22 Giugno 2021

Atletico Torino-Aygreville Eccellenza: Dayne, Brunod, Castagna e Furforis completano la clamorosa rimonta

Le più lette

Vibe Ronchese Promozione: dalla Base 96 arriva Battistini per la panchina

La Vibe Ronchese pone il primo tassello della stagione 2021/2022 affidando la panchina a Danilo Battistini. Il tecnico arriva...

Torneo Eusalp, il cammino della Lombardia di Matteo Medici: 20 motivi (più uno) per sorridere

Manuel Ravasio come Gigi Buffon, Alessandro Pellegrino come Fabio Grosso: il cuore torna a Germania 2006, l’attualità ci porta...

Juventus-Cagliari Primavera 1: Soulé e Miretti consolidano il terzo posto bianconero

La Juventus vince contro il Cagliari con i gol di Soulé e Miretti confermando il terzo posto e  il...

Colpaccio esterno dell’Aygreville che, pur soffrendo la spensieratezza e l’aggressività dell’Atletico Torino per tutto il primo tempo, completa la rimonta nella seconda frazione di gioco grazie alle reti realizzate da Dayne, Brunod, Castagna e Furfori. Altri tre punti importantissimi per gli uomini di Pasteris che continuano la loro marcia ai piani alti della classifica; di contro un Atletico Torino che, nonostante la buonissima prova contro una formazione più attrezzata ed esperta, non riesce ancora a schiodarsi dall’ultima posizione in classifica.

Dominio gialloblù, Aygreville in piena difficoltà. L’Atletico Torino inizia con il piede ben premuto sull’acceleratore, cercando di chiudere nella propria metà campo l’Aygreville sin dai primi minuti di gioco. Un inizio molto propositivo quello dei ragazzi di Rubino che sorprende la formazione ospite e porta i frutti sperati dopo soli 9 minuti sul cronometro: Brian Torre è infatti bravo a disegnare da calcio piazzato a ridosso dell’area di rigore una traiettoria che va a insaccarsi alle spalle di Alessi. Non impeccabile la difesa dell’Aygreville nella circostanza, che non riesce ad opporsi alla conclusione nonostante l’uomo piazzato sul palo a protezione della porta. Trovata la rete del vantaggio, l’Atletico Torino comprende il momento di difficoltà dei rossoblù e prova immediatamente a colpire nuovamente la difesa ospite. I padroni di casa si affidano prevalentemente alla corsa e all’imprevedibilità di uno scatenato Sylla, pericolo principale per la difesa dell’Aygreville che fatica a contenerne le giocate. Ed è proprio dai piedi del centravanti dell’Atletico Torino che nasce il raddoppio dei gialloblù: liberatosi della marcatura all’interno dell’area di rigore, il numero 9 calcia la sfera e batte l’estremo difensore dei rossoblù. Per l’Aygreville è di vitale importanza provare a cambiare atteggiamento per evitare altri spiacevoli inconvenienti difensivi che rischierebbero di compromettere inevitabilmente la gara. La formazione allenata da Pasteris va vicina alla rete con Cuneaz: il suo calcio di punizione è perfetto, ma altrettanto ottima è la risposta del portiere Dosio, che toglie il pallone dall’incrocio dei pali. L’Atletico Torino, che si rivela maturo nonostante i molti giovani presenti in campo, si difende compatto provando a ripartire in contropiede, l’Aygreville continua ad essere poco lucido e incapace di reagire. Poco prima del duplice fischio, Brian Torre commette un’ingenuità in area di rigore che regala all’Aygreville la possibilità di dimezzare lo svantaggio: Dayne batte Dosio e avvia la rimonta degli ospiti.

Rimonta completata, Atletico Torino ancora a secco. Quello che scende in campo nel secondo tempo è un Aygreville più convinto e consapevole dei propri mezzi. Gli uomini di Pasteris, più veloci e precisi nel loro giro palla rispetto alla prima metà di gara, sono desiderosi di operare la clamorosa rimonta sui padroni di casa. Dopo solo due minuti di gioco ci prova subito Cuneaz su calcio di punizione: il suo destro, impreciso, si spegne però sul fondo senza creare grattacapi a Dosio. Con il passare dei minuti è evidente a tutti la tattica messa in atto da Pasteris: l’allenatore dell’Aygreville, nonostante siano tanti i giocatori mandati a scaldarsi, non opera cambi fino al quarto d’ora finale, convinto che i suoi titolari avessero le carte in regola per poter riportare sui giusti binari una gara che sembrava sfuggita di mano nel corso del primo tempo. Una convinzione che, con ilm passare dei minuti, dà ragione a Pasteris: i rossoblù trovano infatti la via della rete con Brunod prima, che approfitta di una errata lettura da parte della difesa dell’Atletico Torino, e Castagna più tardi, che con un lampo in area di rigore batte per la terza volta Dosio. Pesante batosta per l’Atletico Torino, che inizia da quel momento a perdere le sue certezze che gli avevano permesso di giocare un primo tempo ad altissimi livelli, chiuso in vantaggio di reti e occasioni create. Rubino prova a giocarsi la carta delle sostituzioni che non danno però i frutti sperati. Nel finale l’Aygreville trova con Furfori, autore di un incredibile pallonetto da centrocampo che sorprende Dosio e lascia tutti i presenti a bocca aperta, la rete che fissa il punteggio sul definitivo 2-4 in favore degli ospiti, che salgono ancora in classifica andando a occupare la terza piazza condivisa con il Borgovercelli.

 

IL TABELLINO

ATLETICO TORINO-AYGREVILLE 2-4
RETI (2-0, 2-4): 9′ Torre B. (At), 18′ Amara (At), 44′ rig. Daynè F. (Ay), 9′ st Brunod (Ay), 26′ st Castagna (Ay), 47′ st Furfori (Ay).
ATLETICO TORINO (4-4-2): Dosio 6, Cornelj 6.5 (39′ st Hamine sv), De Bianchi 6.5 (19′ st Puppione 6), Lombardo 6.5 (44′ st Cuzzucoli sv), Piccirilli 7, Torre B. 7, Bellan 7 (19′ st Tesauro 6), Torre C. 7, Amara 8, Herrera 6.5, Pisaturo 6.5 (39′ st Curto sv). A disp. Sommi, Gritella, Caruso, Scapino. All. Rubino 7.5.
AYGREVILLE (4-2-3-1): Alessi 5.5, Marchesano 6.5, Gentili 6, Furfori 7, Bonomo 6 (30′ st Ceccon sv), Prola 6, Daynè F. 6.5, Monteleone 5.5, Brunod 6.5, Cuneaz 6 (37′ st Favre J. sv), Castagna 7. A disp. Grande, Mugione, Bonel, Distasi, Zanat, Girotti, Battilani. All. Pasteris 6.5.
ARBITRO: Miletto di Bra 5.5.
COLLABORATORI: Merlina di Chivasso e Galantucci di Chivasso.
AMMONITI: 23′ Gentili (Ay), 17′ st Lombardo (At), 25′ st Pisaturo (At), 34′ st Herrera (At).

 

LE PAGELLE

ATLETICO TORINO

Dosio 6 Si supera sul bel calcio di punizione di Cuneaz nel primo tempo, è determinante con altri interventi molto importanti. Colpe condivise con la retroguardia gialloblù in occasione delle reti subite.
Cornely 6.5 Si lascia superare con troppa facilità dalle offensive degli esterni dell’Aygreville, meglio in fase di costruzione quando partecipa attivamente alla manovra della sua squadra (39’ st Hamine sv).
De Bianchi 6.5 Ragiona palla al piede, si propone spesso in avanti confezionando ottimi traversoni per i suoi compagni.
19’ st Puppione 6 Prova a rendersi pericoloso con qualche fiammata, non riesce ad incidere come avrebbe voluto.
Lombardo 6.5 Ottimi i suoi anticipi in mezzo al campo, nella ripresa non è sempre pulito nei contrasti, complice probabilmente la stanchezza accumulata nel corso della gara (44’ Cuzzucoli sv).
Piccirilli 7 Fa valere il suo fisico nei contrasti di gioco, avvia bene l’azione dal basso con precisi lanci per i suoi compagni.
Torre B. 7 Ottimo il suo sinistro in occasione del calcio di punizione che ha portato in vantaggio la sua squadra. Difensivamente tiene bene la sua posizione, unica sbavatura il calcio di rigore concesso sul finale di primo tempo.
Bellan 7 Sempre presente e in anticipo in fase di interdizione, risulta meno preciso negli appoggi ai compagni.
19’ st Tesauro 6 Un ingresso funzionale ad evitare altre sbavature difensive, non incide a dovere offensivamente.
Torre C. 7 Mette ordine nel mezzo, provando a dirigere la manovra dei padroni di casa. Offre sempre una linea di passaggio ai suoi.
Amara 8 Svaria su tutto il fronte d’attacco senza dare alcun riferimento alla difesa dell’Aygreville. Al 18’ del primo tempo è bravo nel liberarsi della marcatura e battere Alessi.
Herrera 6.5 Dialoga bene con i suoi compagni di reparto, corre e si applica fino allo scadere del match.
Pisaturo 6.5 Corre molto ma è il meno presente nella manovra offensiva dell’Atletico Torino (39’ st Curto sv).
All. Rubino 7.5 L’approccio alla partita da parte della sua squadra è un autentico capolavoro. Nella ripresa paga l’inesperienza di una squadra molto giovane.

AYGREVILLE

Alessi 5.5 Incolpevole sulla punizione ben calciata da Brian Torre, poteva fare sicuramente meglio in occasione della rete di Sylla. Non perfetto con i piedi, finisce per regalare qualche rischioso pallone agli avversari.
Marchesano 6.5 Si sovrappone per offrire ai compagni una soluzione di passaggio, soffre in fase di copertura. Bravo a conquistarsi sul finale di primo tempo il calcio di rigore che dà speranza all’Aygreville.
Gentili 6 In ritardo su qualche intervento lungo la fascia, prova a spingere ma non incide. Nella ripresa è sicuramente più attento e dentro alla manovra rossoblù.
Furfori 7 Il suo inizio è in salita, fatica ad entrare nel vivo dell’azione. La sua prestazione lievita con il passare dei minuti, quando prende per mano il centrocampo dell’Aygreville e lo conduce alla vittoria.
Bonomo 6 Attento in fase di copertura, tiene bene la posizione. Fatica a contenere le sgambate di Sylla. Nella ripresa migliora per attenzione (30’ st Ceccon sv).
Prola 6 Arriva sempre in anticipo, legge le intenzioni degli attaccanti dell’Atletico Torino e ne limita la pericolosità offensiva.
Dayne 6.5 Sbaglia qualche banale appoggio in mezzo al campo, si riscatta trasformando il rigore alla fine del primo tempo. Molto più vivace e concreto nella ripresa.
Monteleone 5.5 Fatica ad entrare nel vivo dell’azione, fatica a trovare la giusta posizione in campo.
Brunod 6.5 Finisce per essere troppo isolato nell’attacco dell’Aygreville, non è bravo a conquistare palloni giocabili. Bravo in occasione della rete del pareggio.
Cuneaz 6 Prova a mostrare la sua qualità con belle giocate in mezzo al campo, è più brillante in mezzo al campo (37’ st Favre sv).
Castagna 7 Cerca giocate troppo raffinate e spesso imprecise e poco produttive.
All. Pasteris 6.5 La sua squadra è timida e poco creativa nella prima frazione. Il rigore dà la svolta ad una gara che rischiava di scivolare via dopo soli 45 minuti di gioco.

ARBITRO
Miletto di Bra 5.5 Non è sempre impeccabile, qualche decisione errata di troppo su alcuni contrasti a metà campo che meritavano di essere sanzionati. Assegna erroneamente rimesse laterali alla squadra che aveva toccato per ultima la sfera. Non una grande conduzione.

 

LE INTERVISTE

A fine gara, il tecnico dell’Atletico Torino Rubino ha argomentato così la sconfitta della sua squadra: «Devo essere onesto: la nostra prestazione è stata molto positiva, ma abbiamo pagato la troppa inesperienza e alcuni errori che potevano essere evitati. Sono comunque soddisfatto, perché giocando così possiamo mettere in difficoltà chiunque. La strada che abbiamo intrapreso è quella giusta, ne sono convinto: dobbiamo continuare a lavorare con questa intensità e raccoglieremo i frutti».

Di contro l’allenatore dell’Aygreville Pasteris si è detto molto soddisfatto della reazione che ha avuto la sua squadra: «Erano tre punti fondamentali quelli di oggi: ci permettono di ritrovare un gruppo che sembrava smarrito dopo le ultime uscite. Oggi avevo chiesto una reazione ed una partita di squadra: ciò è arrivato meritatamente, in quanto non penso che meritassimo la sconfitta. Questa rimonta serve oggi ma ci servirà anche per le prossime gare. Non dobbiamo però pensare a lungo termine: lavoriamo per portare a casa un’altra vittoria domenica prossima».


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli