14 Agosto 2020 - 17:30:22

Morazzone-Fenegrò Under 19: Solidità, Fontana e Colombo mandano Dallo in paradiso

Le più lette

Svelati i gironi di Prima Categoria, ecco le neopromosse e le ripescate

A pochi giorni dalla formulazione dei gironi di Eccellenza e Promozione, ecco svelati i sette gironi di prima categoria...

Città di Varese Serie D, Matteo Simonetto rinforzo per la difesa. «Tornare qui è un sogno»

Seconda ufficialità della giornata per il Città di Varese che dopo Manuel Romeo annuncia il difensore centrale Matteo Simonetto....

Rivoli: Granieri vince il ricorso e torna presidente, Scozzaro out

Se non vi siete portati il romanzo da ombrellone in spiaggia, potete facilmente rileggere l’anno tormentato del Rivoli del...

Il Fenegrò, ospite sul suo stesso campo a causa dell’inversione dell’ordine casa e trasferta, si arrende a un solido e attento Morazzone. Bastano pochi minuti per rendersi conto delle volontà portate avanti dai due allenatori: De Maria punta molto sull’impostazione dal basso con ritmi moderati, a volte fin troppo, portando il gioco sugli esterni per poi sfruttare le grandi capacità delle sue mezzali di attaccare il centro dell’area; Dallo, invece, si concentra sulla difesa sotto la linea della palla e a cercare la grande capacità di far sponda di Fontana per poter uscire dalla pressione, guadagnare metri e creare occasioni sui suoi appoggi.  Queste due disposizioni portano a un solo risultato, poche occasioni e tanti passaggi ravvicinati. La prima grande occasione del match arriva alla mezz’ora: Aloe, in seguito a una mischia, riesce a servire Morlin, che calcia addosso al portiere avversario, Baialuna. Incoraggiati dall’occasione i comaschi cercano di premere sull’acceleratore per trovare il vantaggio e al 34’ e 37’ ci vanno molto vicino. Serio trova in mezzo all’area Francescatti, che reo di aver sbagliato il controllo calcia alto; azione personale di Cascino, che però essendo troppo defilato vede il suo tiro diventare facile preda di Baialuna. Sul finire del primo tempo, al 41’, si mette in atto la “dura legge del gol” tanto decantata da Max Pezzali. Serio perde il senso dell’orientamento lasciando il pallone incustodito in area, sfera che viene raccolta da Bovo, che trova con un bel cross il suo centravanti, Emanuele Fontana, il quale non perdona e manda i suoi in vantaggio all’intervallo. La ripresa si apre con ritmi ancora più lenti della prima frazione di gioco e le occasioni che si presentano durante il suo svolgimento sono tutte figlie di errori individuali o dei calci piazzati. Dopo undici minuti Fontana Emanuele, grazie a una grande punizione di Pirrello, trova il pallone di testa tutto solo, ma Pogliani è pronto e ben posizionato. Due minuti più tardi Pirrello mostra ancora le sue ottime dote balistiche colpendo la traversa da grande distanza. A chiudere il match, al 31’, ci pensa Colombo con un gran tiro dal limite dell’area, che dopo aver preso le sembianze di un pallonetto si infila sul palo lontano. Il doppio vantaggio da sia un po’ di assuefazione ai padroni di casa, che risveglia l’orgoglio ospite. Le due occasioni che potrebbero cambiare la storia del match e del campionato capitano, al 33’ e al 42’, sui piedi di Gamba. Tutte e due finiscono con lo stesso epilogo: uno contro uno Gamba-Baialuna e palla sul fondo.

Pravettoni di Legnano
Pravettoni di Legnano

IL TABELLINO DI MORAZZONE-FENEGRO’ UNDER 19

MORAZZONE-FENEGRÒ 2-0
RETI: 41’ Fontana (M), 31’ st Colombo (M).
MORAZZONE (4-4-2): Baialuna 6.5, Colombo 7, Fontana Paolo 7, Vedovato 6.5, Giani 6, Maschi 6, Bovo 7 (46’ st Tavelli sv), Boscaini 6, Fontana Emanuele 7.5 (46’ st Lopez sv), Pirrello 6.5 (30’ st Speroni 6), Marchetta 5.5 (9’ st Maresca 6). A disp. Milani, Scaccabarozzi, Da Siena, Macchi, Sottocorno. All. Dallo 7. Dir. Ferrara-Cialona.
FENEGRÒ (4-3-3): Pogliani 6, Robbiani 6, Serio 5, Moltrasio 5, Volontè 5.5, Pedrazzoli 6.5, Francescatti 5.5 (6’ st Gamba 5), Morlin 6, Cascino 5.5, Girelli 6.5, Aloe 5.5. A disp. Guazzetti. All. De Maria 6. Dir. Luongo-Randazzo.
ARBITRO: Pravettoni di Legnano 6.5. Gestisce alla perfezione una partita di alta classifica, evita polemica attraverso un giusto dialogo con giocatori e allenatori.
AMMONITI: 33′ Vedovato (M).

Fontana, il migliore in campo
Fontana, il migliore in campo

PAGELLE MORAZZONE
All. Dallo 7 I suoi si rifugiano sempre nelle ripartenze. Baialuna 6.5 Si rende fondamentale con due parate salva risultato.
Colombo 7 Chiude il match con un gol da cineteca, si sovrappone.
Fontana Paolo 7 Grande prestazione: in attacco arriva spesso sul fondo portando sovrapposizioni, in difesa annulla il suo avversario.
Vedovato 6.5 Lotta molto, gestisce i palloni con personalità. Molto bravo a gestire il giallo sulle sue spalle.
Giani 6 I veri pericoli avversari arrivano dalle fasce, lui è sempre in posizione per difendere come può.
Maschi 6 Molto ordinato dietro.
Bovo 7 Permette ai suoi di andare al riposo in vantaggio e, anche, di vincere il match. (46’ st Tavelli sv)
Boscaini 6 Viene chiamato spesso al sacrificio a causa del match.
Fontana Emanuele 7.5 Vince tutti i contrasti, aerei e non, facendo uscire i suoi compagni (46’ st Lopez sv)
Pirrello 6.5 Dal suo piede nascono grandi occasioni oltre ai gol. Quasi assist per Fontana. (30’ st Speroni 6).
Marchetta 5.5 Lascia il campo sfortunatamente dopo pochi minuti del secondo tempo. (9’ st Maresca 6)

PAGELLE FENEGRO’
All. De Maria 6 Per la poca lucidità è costretto alla sconfitta.
Pogliani 6 Compie solamente un intervento nel match, incolpevole.
Robbiani 6 Arriva con buona continuità sul fondo e in fase difensiva.
Serio 5 Grande errore di atteggiamento in marcatura su Bovo.
Moltrasio 5 Perde tutti, o quasi, i contrasti con Fontana non riuscendo mai ad anticiparlo bene.
Volontè 5.5 Leggermente fuori posizione sul primo gol e una sensazione di non totale sicurezza.
Pedrazzoli 6.5 Difficile, quasi impossibile, togliergli il pallone. Illumina il centrocampo con tocchi.
Francescatti 5.5 Non riesce mai ad entrare realmente in partita, troppo defilato e troppo fuori dalla manovra. (6’ st Gamba 5 Per un attaccante fallire due occasioni nitide è grave.)
Morlin 6 Spreca una delle più grandi occasioni del match, ma porta a termine il suo lavoro di filtro.
Cascino 5.5 Quando si mette in proprio diventa pericoloso.
Girelli 6.5 Compie un ottimo lavoro in ambo le fasi, inserendosi, imbucando e facendo anche legna.
Aloe 5.5 Viene risucchiato dal grande numero di maglie avversarie blu.

I ragazzi di De Maria
I ragazzi di De Maria

LE INTERVISTE POST PARTITA

DALLO, MORAZZONE

DE MARIA, FENEGRO’


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli