da parare. Il gol sembra dare un pizzico di fiducia ai padroni di casa che nel finale alzano i ritmi ed il baricentro, senza però mai impensierire De Capitani lasciando dunque che la partita termini così, sul punteggio di 2-1 in favore dell’ACD. Un risultato che non fa altro che inguaiare sempre più il Lissone, che adesso rischia per davvero.

LISSONE 1
ACD BRIANZA 2
RETI: 44′ Riva (A), 22′ st Djebre (A), 39′ st Ramadan (L).
LISSONE (4-3-3): Dell’Oro 6, Archesso 5.5 (20′ st Nespoli 6), Mazzucco 6.5, Serugeri 6.5, Sala 6, Arosio 5.5 (38′ st De Rosa sv), Ramadan 7, Caglio L. 5.5, Shehi 5, Borsetti 5.5, Flores Estrada 5 (1′ st Mahmoud 5.5). A disp. Alessandrelli, Tobaldin, Galli, Casiraghi. All. Pelosi 6.
ACD BRIANZA (4-3-1-2): De Capitani 5.5, Spreafico 7, Codreanu 6, Vergani 6.5, Conti 6, Colombo 6.5, Loka 6.5 (21′ st Codara 6), Alippi 6.5 (35′ st Amato sv), Mondonico 6 (1′ st Djebre 7), Riva 7.5, Pirovano 7 (45′ st Mapelli sv). A disp. Spreafico, Valagussa, Cazzaniga, Ferrari, Riva. All. Capello 7.
ARBITRO: Marrazzo di Seregno 5.5

PAGELLE LISSONE

Dell’Oro 6 Sul primo gol di Riva viene preso di sorpresa, complice anche un terreno che non lo ha aiutato. Però in altre situazioni, la sua reattività e i suoi riflessi hanno impedito di subire un passivo peggiore.
Archesso 5.5 Prestazione davvero timida la sua. Sulla destra difende senza troppa cattiveria e in avanti è praticamente impercettibile.
Mazzucco 6.5 Pur non giocando una partita indimenticabile, è di certo tra i suoi uno dei migliori. Sicuramente il ragazzo ha personalità e lo si vede da come faccia valere il suo fisico. Inoltre in avanti cerca sempre di dare il suo contributo. Un pizzico di coraggio che al Lissone a volte servirebbe.
Serugeri 6.5 In mezzo al campo gli vanno premiate le idee. Sicuramente lui prova a dare geometrie e qualità alla manovra, ma quando manca il destinatario è difficile.
Sala 5.5 Troppo leggero in fase di marcatura: Riva e Mondonico, prima, Yacuba, poi, fanno quello che vogliono.
Arosio 6 Rispetto al compagno di reparto è più efficace. Autore anche lui di una gara sottotono, ma almeno qualche buon intervento lo mette a referto.
Ramadan 7 Indubbiamente il migliore del Lissone. Oltre al gol nato nel finale è l’unico che fin dal primo minuto prova, con la sua velocità e la sua tecnica, ha creare qualche grattacapo alla granita difesa meratese.
Caglio 5.5 Come molti suoi compagni, una partita al di sotto delle proprie aspettative. Il piede e la visione sono di certo cose che non gli mancano, però deve giocare con cattiveria in mezzo al campo queste partite dove la vittoria può valere una stagione.
Shehi 5 In area di rigore sbaglia, per ben due volte, due conclusioni che avrebbero potuto scrivere un epilogo diverso. Vero che è poco servito dai compagni, ma anche lui fa poco movimento là davanti.
Borsetti 5.5 Qualche strappo c’è, qualche buona giocata pure. Ma tutto questo non basta: a questo punto della stagione serve di più!
Flores 5 Era probabilmente il giocatore più atteso, ma viene cambiato senza che nessuno se ne accorga.
All. Pelosi 6 Lui prova a cercare ogni settimana soluzioni differenti, ma ciò che realmente sembra mancare alla sua squadra è la determinazione di ottenere la salvezza. Forse i suoi ragazzi devono ancora apprendere a pieno la situazione.

PAGELLE ACD BRIANZA

De Capitani 5.5 Pomeriggio sostanzialmente inoperoso, ma viene colto impreparato sulla punizione di Ramadan nel finale di gara.
Spreafico 7 Prestazione solida. In fase di copertura è davvero insuperabile, non viene mai preso fuori posizione. In avanti spinge con continuità dando sempre una soluzione in più all’attacco gialloblù.
Codreanu 6 A differenza del compagno di reparto gioca una partita più ordinata e priva di grossi acuti: si limita al giusto e corretto compitino.
Vergani 6.5 A lui Capello affida la regia. Certo non è Steven Spielberg, però disegna intelligenti e sempre efficaci trame di gioco.
Conti 6 Mai chiamato a grossi interventi. Soffre un pochino la grande velocità di Ramadan, specialmente nel secondo tempo.
Colombo 6.5 È l’ultima istanza di giudizio. Quando Conti non riesce a trovare la chiusura lui c’è sempre senza mai sbagliare l’intervento. Magari non è sempre elegante, ma è efficace.
Loka 6 Prestazione onesta. Non regala grossi spunti, ma neanche sbavature. Potrebbe sicuramente fare di più, ma in fondo va bene così.
Alippi 6.5 Uomo di grinta e sostanza in mezzo al campo. Si occupa lui di recuperare tutti i palloni che potrebbero essere un problema per la difesa, e lo fa con grande qualità ed efficacia.
Mondonico 6.5 Gioca solamente un tempo, a causa di un acciacco, ma lo fa mostrando qualità interessanti. Non gli manca di certo la voglia di combattere, e il modo con cui si conquista la punizione dell’1-0 lo dimostra.
Riva 7.5 Prestazione semplicemente maiuscola. Mette a referto un solo gol, ma in mezzo colpisce un palo e delizia il pubblico con giocate davvero pregiate. Si vede che è un giocatore di altra categoria.
Pirovano 7 Esperienza e mestiere al servizio della squadra. Con la sua velocità diventa una scheggia impazzita ogni qual volta decide di alzare i ritmi del suo motore.
All. Capello 7 Pur senza giocare una gara fantastica i suoi ragazzi dimostrano di essere squadra viva ed in salute dopo il ko interno subito settimana scorsa.


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli

Privacy Policy Cookie Policy