24 Settembre 2020 - 09:59:32
sprint-logo

Under 19 Regionale B: D’Onofrio racconta la sorprendente stagione della Valceresio

Le più lette

Virtus Binasco-Assago Coppa Promozione: poche emozioni e meno tiri, pareggio senza squilli

La Virtus Binasco, dopo aver battuto a domicilio il Locate per 2-1, ospita l’Assago in una sfida molto sentita,...

Forza e Costanza – Pro Palazzolo Coppa Italia Eccellenza: doppietta Longaretti, Palazzolo troppo tardi

Buona la prima casalinga per Foglio che in casa batte per 2-1 il neopromosso Pro Palazzolo con i ragazzi...

Sporting Cenisia – Rapid Torino Coppa Prima categoria: Un Super Popa non basta allo Sporting, la spunta il Rapid con Montani

Vince il Rapid Torino di Ragazzoni nella sfida esterna valida per la Coppa Italia Piemonte di prima categoria, nonostante...

Tra le squadre-rivelazione del girone A c’è sicuramente la Valceresio allenata da Basso D’Onofrio, che si sta rendendo protagonista di un’ottima stagione dopo la salvezza raggiunta all’ultima giornata dello scorso campionato. La Valceresio è terza in classifica con 44 punti, frutto di 13 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. Hanno fatto meglio solo la Solbiatese con 46 punti e l’Aurora con 49. I numeri sono testimoni anche dell’ottima organizzazione difensiva della squadra, che finora vanta il primato di miglior difesa del campionato, con appena 17 reti subite. La seconda miglior difesa ne ha incassate 31, ben 14 in più. Abbiamo intervistato il tecnico Basso D’Onofrio per scoprire i suoi segreti.

Come sta andando questa stagione?

«Sta andando bene. Anche perchè i risultati sono migliorati molto rispetto all’anno scorso, quando ci siamo salvati all’ultima giornata. Quest’anno invece siamo lì davanti a giocarci qualcosa di più importante. Sono molto contento dei ragazzi che si sono inseriti. Stiamo giocando con tantissimi 2002 che sono al loro primo anno e venivano da un campionato provinciale, facendo quindi un doppio salto di categoria. La paura di inizio anno era che i ragazzi non fossero pronti per il campionato, invece lo sono stati e abbiamo meritato di essere lì dove siamo. Adesso speriamo di riprendere il prima possibile».

Cos’è cambiato rispetto all’anno scorso?

«C’è stato l’ingresso di alcune pedine fondamentali in ruoli in cui avevamo un po’ di buchi, invece quest’anno abbiamo cercato di costruire meglio questa squadra e ora abbiamo una rosa molto più completa. Abbiamo anche due portieri fortissimi, che infatti sto alternando. Se manca qualcuno ho sempre un’alternativa e questo mi permette di lavorare meglio. Merito anche dello spirito di sacrificio di quelli che c’erano già, che sono migliorati tantissimo e stanno facendo la differenza. Il fatto di allenare anche la prima squadra mi permette di gestire tutto un po’ meglio».

A questo punto qual è il vostro obbiettivo?

«L’obbiettivo della stagione lo avremmo saputo dopo le partite che sono state rinviate. Stavamo per affrontare nell’arco di tre partite due scontri diretti contro Solbiatese e Aurora Cerro. Avevamo appena battuto il Gorla che era a pari punti con noi. Lì ti avrei saputo rispondere meglio. Prima di queste partite posso solo dire che giochiamo per arrivare il più in alto possibile».

Qual è il segreto della vostra solidità difensiva?

«L’attaccante, il mio capocannoniere fa un lavoro in fase difensiva che è devastante. E’ da lì che parte un po’ tutto. A centrocampo abbiamo un buon filtro e in difesa siamo messi bene. In più abbiamo due portieri, Monceri e Carullo, che come dicevo prima sono uno più forte dell’altro. Anche se non mi piace sono costretto ad alternarli, perchè sono entrambi davvero forti».

Quali sono i giocatori che stanno dando quel qualcosa in più alla squadra?

«Cervone, il nostro capocannoniere, però penso che il giocatore più completo e più forte sia Premoli, classe 2001, che infatti sto portando con continuità anche in prima squadra».


Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli