9 Agosto 2020 - 11:02:13

CGB Brugherio: I gialloblù rinnovano la Scuola Calcio, Mario Mancuso è il nuovo Responsabile

Le più lette

Un giornale dedicato ai nostri ragazzi, quelli che non mollano mai

Andiamo in vacanza per due settimane, torneremo in edicola il 24 agosto che, malgrado l’incapacità conclamata delle istituzioni calcistiche,...

Villa Valle, aspettative alte e la giusta esperienza: con Bolis idee chiare e squadra tecnica

È nella splendida cornice dell’hotel ristorante Settecento a Presezzo che nella serata di mercoledì 5 agosto si è tenuta...

Telenovela Aloia, la spunta il Fossano

Come anticipato stamattina, il Fossano non ha mollato l'osso Aloia neanche dopo la notizia dell'allenamento tenuto in casa del...

Appena approdato al CGB Brugherio come Responsabile Scuola Calcio, Mario Mancuso non è certo una new entry nel mondo del calcio dilettantistico.

La sua carriera come Direttore Sportivo per il settore di Pre-Agonistica comincia, infatti, nel 2009 alla Vimodronese: lì si cimenta per quattro anni, conquistando anche un campionato come allenatore della categoria Allievi. Da Vimodrone passa poi a Carugate, dove, dal 2013, affiancato da Felice Buonanno, prende il posto di un pezzo importante della società rossoverde: «Subentrare a Franco Bellavia non era affatto semplice: aveva fatto davvero bene, in quegli anni», conferma Mancuso. In ogni caso, l’esperienza è positiva e saranno dei «bellissimi cinque anni» da portarsi nel bagaglio. Il 2018 è per lui, in un certo senso, un anno di ricongiungimento: «Arrivare al Real Milano è stata una scelta anche di cuore: oltre alla stima per il Presidente ed il Direttore Generale, che mi hanno dato l’occasione di conoscere tante belle persone ed una realtà veramente valida, tornare a Vimodrone – sarà il legame col territorio, sarà la simbologia – è stato emozionante».

Con la società crociata la storia è più breve ma certamente non meno intensa, e questo periodo di pausa forzata dettato dall’emergenza COVID-19 è stato quasi «un momento di ricarica», come racconta, dopo un po’ di fatica accumulata. «Già a gennaio avevo comunicato al Presidente che avrei smesso, più che altro per stanchezza; poi, è arrivato il lockdown che c’ha consegnato un periodo di riposo forzato», spiega, «e mi sono ripreso, avvertendo sempre più la mancanza: il calcio è una cosa che ci si porta dentro». Qui si inserisce la chiamata di Stefano Testa, che si occupa di Agonistica al CGB Brugherio: «Stefano mi ha chiamato proponendomi questo progetto, assieme anche a Salvatore Scavo [Responsabile Attività di Base]. Ci conosciamo bene e c’è un rapporto di stima reciproca, il che ha facilitato certamente, ma soprattutto mi sento stimolato dall’ambiente: credo sia uno dei migliori in zona ed ha avuto una crescita incredibile; inoltre mi sono già confrontato con tecnici ed istruttori e condividiamo le stesse modalità. C’è margine per fare molto bene».

Il periodo gli dà anche modo di fare alcune riflessioni sul proprio ruolo e, più in generale, sulla Scuola Calcio: «Gli occhi sono sempre puntati sull’Agonistica, ma l’Attività di Base è assolutamente fondamentale. Non è semplice e, anzi, è diventato forse sempre più complicato con il passare degli anni: fare il Responsabile ti porta a dover essere una presenza costante che si occupa di tutto, dai ragazzi alla burocrazia agli istruttori ai genitori, e a diventare, talvolta, quasi uno psicologo». Rispetto al metodo, aggiunge: «È importante l’ascolto ed essere in grado di accettare i consigli, se utili, spiegando perché altri invece non lo sono; bisogna dare risposte, ma soprattutto è necessario avere self-control», sottolinea, perché «è faticoso, certo, ma il focus rimangono sempre i ragazzi e l’avere uno staff tecnico che condivide la tua stessa visione: cioè che quello che conta, in fondo, è insegnare a far gruppo e a rispettare gli altri». Così, rispetto alle gratificazioni di questo ruolo, non ha dubbi: «Il sorriso di un bambino, l’affetto: ecco, quello ti dà la dimostrazione che stai facendo bene».

 

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli