29 Novembre 2020 - 08:08:31

Calcio femminile, spettacolare pareggio nel Derby della Mole

Le più lette

Atalanta, convocazione Champions per Simone Panada: il classe 2002 alla prima coi grandi nella trasferta di Liverpool

Alla trasferta dell'Atalanta a Liverpool, impegnata nella sfida di Champions League contro i Reds di Klopp, il tecnico dei...

Giovane, piccola, ambiziosa. De Maglianis ci racconta una storia MoDeRNa

Tra le società che hanno vissuto questo turbolento inizio di stagione c’è la giovane Moderna. La società di via...

Pralboino Under 15, l’allenatore Daniele Bertoletti: «Fermarsi così ti lascia con l’amaro in bocca»

Daniele Bertoletti allena da agosto 2019 e questa è la sua seconda stagione al Pralboino. Dopo aver giocato per...

Finisce in parità il derby fra Juve e Toro. Botta e risposta vincente in una stracittadina contraddistinta dal dominio granata nel primo tempo e dalla grande reazione bianconera nella ripresa. Un folto pubblico fa da cornice ad un derby caldo e corretto impreziosito dalla presenza del presidente del Comitato Regionale Piemonte Christian Mossino. Ponzio segna di testa il vantaggio del Toro (10’), complice l’uscita a vuoto di Milone sul cross di Toniolo. La Juve pareggia a otto minuti dal termine col tiro “sporco” di Mondino (su assist di Capello), al termine di una bella manovra corale creata da Benatello con il supporto di Tordella. In sostanza il pari è giusto così. Meglio il Toro nei primi 45’. L’aggressività e la maggiore determinazione granata bloccano il palleggio delle bianconere, decisamente sotto tono. Il gruppo ultras bianconero Avanguardia (sempre presente, anche in trasferta) incita con cori continui le zebrette bianconere, ma è il Toro a fare la partita.

La prima occasione, dopo solo un minuto, e però di Capello. Salvo questo lampo bianconero il primo tempo e granata: marchiato dal gol di Ponzio (goleador nella vittoria del Toro all’andata, 1-0),dalla traversa di Barberis (26’) e il tiro a fil di palo di Rinero (31’). La musica cambia nella ripresa. La Juve inizia a giocare, il palleggio diventa fluido grazie anche all’interscambio di posizione fra Capello e Gastaldo. 16’ la stessa Capello, lanciata a rete da Mondino cade in piena area spinta da Tamburin. Al 18’ Mancuso sfiora il palo. Al 26’ la punizione tagliata di Sottil e nel “7”, Raicu mette in angolo. 38’ la Juve pareggia col tiro sporco di Mondino. Del Toro più nessuna notizia, salvo il diagonale a lato di Tamburin al 21’.

“Abbiamo patito la partenza aggressiva del Torino – riconosce Sergio Pecchini allenatore della Juventus – poi ci siamo ripresi alla grande. Paghiamo una certa inesperienza, ma in fase di crescita tutto ciò è normale”. “Sono soddisfatto del buon primo tempo – dice Fulvio Francini allenatore del Torino – il calo della ripresa è naturale. Con una maggiore concentrazione potevamo fare bottino pieno”.

Juventus – Torino 1-1
RETI: 10’ Ponzio (T), 37’st Mondino (J).
JUVENTUS: Milone 6, Gastaldo 6.5, Tomei 5.5, Longhin 7, Trapani 5.5 (1’st Forcella 6), Chiavicatti 6.5, Capello 7, Benatello 5.5, Mancuso 6, Mondino 7, Sottil 6.5. A disp. Fasella, Falcone. All. Sergio Pecchini.
TORINO: Raicu 6, Tamburin 7, Di Piero 6, Nicco 6, Malara 6, Aghem 7, Runero 7, Barberis 6, Toniolo 6.5 (30’st Schirru sv), Ponzio 7.5, Crisantino 6.5. A disp. Liberti, Oberoffer, Pancaldi. All. Fulvio Francini.
ARBITRO: Bianchi di Prato (Gatto di Collegno e Cena di Chivasso).
AMMONITI: Benatello e Mancuso (J), Toniolo, Barberis e Crisantino (T).

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli