10 Agosto 2020 - 21:46:26

Schiaffino, Enrico Falcinelli è il nuovo Direttore Tecnico: «continueremo sui grandi l’ottimo lavoro fatto dalla pre-agonistica»

Le più lette

Novità dall’ultimo DPCM: Via libera agli allenamenti e competizioni a porte aperte per i dilettanti dall’1 settembre

La comunicazione più attesa alla fine è arrivata, in attesa di capire se tra le righe ci sono delle...

La Biellese, in mediana c’è Dylan Kambo

I lanieri di Rizzo continuano a puntare alto e l'ennesimo segnale arriva dal mercato che regala un centrocampista di...

Verbano, lascia il direttore sportivo Enzo Genco: «Non mi vedevo più in certe situazioni»

Notizia inaspettata da Besozzo dove, nelle scorse ore, il direttore sportivo Enzo Genco ha rassegnato le dimissioni. «Non mi...

Nuova stagione, nuovo incarico: così anche per Enrico Falcinelli, ufficialmente il nuovo Direttore Tecnico del Centro Schiaffino. «Dopo un anno di fermo, avevo voglia di ricominciare» afferma entusiasta il nuovo arrivato a Calderara, che conosce la società già diversi anni e si trova in linea con il «progetto interessante» e con l’ambizione che essa sta portando avanti. Insieme al nuovo Direttore Sportivo Cristian Cottarelli, Falcinelli si occuperà del settore giovanile dalla Juniores alle quattro squadre di Esordienti comprese: «Quello del Ds è un lavoro più di scrivania, di ricerca dei giocatori. Il mio ruolo ha invece un taglio più tecnico, di lavoro sul campo e con gli allenatori, il che mi piace molto e si correla di più ai miei vent’anni di panchina, dopo l’esperienza da Ds al Bresso nella stagione 2018-2019». Due figure competenti – Falcinelli è patentato Uefa B e diplomato all’Isef – su cui la società di Via Sondrio ha investito con l’obbiettivo di perfezionare il lavoro già ottimo che da tanti anni è stato svolto nella pre-agonistica, estendendolo anche alle categorie dei più grandi: «Una volta che i piccoli arrivano a noi, daremo loro tutto quello che possiamo per farli rendere al meglio».

 

Delle sue esperienze passate – tra le altre, Accademia Inter, Caronnese e Base 96 – Falcinellli è pronto a sfruttare tutte le sue conoscenze e a trasmetterle anche agli allenatori più giovani della società, che comunque trova già molto qualificati: «La società investe moltissimo nella formazione del suo staff, in questo periodo proseguita online, coinvolgendo sempre i più importanti professionisti del settore». A proposito di Staff, le trattative sono in corso e più chiarezza si avrà dalla prossima settimana in poi, ma la linea guida è sicuramente «sfruttiamo il più possibile le risorse interne, prima ancora di guardare fuori. Saremo contenti di continuare a collaborare con chi sposa la nostra idea di calcio, e in società ci sono già molte persone preparate e volenterose di spendere il proprio tempo per migliorarsi e aggiornarsi». Lo stesso discorso vale per le rose, nell’ottica di portare avanti i ragazzi del vivaio che gli anni scorsi tendevano invece a disperdersi dopo l’esperienza in pre-agonistica.

 

Per quanto riguarda il difficile momento che stiamo vivendo, il nuovo Dt rossonero commenta: «È necessario, per i ragazzi che sono fermi da troppo tempo, far ripartire l’attività sportiva e la socializzazione. Speriamo in settembre, o fine agosto, la voglia di fare c’è. L’importante è che le decisioni della Federazione arrivino in fretta, e che siano chiare e fattibili. Il grande problema è quello della sanificazione, che implica costi non indifferenti, mentre a livello di spazi la società è già ben strutturata: disponiamo di centri anche diversi da quello principale dove può appoggiarsi la pre-agonistica, così da riuscire sicuramente a mantenere i numeri degli anni scorsi». Spostando il discorso sulla gestione delle classifiche della stagione ormai definitivamente conclusa, Falcinelli si augura che le decisioni prese penalizzeranno il meno possibile – ad esempio, un girone in più potrebbe accontentare tutti –, ma invita a rendersi conto della gravità di ciò che è successo e di quanto l’occasione di poter ripartire e «rifarsi» sia ben più importante di una promozione immeritata o di una retrocessione ingiusta.

 

 

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli