5 Agosto 2020 - 13:07:00

Bresso, arriva Mario Sava sulla preagonistica

Le più lette

Un enorme balzo verso il futuro: la Pro Sesto presenta un nuovo logo e progetti innovativi

Un enorme balzo verso il futuro, un passo da gigante. La nuova Pro Sesto si è svelata ufficialmente nella...

Ticinia Prima Categoria, tutto pronto per la nuova stagione: parla Rocchi

La Ticinia è ormai pronta a vivere una nuova stagione in Prima Categoria. Alla guida della prima squadra resterà Alessandro...

PDHAE, ufficiali tre nuovi innesti per Cretaz

Come anticipato sul giornale, il PDHAE ufficializza tre nuovi innesti che vanno a rendere quasi completa la rosa di...

In casa Bresso un’inaspettata svolta per l’Attività di Base, con l’arrivo di Mario Sava, ex Enotria e Pro Sesto, a ricoprire il ruolo di Responsabile del settore. Un settore già ampiamente potenziato, con numerosi gruppi di Esordienti e Pulcini e un campo dedicato esclusivamente a loro in Via Salemi a Milano.

Sui suoi canali Social la società di Via Deledda dà il benvenuto a «uno dei più importanti profili del calcio giovanile della Lombardia», dichiarandosi soddisfatta di poter disporre «dell’esperienza e competenza che lo hanno contraddistinto negli anni precedenti» e annoverando i suoi otto anni di «grande lavoro» alla Pro Sesto. Oltre alla più recente esperienza con la big di Sesto San Giovanni, Sava è «in giro per i campi» da quindici anni e tra le altre ha collaborato con Enotria e Cernusco sul Naviglio. «L’esperienza dalla quale ho imparato di più resta comunque la settimana che ho trascorso al Barcellona» sostiene, ricordando con piacere quell’occasione d’oro avuta insieme ad altri pochi allenatori.

Per quanto riguarda il nuovo incarico al Bresso, il progetto della società è sembrato a Sava molto valido e il nuovo Responsabile si dichiara pronto a lavorare per colmare quel vuoto che, come sempre, c’è “tra il dire e il fare”. L’approdo in società conta solo qualche giorno, e Sava non ha ancora avuto modo di entrare in contatto con i giocatori, con lo Staff tecnico e, soprattutto, con le decisioni prese dai vertici a riguardo, ma assicura di essere già pronto a mettersi al lavoro, con tanta passione: «Martedì incontrerò i Pulcini 2010, poi gli Esordienti 2008 e così via; per quanto riguarda la parte tecnica cercherò di portare nel progetto qualche mia conoscenza. Il mio obiettivo principale, quello che voglio portare in società senza stare a guardare cosa accadeva prima di me, è far crescere i bambini, e farli giocare a calcio in modo sano: sono ormai molte le società che si concentrano solo su risultati e vittorie, e ammetto che spesso siamo noi istruttori e dirigenti a trasmettergli questo messaggio sbagliato. Difatti, ho sempre creduto che tutti i bambini sono bravi, ma che, come a scuola, hanno bisogno di una guida che li appassioni e da cui possano imparare nel modo giusto».

Tornando a discorsi più logistici, con l’entrata di Mario Sava nell’organico bressese l’ex Responsabile Massimo Apricena è stato promosso a Responsabile delle due categorie di Giovanissimi, che segue da diversi anni. Il rapporto con il resto della dirigenza – oltre ad Apricena, l’Amministratore Unico Alessandro Lauriello e il Direttore Generale Tiziano Gonzaga – è a detta di Sava molto buono: «Mi è sembrata una famiglia, il che rispecchia quello che dovrebbe essere una società». Una nuova avventura per il vivaio delle maglie biancoblu, non resta che attendere l’inizio della stagione.

 

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli