28 Settembre 2020 - 17:44:15
sprint-logo

Scuola Calcio Varese: Nuova Abbiate, le sfide del campionato

Le più lette

SprinteSport in edicola: Tra protocolli e ‘fai da te’ ripartiti i campionati dilettanti e giovanili. Che spettacolo!

SprinteSport è in edicola (e nello store digitale)! Tra protocolli e divieti resta in vigore il ‘fai da te’…...

Sestri Levante – Città di Varese Serie D: estasi ligure con Buso, Varese rimandato

I primi novanta minuti stagionali regalano subito la prima sorpresa a Sestri Levante dove la squadra di Alberto Ruvo...

Lutto nel calcio varesino, si è spento Giovanni Formaglio

Calcio varesino in lutto per la scomparsa di Giovanni Formaglio, collaboratore di molte realtà del territorio quali Fulgorcardano, Torino...

Il campionato primaverile della scuola calcio è iniziato con diverse novità per la Nuova Abbiate. Mentre per le gare autunnali la squadra aveva deciso di creare due squadre di pulcini misti, per il campionato primaverile si è deciso invece di separare i 2009 dai 2010 facendoli giocare nelle rispettive categorie. Il commento di Leone, Responsabile del Settore Giovanile: «Abbiamo seguito il consiglio di Andrea Murata, che lavora con noi da ormai due anni: lui ha preso i 2009, mentre il suo vice Luca Colombo, che ha sempre giocato nella nostra squadra, è diventato il tecnico dei 2010. Questa decisione è stata maturata per far giocare i ragazzi con avversari di pari età. Non c’è stato quindi un aumento degli iscritti, ma ci sembrava la scelta tecnica giusta: abbiamo visto una certa compattezza soprattutto nei 2009, siamo sicuri che potrebbero ottenere buoni risultati nelle gare».
Per quanto riguarda gli esordienti, invece, è rimasta una squadra di 2008 e una squadra di esordienti misti. Gli allenatori Zorzi e Uslenghi sono entrambi soddisfatti della prima (e unica) partita disputata in questo campionato primaverile: «Non ci stiamo allenando da ormai due settimane. Non ci aspettavamo uno stop così lungo, considerando anche i casi di Coronavirus qui nel varesotto. Inizialmente abbiamo provato a valutare diverse opzioni, come giocare le gare a porte chiuse, ma ci siamo resi conto che non era fattibile e ci siamo limitati a recepire la normativa. D’altra parte, se le scuole sono chiuse è logico che anche la Scuola Calcio si fermi. Speriamo che questa situazione si risolva il prima possibile: il nostro timore è che, siccome non ci sarà il tempo per recuperare tutte le partite, verrà presa la decisione di annullare l’intero campionato primaverile».

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli