5 Agosto 2020 - 13:29:20

Castellazzo – HSL Derthona Eccellenza: Soumah gigante, Mazzocca match winner

Le più lette

Città di Varese Serie D, c’è la firma del varesino Donato Disabato. «Spero in una grande stagione personale e di squadra»

Terzo annuncio da parte del Città di Varese che, dopo Scampini e Lillo, ha ufficializzato il centrocampista classe 1990...

Seregno Serie D, primo rinforzo difensivo: ecco Riccardo Nava

Il Seregno si muove anche in difesa, dopo essersi concentrato sull'attacco con tre acquisti di assoluto valore. Sulla stessa...

Serie D, scaduto il termine per i ricorsi sulle bocciature della CoViSoD: salta il Savona

È scaduto oggi alle 17:00 il termine per i ricorsi sulle bocciature della Co.Vi.So.D. al prossimo campionato di Serie...

Tensione, 8 ammonizioni, un’espulsione e tante interruzioni di gioco nel derby di vecchia data tra Castellazzo e HSL Derthona. Una partita che profuma di alta classifica, con la capolista che fa visita alla terza, divise solamente da tre punti.

Le due squadre si sistemano sul terreno di gioco con un 4-4-2 per il Castellazzo, per cercare di creare superiorità numerica sulle fasce e avere più copertura in fase difensiva, e con un 4-3-3 più offensivo per l’Hsl Derthona, per cercare di portare più uomini possibili vicino al bomber Spoto. Venendo alla partita, le condizioni non proprio ottimali del manto erboso hanno costretto i calciatori a preferire giocate come lanci lungi e cross da lontano rispetto a scambi stretti e azioni per arrivare in porta, così da non riuscire a creare molte occasioni da gol.

Il primo tempo, finito con il parziale di 0-0, non contiene particolari spunti, se non l’infortunio di Mazzaro per problemi alla schiena e costretto ad uscire al 28′, e una conclusione da lontano di Soumah, il migliore dei suoi, finita sul fondo di poco. Il secondo tempo, invece, comincia con il botto. Al minuto 8 il subentrante Calogero, dopo aver già commesso in precedenza due falli da ammonizione, entra con una scivolata pericolosa sull’avversario, e ciò gli costa l’espulsione diretta tra le contestazioni del pubblico.

Questo è il momento decisivo della gara, l’HSL Derthona si posiziona con una linea di centrocampo a quattro comandata dal gigante Soumah e dal neo entrato Bardone, lasciando in avanti solo Spoto, e al 26′ trova il vantaggio con Mazzocca, che conclude di sinistro ad incrociare dopo una travolgente azione personale sulla fascia sinistra.

Gli ultimi venti minuti di gioco, nonostante molti pericoli portati dalla squadra di casa e un palo colpito nei minuti di recupero, non vedrà più nessun stravolgimento, e la squadra tortonese si aggiudica i tre punti e consolida il primato.

Il tecnico del Castellazzo, Adamo, esprime tutto il suo rammarico a fine partita: «Come sappiamo, il derby non può non essere una partita sentita, come ogni partita in cui ci sono in ballo dei punti. Dispiace perché loro non meritavano la vittoria, noi abbiamo creato molto, loro solo un tiro in porta».
L’allenatore dell’HSL Derthona Pellegrini, invece, al termine del match non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

IL TABELLINO DI CASTELLAZZO – HSL DERTHONA ECCELLENZA

RETE: 26′ st Mazzocca.
CASTELLAZZO (4-4-2): Rosti 6; Marchetti 5.5, Spriano 6, Camussi 6, Cirio 6.5; Mocerino 5, Cascio 5.5, El Berd 6 (37′ st Oberti 5.5), Piana 6.5; Simone 5.5, Di Santo 6 (28′ st Ecker 5.5). A disp: Fracchia, Brusco, Benabid, Viscomi, Cimino, Tuoro, Milanese. All. Adamo 6.
HSL DERTHONA (4-3-3): Teti 6; Mazzaro 6 (28′ Calogero 4), Magnè 6.5, Grillo 6, Ventre 6.5; Soumah 8, Mazzocca 7.5, Manasiev 6; Fiore 6 (8′ st Rizzo 6.5), Spoto 6 (28′ st Merlano 6), Russo 6.5 (8′ st Bardone 6.5). A disp: Torre, pagano, Cirafici, Roncati, Mandirola. All.Pellegrino 7.
ARBITRO: Arnaut Stefan di Padova 6 Tiene in mano la partita con autorità.
AMMONITI: 25′ Manasiev (D), 33′ Cirio ( C ), 44′ Fiore (D), 4’st Piana ( C ), 28′ st Soumah (D), 40′ st Spriano ( C ), 44′ st Bardone (D), 47′ st Teti (D).
ESPULSO: 5′ st Calogero (D).

LE PAGELLE DI CASTELLAZZO – HSL DERTHONA ECCELLENZA

 

CASTELLAZZO (4-4-2)

 

Rosti 6 Sempre attento, sul gol non può nulla.
Marchetti 5.5 Poca spinta e qualche sbavatura difensiva.
Spriano 6 Difficile da saltare, difende con ordine.
Camussi 6 Prestazione di sostanza al centro della difesa.
Cirio 6.5 Buon compromesso tra fase difensiva e offensiva.
Mocerino 5 Non salta l’uomo e non garantisce superiorità numerica.
Cascio 5.5 Nessuna giocata degna di nota, partita sottotono.
El Berd 6 Quantità al servizio della squadra.
37′ st Oberti 5.5 Entra e non incide.
Piana 6.5 Il migliore dei suoi, colpisce anche un palo.
Simone 5.5 Poco presente nella fase offensiva.
Di Santo 6 Lotta, si sbatte e combatte.
28′ st Ecker 5.5 prestazione priva di acuti.

 

HSL DERTHONA (4-3-3)

 

Teti 6 Risponde presente quando chiamato in causa.
Mazzaro 6 Mostra buone cose, esce per infortunio.
28′ Calogero 4 Dopo il suo ingresso, solo falli, che gli costano l’espulsione.
Magne 6.5 Tempismo perfetto in tutte le chiusure.
Grillo 6 Copertura e leadership a servizio della squadra.
Ventre 6.5 Tanta personalità nonostante la giovane età.
Soumah 8 Un gigante in mezzo al campo, il migliore.
Mazzocca 7.5 Segna la rete decisiva con una fantastica azione personale.
Manasiev 6 Apparso nervoso, rischia sempre la giocata.
Fiore 6 Qualche spunto interessante durante il primo tempo.
8′ st Rizzo 6.5 Entra senza paura in una situazione difficile.
Spoto 6 Porta apprensione nella difesa avversaria.
28′ st Merlano 6 Compie un lavoro prezioso per difendere il vantaggio.
Russo 6.5 Il più pericoloso dei suoi nel primo tempo.
8′ st Bardone 6.5 Tanta voglia e determinazione a centrocampo.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli