18 Giugno 2021

Vigor Milano: dal camp estivo organizzato con la Lazio, ai progetti in cantiere, la realtà guidata da Esposito guarda al futuro

Le più lette

Acos Treviglio Promozione: tris di qualità in arrivo dal mercato

L’Acos Treviglio comincia a sistemare i primi tasselli della rosa in vista della prossima stagione. In attesa dell’ufficialità, il...

Albese-Canelli SDS Eccellenza: Picone, Di Santo e Bosco piegano i langaroli e ipotecano il podio

Un risultato netto, rotondo, mai in discussione. Il 3-0 imposto dal Canelli all'Albese permette agli spumantieri di agguantare il...

Lemine Almenno-Atletico Castegnato Eccellenza: Valente si regala un altro poker e la vetta della classifica marcatori

In un partita che sulla carta non vale molto per la classifica, ma fondamentale per la lotta per il...

Nata nel 2019, la Vigor Milano è una realtà dalle grandi prospettive: sotto la guida vigile del Presidente Giovanni Esposito, la società di Cormano si sta rapidamente facendo strada. Innanzitutto, da quasi un anno – più precisamente da luglio 2020 – è centro tecnico della Lazio, il primo in Lombardia. Tra i tanti progetti in cantiere, poi, ce ne sono due che vedranno la luce proprio tra qualche settimana: si tratta di due camp estivi, il primo sotto la guida dei tecnici della Lazio della durata di cinque giorni – dal 14 al 18 giugno – proprio in casa Vigor, al centro sportivo Easy Sport di Cormano. Successivamente, avrà luogo il camp estivo “sospeso”, – denominato “Vigor Milano Summer Camp”, che andrà in scena dal 21 giugno al 30 luglio  – che si ispira proprio al caffè sospeso e che consiste nel mettere a disposizione i propri istruttori e la propria struttura a tutte le famiglie dei tesserati gratuitamente per l’intero periodo.

«Per la prima volta in casa Vigor Milano verrà organizzato un evento tanto importante come quello del camp estivo della Lazio. Tutto questo permetterà da un lato l’aggiornamento e formazione dei nostri istruttori, dall’altro ai giovani atleti di confrontarsi con tecnici e metodologie d’allenamento del settore giovanile Lazio. Dal 21 giugno al 30 luglio avrà poi luogo il nostro “Vigor Milano Summer Camp”: lo abbiamo regalato alle famiglie, le spese saranno interamente sostenute dalla nostra società», racconta Esposito.

Le novità in arrivo non riguardano solo l’estate, ma anche l’organizzazione interna della società, in continua evoluzione: «La prossima stagione vedrà l’approdo alle categorie agonistiche del primo e secondo anno giovanissimi, con lo sguardo proiettato verso i Regionali per dare continuità al lavoro svolto in preagonistica e diventare un fiore all’occhiello nel panorama milanese. Altro importante obiettivo è l’accreditamento a Scuola Calcio Élite. Prossimamente inizieremo un percorso di collaborazione con scuole primarie e secondarie del territorio. Stiamo investendo nelle infrastrutture: abbiamo due campi in sintetico a Cormano e, inoltre, abbiamo concluso una collaborazione con Milano Sport per la fruizione del campo a 11 del Centro Sportivo Iseo».

Investimento che passa anche nelle mani dei tecnici: «Puntiamo sulla qualità e sul talento dei nostri istruttori, tutti qualificati UEFA e ricerchiamo bambini che abbiano attitudini e destrezze da valorizzare e sulle quali dare ai nostri istruttori da lavorare. Lo scorso anno un nostro 2008, Samuel Neli, è approdato all’Inter e proseguirà il suo cammino negli U14 la prossima stagione. Inoltre, ci sono sette ragazzi dell’annata 2008 per i quali abbiamo già definito degli accordi futuri con club professionistici di prima fascia quali Atalanta, Brescia e Milan. Tra le altre cose, stiamo lavorando alla realizzazione del Vigorello Traning Center, un centro d’allenamento dedicato alla attività agonistica e abbiamo attivato un servizio pulmino societario che serve tutto hinterland milanese e la provincia di Monza-Brianza».

I risultati cominciano a farsi vedere: per l’annata 2021/22 ci sono già oltre centosessanta pre-iscrizioni. «E ambiamo ad arrivare ai duecento iscritti per l’anno 2022, con la consapevolezza che in quel momento avremo ampliato le infrastrutture e fatto allenare e giocare i nostri atleti in spazi consoni», conclude il presidente.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli