Canelli castellazzo eccellenza

Colpo di scena da Canelli, perché il match contro il Castellazzo, autentica sorpresa del girone B di Eccellenza, non sembra essere finito: gli spumantieri questa mattina avrebbero fatto partire un ricorso al giudice sportivo per la gara disputata il 27 ottobre (vinta 2-0 dagli alessandrini), poiché il calciatore classe ’98 El Houssaine Benabid è sceso in campo nonostante una squalifica da scontare relativa alla scorsa stagione. Il tesserato biancoverde, in occasione della Finale Regionale Under 19 Provinciale giocata contro il Venaria in data 23 giugno 2019, veniva ammonito e, essendo diffidato, successivamente squalificato e avrebbe dovuto scontare la squalifica di un turno nella stagione successiva. Il campionato Under 19 Provinciale è considerabile come estensione del campionato relativo alle prime squadre, nonché anche l’Eccellenza, ma la sopra citata squalifica non è stata scontata nella nuova categoria. Perciò il Canelli richiede il 3-0 a tavolino, poiché il calciatore è sceso in campo titolare nella gara di domenica. Ma non è tutto, perché secondo il regolamento un tesserato squalificato non può figurare nemmeno nella distinta, e Benabid è presente sulle distinte delle precedenti 7 partite giocate in campionato dal Castellazzo, scendendo in campo per un totale di circa 190 minuti. Ora la palla passa al giudice sportivo che, stando anche a sentenze già emesse per casi simile dalla stessa commisione giudicante, non potrà fare altro che decretare la vittoria a tavolino degli spumantieri.

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia oppure sullo Store Digitale