12 Maggio 2021

Cbs-Canelli SDS Eccellenza: rete di Simone, buona la prima per Gardano

Le più lette

Atletico Torino-Aygreville Eccellenza: Dayne, Brunod, Castagna e Furforis completano la clamorosa rimonta

Colpaccio esterno dell’Aygreville che, pur soffrendo la spensieratezza e l’aggressività dell’Atletico Torino per tutto il primo tempo, completa la...

Crema-Scanzorosciate Serie D: il colpo di Nelli rompe l’equilibrio

Trentesima giornata di Serie D del Girone B che si conclude con una vittoria fondamentale per i padroni di...

Incomincia nei migliori dei modi il campionato per il Canelli SDS. La squadra di Gardano ha infatti espugnato il campo della Cbs grazie alla rete di Simone, realizzata al 32′ del primo tempo, che ha approfittato del cross preciso da calcio di punizione di Campagna. Nei minuti finali del match, nel primo minuto di recupero, l’attaccante astigiano ha poi l’occasione per raddoppiare su calcio di rigore ma la sua conclusione finisce a lato della porta difesa da Benini che aveva comunque indovinato l’angolo. I padroni di casa, allenati da Miles Renzi, possono comunque essere soddisfatti della propria prestazione in quanto sono sempre stati in partita grazie a Barrella e a Culotta senza però mai riuscire a trovare la via del gol. La CBS ha infatti cercato di pareggiare i conti puntando sulle ripartenze mentre il pallino del gioco lo ha sempre avuto il Canelli. In una partita priva di particolari emozioni, gli ospiti hanno però avuto la meglio grazie al guizzo di Simone nel primo tempo.

Saluto iniziale tra Cbs e Canelli SDS.

Guizzo di Simone. Nonostante fosse il primo match dopo diverso tempo per entrambe le squadre, il ritmo della partita è stato alto fin dai primi minuti. La prima vera occasione degna di nota arriva però solamente al 11′ quando gli ospiti ricevono un calcio di punizione a favore: Campagna si incarica della battuta ma tira centralmente e Benini non si lascia sorprendere. Al 16′ il portiere rossonero si rende poi protagonista di una bella parata su un tiro da fuori area di Bosco evitando così alla propria squadra di andare in svantaggio. Nella parte centrale del primo tempo, le due compagini si alternano in fase d’attacco rendendo combattuta la partita. Questa si sblocca però al 32′ quando il Canelli riceve un calcio di punizione sulla sinistra: Campagna si incarica della battuta, mette in mezzo una bella palla precisa per Simone che, con un gran guizzo, insacca la rete del 0-1. Nei minuti restanti del match, i padroni di casa provano a colpire in ripartenza ma non riescono a sfondare nella difesa avversaria nonostante Barella e Culotta fossero nel vivo del gioco. Il primo tempo si conclude però con un buon contropiede condotto da Madeo ma Benini esce bene ed evita la rete del raddoppio ospite.

Raddoppio fallito sul finale. La ripresa incomincia esattamente com’era finita la prima frazione di gioco: contropiede per gli ospiti ma il portiere rossonero si fa trovare pronto. Il canovaccio del secondo tempo è identico a quello dei primi quarantacinque minuti con la squadra di Gardano che conduce il gioco e quella di Renzi che prova a colpire in ripartenza. Al 12′ Simone calcia una punizione defilata da cui nasce il tentativo a rete di Rede, ben parato però da Benini. Nei minuti successivi della ripresa le occasioni tardano ad arrivare in quanto le due difese non si sono mai lasciate sorprendere dagli attacchi avversari. La Cbs si rende pericolosa al 27′ quando Ricci effettua un bel tiro a pochi metri dalla porta ma Vassallo si fa trovare pronto e mette in angolo. Al 32′ Bosco prova a raddoppiare ma il suo tiro è debole e finisce così tranquillamente tra le mani di Benini, ottimo protagonista del match. Nei minuti finali del match, i padroni di casa si fanno vedere maggiormente in attacco ma la conclusione di Bara viene parato senza particolari problemi mentre la difesa astigiana mette tranquillamente fuori una punizione a favore dei rossoneri. Quando però la partita sembrava ormai essere finita, ecco che Ricci commette fallo da rigore su Madeo al 46′: Simone si presenta sul dischetto per la doppietta personale ma il suo tiro finisce a lato della porta difesa da Benini che aveva comunque indovinato l’angolo. Il match termina così con il risultato finale di 0-1 a favore del Canelli che si piazza così in prima posizione insieme all’Asti e alla Pro Dronero. Miles Renzi può comunque essere soddisfatto della prestazione della propria squadra che, come da lui dichiarato a fine partita, può ancora crescere.

Alessio Ramundo, giocatore della Cbs.

IL TABELLINO

CBS-CANELLI SDS 0-1
RETI: 32′ Simone (Ca).
CBS (4-3-3): Benini 7, Ardissone E. 6, Principalli 6, Ricci 6.5, Chiazzolino 6.5, Massacesi 6 (42′ st Ramundo sv), Bara 5.5, La Caria 7, Culotta 6.5 (37′ st Torrero sv), Barrella 6.5, Messineo 5.5 (15′ st Ramondo 6). A disp. Marina, Ricchini, Ferrero, Nania, Mele, Ferrarese. All. Renzi 6.5.
CANELLI SDS (4-3-3): Vassallo 6, Zeggio 6, Lumello 6.5, Acosta 6.5, Bosco 7 (38′ st Di Santo sv), Simone 6.5, Redi 7 (48′ st Todaro sv), De Simone 6, Madeo 6.5 (29′ st Gaetano 6), Campagna 7, Soplantai 6.5. A disp. Zeggio, Porcu, Picone Chiodo, Carrese, Dellagaren, Testardi. All. Gardano 6.5.
ARBITRO: Tinetti di Ivrea 5.5.
COLLABORATORI: Fumagallo di Novara e Flagetonte di Novara.
AMMONITI: 19′ Acosta (Ca), 12′ st La Caria (Cb), 30′ st Benini (Cb), 43′ st Bara (Cb), 44′ st Ricci[01] (Cb).

LE PAGELLE

CBS 

Benini 7 Il portiere rossonero compie una bella parata al 16′ del primo tempo su un tiro di Bosco. Effettua poi ottime uscite nel corso di tutta la partita trasmettendo una straordinaria sicurezza a tutto il reparto. Incolpevole sul gol realizzato dagli astigiani.
Ardissone E. 6 Il terzino destro, classe 2000, soffre Bosco e Redi sulla propria fascia ma non affonda mai veramente compiendo alcuni bei interventi su di loro nel corso della partita.
Principalli 6 Compie una discreta partita sulla fascia sinistra sia in fase difensiva che in quella offensiva dove mette a disposizione dei propri compagni una buona spinta.
Ricci 6.5 Classe 2001, il difensore centrale è autore di una grande partita compiendo ottimi interventi sugli attaccanti avversari. L’unico neo arriva nei minuti finali del match quando commette il fallo da rigore a favore degli ospiti rovinando così parte della sua prestazione.
Chiazzolino 6.5 Vero e proprio metronomo del centrocampo rossonero. Dai suoi piedi sono infatti passati molti palloni facendo così ripartire altrettante volte i propri compagni in contropiede.
Massacesi 6 Il classe 2002 compie una buona partita come mezzala sinistra. Si fa spesso notare in fase d’impostazione effettuando bei passaggi di qualità ma risultando anche talvolta impreciso. (42′ st Ramundo sv)
Bara 5.5 La mezzala destra non compie sicuramente una delle sue migliori partite. Risulta infatti essere impreciso in molti palloni passati dai suoi piedi non riuscendo così a fare ben ripartire i propri compagni.
La Caria 7 Insieme a Ricci, è autore di una grande partita come difensore centrale. Ha infatti compiuto molti bei interventi con i quali ha neutralizzato gran parte degli attacchi astigiani.
Culotta 6.5 Classe 2002, disputa una bella partita riuscendo a fare salire spesso la propria squadra sfruttando ottimamente il proprio fisico. Durante il match ben duetta con il compagno di reparto, Barrella. (37′ st Torrero sv)
Barrella 6.5 E’ il vero fulcro del gioco offensivo rossonero. Gran parte delle azioni dei padroni di casa sono infatti passati proprio dai suoi piedi. Grazie alla sua qualità e velocità, con cui ha messo talvolta in difficoltà la difesa avversaria, si è dimostrato essere un giocatore pronto come dichiarato dal suo stesso allenatore.
Messineo 5.5 L’attaccante non brilla particolarmente nel suo nuovo ruolo come esterno d’attacco per far spazio a Culotta come punta centrale. L’unica cosa positiva è l’ammonizione che ha fatto rimediare ad Acosta nel corso del primo tempo.
15′ st Ramondo 6 Entra e si schiera in attacco dove svaria molto nel tentativo di trovare la via del pareggio senza però riuscirci. Si fa comunque vedere molto nei trenta minuti da lui disputati.
All. Renzi 6.5 La sua squadra ha il merito di essere rimasta in partita per tutti i novanta minuti resistendo agli attacchi avversari per gran parte del match. I rossoneri non hanno comunque rinunciato ad attaccare in ripartenza grazie alla qualità di Barrella e il fisico di Culotta. La Cbs potrà dire la propria in questo campionato.

CANELLI

Vassallo 6 Partita di ordinaria amministrazione per l’estremo difensore astigiano. Non deve compiere particolari interventi ma si fa trovare sempre pronto e sicuro negli interventi da lui effettuati.
Zeggio 6 Classe 2002, la mezzala destra effettua una buona partita a centrocampo dove si fa notare sia in fase d’impostazione che nelle sue incursioni offensive senza però mai creare particolari sussulti.
Lumello 6.5 E’ autore di una bella partita come difensore centrale. Effettua infatti bei interventi in chiusura con i quali neutralizza la spinta offensiva rossonera.
Acosta 6.5 Il centrocampista astigiano compie una bella partita di sostanza nella propria zona del campo. Nel primo tempo si fa male dopo un contrasto, sembra che sia costretto al cambio ma continua dimostrando di essere indistruttibile.
Bosco 7 E’ uno dei migliori della propria squadra grazie alla sua velocità sulla fascia sinistra dove duetta bene con Redi: i due mettono infatti spesso in difficoltà la difesa avversaria. Va inoltre vicino al gol in più occasioni. (38′ st Di Santo sv)
Simone 6.5 Grazie al suo bel guizzo in area di rigore con il quale ha approfittato dell’assist di Campagna, è l’autore della rete del definitivo 0-1. Si rende poi spesso pericoloso nell’area di rigore rossonera ma rovina in parte la sua prestazione sbagliando il calcio di rigore nei minuti finali del match.
Redi 7 Insieme a Bosco, è il giocatore più pericoloso della propria squadra. La mezzala sinistra duetta bene con il proprio compagno citato mettendo così in difficoltà gli avversari sulla fascia sinistra. Grande parte delle azioni del Canelli si sono viste proprio su quella zona del campo. (48′ st Todaro sv)
De Simone 6 Il terzino sinistro, classe 2000, disputa una buona partita sulla propria fascia di competenza grazie alla spinta offerta in fase offensiva e agli interventi in quella difensiva senza però particolari sussulti.
Madeo 6.5 La punta centrale del tridente schierato da Gardano si fa spesso notare grazie alla presenza offerta nell’area di rigore avversaria. Tocca infatti molti palloni ma viene sempre ben chiuso dalla difesa rossonera. Avrebbe meritato di segnato una marcatura.
29′ st Gaetano 6 Entra in campo e disputa i minuti finali del match con una buona volontà nel tentativo di mettere a sicuro il risultato a favore della propria squadra.
Campagna 7 E’ dai suoi piedi che nasce il gol realizzato da Simone al 32′ del primo tempo. Risulta inoltre essere molto preciso nei calci di punizioni da lui battuti. Compie poi una buona partita anche in fase difensiva dove difficilmente si lascia superare dagli attacchi rossoneri.
Soplantai 6.5 Insieme a Lumello, suo compagno di reparto, il classe 2001 compie una bella partita in difesa dove trasmette molta sicurezza grazie ai suoi interventi in chiusura sugli attacchi avversari.
All. Gardano 6.5 La sua squadra ha il pallino del gioco per gran parte del match soffrendo però, in alcune occasioni, le ripartenze dei rossoneri. Nonostante il buon gioco e la grande spinta offensiva viste nel corso dei novanta minuti, gli astigiani hanno comunque il demerito di non aver chiuso il match.

ARBITRO
Tinetti di Ivrea 5.5 Il direttore di gara adotta un metro arbitrale fin troppo all’inglese. Rinuncia poi a tirare fuori il cartellino nei falli fischiati che avrebbero invece meritato tranquillamente l’ammonizione.

LE INTERVISTE


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli