14 Agosto 2020 - 16:31:06

Under 19 Regionale B: Stefano Faccini racconta il suo Casalpusterlengo: «Importante superare questa situazione»

Le più lette

Novità dall’ultimo DPCM: Via libera agli allenamenti e competizioni a porte aperte per i dilettanti dall’1 settembre

La comunicazione più attesa alla fine è arrivata, in attesa di capire se tra le righe ci sono delle...

Rivoli: Granieri vince il ricorso e torna presidente, Scozzaro out

Se non vi siete portati il romanzo da ombrellone in spiaggia, potete facilmente rileggere l’anno tormentato del Rivoli del...

Protocollo Figc: l’esperienza del Canelli, un’eccellenza dell’Eccellenza piemontese

Da una parte l'attività dei club, soprattutto quelli di Eccellenza e Serie D, che in questi primi giorni di...

Il Girone H in questa stagione ha registrato il ritiro del Vistarino e guardando la classifica, essa appare piuttosto approssimativa: 2 squadre hanno giocato 21 partite, 7 ne hanno disputate 20 e 6 hanno preso parte soltanto a 19 incontri. Ciò non scalfisce minimamente i meriti del Casalpusterlengo che con 12 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte, si trovava al comando della classifica provvisoria prima dello stop.

L’allenatore Stefano Faccini, al suo terzo anno sulla panchina della squadra e insieme al gruppo dei 2001 fin dai Giovanissimi, è sembrato soddisfatto del rendimento dei suoi giocatori e dei risultati ottenuti fino al momento dell’interruzione: «Per una realtà contenuta come la nostra direi che stava andando parecchio bene, avendo già affrontato quasi tutte le altre squadre di alta classifica».

La formazione viene tipicamente schierata con un 4-3-3 e può vantare due giocatori che hanno sicuramente confidenza con il gol, avendone già segnati 28 in due; stiamo parlando ovviamente di Maiocchi, a quota 15 reti stagionali e di Giovanetti, a quota 13: «Sono entrambi 2001, Giovanetti è una prima punta pura, già in orbita Prima Squadra. Ha già esordito e ha fatto qualche presenza, quindi non potevamo averlo a disposizione tutti i fine settimana. Maiocchi è sempre stato un giocatore valido, ma quest’anno è esploso anche dal punto di vista realizzativo. Segna e procura tanti rigori. Può fare sia la prima punta che l’esterno».

Non solo gli attaccanti però si sono distinti per un rendimento positivo: «A centrocampo Dossena stava facendo bene. Anche Pancotti stava facendo davvero molto bene nel ruolo di regista davanti alla difesa. Agnello, Bianchi, Faccini e Mariani sono tra i più costanti e sono sempre una garanzia, sia dal punto di vista dell’impegno che da quello della prestazione. Tra i giocatori di prospettiva spicca anche il classe 2002 Arrota. Sono già in orbita Prima Squadra anche i due portieri Zanoni e Doglio, e anche Frini, portiere classe 2002 sta effettuando una buona crescita».

Il Casalpusterlengo è stato tra i primissimi comuni coinvolti dall’emergenza sanitaria: «Siamo praticamente a 4 chilometri da Codogno. Abbiamo fatto le due settimane di zona rossa. Per fortuna stiamo tutti bene, sia familiari che giocatori. Adesso l’importante è la salute e che si sistemi tutto e dopo penseremo al calcio. Che sia a giugno o che sia a settembre, l’importante è superare bene questa situazione».


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli