16 Maggio 2021

Aygreville – Dufour Eccellenza: Brunod all’ultimo respiro, l’Aygreville tiene in piedi il sogno

Le più lette

Torinese: ufficiale Gianluca Chessa, l’ex Bsr guiderà i 2006

Carisma, bravura, preparazione, esperienza, queste sono le parole più adatte per descrivere Gianluca Chessa, neo tecnico della Torinese del...

Borgosesia-Gozzano Serie D: Valsesiani inconcludenti, Allegretti regala la vetta a Soda

Il Gozzano si aggiudica il derby della Cremosina contro il Borgosesia grazie alla rete del solito Allegretti. Il match...

Torino-Roma Primavera 1: i granata lottano per 94 minuti ma Tall dà la zampata vincente allo scadere

Una delle partite più belle dell'anno, un'altalena di emozioni che alla fine premia la squadra di De Rossi. Un...

Era fondamentale dare delle conferme, ma dal fronte Aygreville non sono del tutto arrivate, ma il pareggio agguantato con l’ultimo pallone utile della gara può lo stesso essere visto con occhi positivi. Pari che crea rammarico alla Dufour per come avvenuto, salvatasi grazie a Cairola nelle poche occasioni davvero pericolose dell’Aygreville la vittoria sembrava a un passo, per questo motivo vi è la sensazione della beffa. A dire il vero, momenti memorabili non coi sono stati durante la partita, solo il pareggio nel finale ha davvero regalato un sussulto. Cesano prepara i suoi con il solito 4-4-2 con linee molto strette e compatte, l’obiettivo è ridurre lo spazio tra le linee per le giocate di Castagna e non concedere profondità. Una volta recuperato il possesso il riferimento è Mangolini, bravo a gestire la giocata e trovare lungo gli attaccanti quando è possibile.

L’Aygreville fatica in costruzione, in particolare nel primo tempo, dove il pallone gira troppo lento e lascia tempo agli ospiti di posizionarsi, Castagna è ben controllato da Rovei e Dayné da Mariani e Buollano in raddoppio, così le loro giocate non pungono a dovere. In una delle poche occasioni in cui i due riescono a duettare Marchesano riesce a mettere un buon pallone nel mezzo, ma Bocchio ben piazzato chiude prima che arrivi Brunod a chiudere in rete. La Dufour intanto riparte, Russo gira di prima per Repossini che si invola in campo aperto, uno contro uno con Gentili e tiro, parato da Pomat. Ma il vantaggio arriva poco dopo: punizione dalla trequarti destra della Dufour e spiovente sul secondo palo di Mangolini, Pomat buca l’uscita e Repossini con l’istinto tocca quel che basta per far superare la linea al pallone. La risposta dell’Aygreville a fine primo tempo è nel colpo di testa di Cuneaz parato da Cairola.

La ripresa si apre ancora con Cuneaz, bella preparazione per il destro dal limite ma palla che va alta sopra la traversa. Gli ingressi di Monteleone e soprattutto Favre danno più velocità nel giro palla, ma i ragazzi di Cesano restano sempre ben messi sul campo e concedono pochi spazi, in particolare in profondità dove Brunod non riesce a pungere. Al 35′ Favre trova una bella conclusione da fuori che sbuca dal mucchio davanti a Cairola, il portiere è ancora una volta bravo a farsi trovare pronto. Ci prova anche Gentili di testa sulla punizione di Bonomo, ma la girata è centrale. le ripartenze dalla Dufour sono sempre meno pungenti e nel recupero Pasteris tira un sospiro di sollievo: Favre apre per Bonomo a sinistra che salta Togna e crossa con il destro, Brunod svetta e insacca di testa nell’angolino il gol che permette all’Aygreville di tenere in piedi i sogni di gloria.

IL TABELLINO

AYGREVILLE-DUFOUR VARALLO 1-1
RETI (0-1, 1-1):30′ Repossini (D), 47′ st Brunod (A).
AYGREVILLE (4-2-3-1):Pomat A. 5, Marchesano 5.5, Gentili 6, Furfori 6 (20′ st Monteleone 6), Bonomo 6, Prola 5.5, Daynè F. 6, Cuneaz 5.5 (11′ st Favre J. 6.5), Brunod 6.5, Castagna 6 (39′ st Favre H. sv), Battilani 6 (23′ st Girotti 6). A disp. Alessi, Mugione, Bonel, Grange, Distasi. All. Pasteris 6.
DUFOUR VARALLO (4-4-2):Cairola 6.5, Togna 6.5, Mariani 6, Russo 6 (1′ st Sabin 6), Bocchio 6.5, Bullano 6 (19′ st Basabe 6), Pavesi 6.5 (30′ st Tampellini 5.5), Rovei 6.5, Panariello 5.5 (16′ st Bruno 6), Mangolini 7, Repossini 7. A disp. Carminati C., Patrioli, Vittone, Foresto, Modena. All. Cesano 6.5.
ARBITRO: Mancini di Pistoia 5.
COLLABORATORI: Blasi di Torino e Trionfante di Torino.
AMMONITI: 32′ Bullano (D), 40′ Mariani (D), 26′ st Monteleone (A), 37′ st Rovei[02] (D).

LE PAGELLE

AYGREVILLE (4-2-3-1)
Pomat 5 Buca l’uscita che costa il gol del vantaggio della Dufour. Grosso rischio, perché la sua incertezza poteva costare la sconfitta.
Marchesano 5.5 Sceglie di spingere e a volte no viene servito, ma le sue incursioni lasciano spazio alle spalle dove spesso partono le incursioni di Pavesi e Repossini.
Gentili 6 Si accende e si spegne spesso durante la gara, si dimentica la linea e lascai in gioco Repossin, poi lo recupera e lo contrasta a dovere.
Furfori 6 Preciso e ben posizionato nel chiudere le linee di passaggio, cerca Dayné con i lanci lunghi, ma nel giro palla rallenta. 20′ st Monteleone 6 Aiuta a dare ritmo.
Bonomo 6 Spesso impreciso, affannato in alcuni recuperi, ma in pieno recupero salta il suo avversario e mette con il piede debole l’assist a Brunod. Prola 5.5
Daynè F. 6 Nel primo tempo subisce spesso i raddoppi ma trova lo stesso gli spazi per sfondare, nel secondo cerca di svariare, crea scompiglio ma non trova mai la giocata decisiva.
Cuneaz 5.5 crea due pericoli ma appare sofferente nell’accorciare e tenere alto il ritmo del palleggio e del giro palla. 11′ st Favre J. 6.5 Entra con buon piglio nel recuperare e smistare palloni, avvia l’azione che porta al pari.
Brunod 6.5 Gara con grandi fatiche, non ha profondità e quando deve fare sportellate ha la peggio con i difensori, ma il gol allo scadere cambia per forza il voto.
Castagna 6 Rovei lo tampona ogni volta che ha la palla, di rado riesce a far le sue giocate ma l’apprensione quando ha lui la palla c’è sempre.
Battilani 6 Il solito equilibratore, giocate sempre pulite. 23′ st Girotti 6
All. Pasteris 6 Non è una prova in continuitò con quella di domenica scorsa, con il senno di poi i centrocampisti inseriti nella ripresa hanno dato qualcosa in più dal punto di vista del ritmo nel giro palla.

DUFOUR VARALLO (4-4-2)
Cairola 6.5 Ci mette due volte le mani per evitare il gol. Sulla rete di Brunod è bravo l’attaccante a prenderlo in contro tempo.
Togna 6.5 Appare sempre attento nel chiudere le diagonali lunghe. L’unica pecca di un’ottima gara è la marcatura finale su Bonomo.
Mariani 6 Non passa mai la metà campo, il suo compito è tenere Dayné e le incursioni di Marchesano.
Russo 6 Si vede poco, nella sua gara c’è una bella apertura di prima intenzione per il contropiede di Repossini.
1′ st Sabin 6 Si lancia all’avventura ingaggiando uno contro uno in velocità durante le ripartenze. Sfida con coraggio i difensori avversari.
Bocchio 6.5 Uno dei migliori nella difesa di Cesano. Chiude un bel passaggio di Marchesano in area e si fa trovare sempre pronto negli uno contro uno.
Bullano 6 Esce per infortunio, fino a quel momento non si risparmia in nessun intervento.
19′ st Basabe 6 Va a dirigere la difesa e senza troppi fronzoli fa sparire il pallone dalla portata avversaria.
Pavesi 6.5 Suo il primo spunto dei suoi, sulla sinistra si destreggia bene nel dribbling e riesce ad allungare la squadra.
30′ st Tampellini 5.5 Manca la precisione nella gestione delle ripartenze.
Rovei 6.5 Si assume il compito di limitare Castagna ogni volta che ha il possesso palla, ci riesce con buoni risultati.
Panariello 5.5 Pochi palloni ricevuti, pochi ben lavorati.
16′ st Bruno 6 
Mangolini 7 Faro della squadra, lui detta i tempi di gioco e si assume la responsabilità della giocata che va fatta. Sua la punizione da cui nasce il vantaggio.
Repossini 7 Corre a ripiegare e detta i lanci a Mingolini, loro sono la coppia che crea la fase offensiva della squadra.
All. Cesano 6.5 Gara ben preparata cercando di annullare i punti di forza dell’Aygreville, compito portato quasi alla fine. Il gol nel finale è inevitabile che lasci un po’ di amaro in bocca.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli