24 Novembre 2020 - 16:28:26

Lombardina: Focus sugli Orange che puntano al futuro con una Scuola Calcio d’altissimo livello

Le più lette

Cesena – Milan Coppa Italia Femminile: prove tecniche per Ganz, la decidono Spinelli e Giacinti

Vince, rischiando, il Milan di Ganz che supera l'ostacolo Cesena grazie alle reti di Spinelli e Giacinti. Le rossonere...

Pro Vercelli – Pro Sesto Serie C: la doppietta lampo del subentrato De Respinis stende le Bianche Casacche

Prima sconfitta casalinga stagionale della Pro Vercelli, alle prese con un tour de force notevole, ancora peraltro da ultimare...

Femminile: pronto il piano per ripartire, ora serve la garanzia di continuità e la possibilità di tornare in campo

Serata di risposte per le società di calcio femminile che hanno avuto modo di ricevere delle indicazioni ben definite...

Investendo ormai da oltre quarant’anni nel settore giovanile, fiore all’occhiello della società arancio, anche la Lombardina si trova ad affrontare questo stop dei campionati con la spasmodica voglia, condivisa da tutti gli addetti ai lavori, di chi non sogna nient’altro che avere un pallone fra i piedi e poter correre su un campo. Fondata dalla famiglia Frisoli nel 1969 e con sede in via Sbarbaro, il consolidato investimento verso i più giovani è stato sempre marca di distinzione per le Aquile di Affori; come spiega Cristiano Mattioli, DS e Responsabile delle Attività di Base: «La Pre-Agonistica è la base fondamentale per pensare al futuro». In questo, l’affiliazione storica – da quasi vent’anni – del comparto del presidente Massimo Cabrele con l’F.C. Internazionale ha reso possibile un continuo scambio di conoscenze tecniche e logiche di proficua unione dal punto delle metodologie d’allenamento e degli approcci formativi: «C’è un contatto ed una collaborazione costante: ad esempio, i nostri istruttori seguono, molto spesso, corsi di formazioni offerti dalle strutture dell’Inter. In generale, è una possibilità in più per crescere e migliorare». Le squadre, nello specifico, coprono tutte le categorie della Scuola Calcio e sono attualmente impegnate nel primaverile così distribuite: una di Esordienti 2007, nel girone 7, allenata da Omar Turi; due di Esordienti 2008, nei gironi 21 e 23, dei tecnici Stefano Saliva, Marco Sforzin e Dario Pedi; due anche di Pulcini 2009, nei gironi 1 e 4, seguiti da Matteo Boniforti e Luca Calcagno; altrettante di Pulcini 2010, nei gironi 19 e 21, dello stesso Mattioli e Andrea Azimonti. Un invernale, quello lasciatosi alle spalle con gran soddisfazione per i risultati complessivamente ottenuti, che funge da dimostrazione poi pratica dell’impegno societario importante nei confronti dei più giovani: tra gli Esordienti, ottimi argenti in classifica – dai 2007 a tre punti del Seguro ai 2008 secondi solo al Rondinella – fino all’oro del girone 6 dei Pulcini 2009, conquistato a pieno titolo come capolista; e ancora, sempre sul podio l’altra compagine dei 2009 ed entrambe quelle dei 2010. I ragazzi, dunque, come tendenza generale, hanno da subito affrontato la nuova tornata di campionato con grinta, determinazione e mostrando ottime capacità di gioco e qualità tecniche spiccate: ad oggi, i migliori in avvio sono stati i 2007, secondi solo al Cimiano, con due vittorie ed una sconfitta; i 2008 di Saliva, a loro volta secondi, e i 2009 attualmente in testa alla classifica parziale del girone, a pari merito con Enotria ed Acc.Vittuone. «L’obiettivo è sempre e comunque la crescita, che è del singolo ma che dev’essere necessariamente rapportata al gruppo», ribadisce infine Mattioli.

Vivi Sprint e Sport al 100%, scarica l’applicazione e scopri tutte le sue funzioni.

L’APP PER ANDROID

L’APP PER IPHONE

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli