22 Giugno 2021

CBS-Corneliano Roero Eccellenza: Celeste segna e inventa per Pasqualone, Galasso la chiude

Le più lette

Lascaris-Bacigalupo All Stars Under 14: missile di Panaccione, la chiude Dimatteo

Al campo sportivo di Via del Castello a Vinovo si conclude con un sonoro 4-0 il match valido per...

Torneo Eusalp, tris in rimonta della Lombardia al Sudtirol: i ragazzi di Medici volano alla finale per il terzo posto

Non sarà come giocare quella valevole per il primo posto, ma l'accesso alla finale 3ª/4ª posto vale oro per...

Fanfulla-NibionnOggiono Serie D: le interviste post-partita ai due allenatori

Il finale thrilling dell'atto conclusivo dei play-off di questa infinita stagione ha lasciato naturalmente l'amaro in bocca al tecnico...

Il cielo è Celeste in casa Corneliano Roero. L’esterno destro contribuisce splendidamente alla vittoria dei rossoblu, arrivata con il risultato finale di 1-3, con un gol ed un assist sul campo di un’ottima CBS. Gli ospiti vanno in vantaggio al 32′ del primo tempo grazie proprio a Celeste che, approfittando di un rinvio maldestro di La Caria, realizza la rete del momentaneo 0-1. I rossoneri reagiscono immediatamente e, nel giro di due minuti, pareggiano i conti con Barrella che trasforma il calcio di rigore procurato da Achino dopo un contatto con Corradino. Il secondo tempo incomincia nei migliori dei modi per il Corneliano che si riporta nuovamente in vantaggio al 9′ della ripresa grazie al gol di Pasqualone su assist di Celeste. Ferrarese va vicino al pareggio in due occasioni, entrambe con un colpo di testa su calcio d’angolo, ma i roeriani chiudono definitivamente i conti al 49′ con la rete di Galasso. La partita si chiude così con il risultato finale di 1-3 per i rossoblu ma Renzi si può definire estremamente soddisfatto per l’ottima prestazione espressa dalla propria squadra. Brovia si gode invece questi tre punti ottenuti sul campo della CBS grazie ai quali si mantiene in scia per la vittoria del campionato.

Celeste chiama, Barrella risponde. La prima frazione di gioco si dimostra essere estremamente equilibrato fin dai minuti iniziali in cui non si registrano particolari occasioni da rete per entrambe le compagini. Il primo vero tiro della partita arriva al 15′ quando Nania prova la conclusione da fuori area ma questa finisce fuori dalla porta difesa da Corradino. Gli ospiti si rendono particolarmente pericolosi solamente al 21′ grazie ad un bel cross di Celeste che, in mezzo all’area di rigore, trova Galasso che, con un bel colpo di testa, va vicino al gol ma viene fermato da una bella parata di Marina. Undici minuti più tardi si sblocca finalmente il match: dopo un calcio d’angolo a favore degli avversari, La Caria rinvia male il pallone nella propria area di rigore e ne approfitta Celeste che, arrivatogli la sfera sui piedi, realizza la rete del momentaneo 0-1. La gioia per gli ospiti dura però solamente due minuti perché Nania colpisce la traversa con un bel tiro mentre, nell’azione immediatamente successiva, Corradino commette fallo da rigore su Achino: Barrella si presenta sul dischetto e pareggia i conti nonostante il tocco del portiere roeriano. Dopo cinque minuti di gioco estremamente intensi, il ritmo cala ma gli ospiti si rifanno nuovamente avanti senza però riuscire a sfondare nella difesa rossonera.

Lampo di Pasqualone, Galasso la chiude. La squadra di Brovia incomincia la seconda frazione di gioco proponendosi spesso nella metà campo avversaria. I rossoblu riescono infatti a portarsi nuovamente in vantaggio in soli nove minuti: Celeste crossa in area di rigore dalla destra, Pasqualone anticipa la difesa avversaria e segna la rete del momentaneo 1-2. Dopo appena due minuti, gli ospiti si ripresentano nuovamente in avanti e avviene un episodio dubbio nell’area rossonera: contatto tra La Caria e Negro ma l’arbitro lascia correre. Al 15′ Barrella effettua il primo tiro significativo della ripresa per la propria squadra ma Corradino para tranquillamente. Poco dopo, al 18′, si verifica nuovamente un episodio dubbio nell’area di rigore dei padroni di casa: l’arbitro fischia una punizione dal limite ma il contatto sembrava essere nettamente dentro. Nel giro di un solo minuto, al 29′, la CBS va poi vicinissima al pareggio in due occasioni, praticamente identiche: calcio d’angolo per i rossoneri, Ferrarese stacca di testa entrambe le volte ma la prima viene parata da Corradino mentre la seconda finisce di pochissimo sopra la traversa. Messineo stava poi partendo in contropiede al 32′ ma viene colto in fuorigioco, che sembrava essere dubbio, dal guardalinee che blocca così una pericolosissima azione per i padroni di casa. I rossoneri provano a sfondare nei minuti finali del match senza però riuscirci. Al 49′, proprio nell’ultimo minuto di recupero, è invece il Corneliano Roero a chiudere definitivamente i conti grazie alla rete di Galasso che ha così approfittato della ripartenza condotta splendidamente da Celeste. La partita si conclude così con il risultato finale di 1-3. Brovia può così ritenersi soddisfatto per la vittoria ottenuta che gli consente di rimanere in scia nella lotta al primo posto mentre Renzi mastica amaro per la sconfitta vista l’ottima prestazione espressa dalla propria squadra.

IL TABELLINO

CBS-CORNELIANO ROERO 1-3
RETI (0-1, 1-1, 1-3): 32′ Celeste (Co), 34′ rig. Barrella (Cb), 9′ st Pasqualone (Co), 49′ st Galasso (Co).
CBS (4-3-1-2): Marina 6, Ricchini 6.5, Principalli 5.5 (21′ st Ferrero 6), Ferrarese 7, Ricci 7, Tine 5.5 (45′ st Mele sv), Nania 7 (38′ st Torrero sv), La Caria 5, Culotta 6.5, Barrella 7.5, Achino 7 (26′ st Messineo 6.5). A disp. Coscarelli, Frattoloni, Cacaci, Chiazzolino, Tursi. All. Renzi 6.5.
CORNELIANO ROERO (4-3-3): Corradino 5, Massucco 7 (34′ st Esposito sv), Utieyin 7, Negro 7, Vittone 6.5, Carfora 6.5, Galasso 6.5, Pirrotta 6, Pasqualone 7 (34′ st Cornero sv), Celeste 8, Sidella 6. A disp. Cafaro, Morone E., Morone N., Nastasi, Trevisan, Gatti, Mangia. All. Brovia 7.
ARBITRO: Puddu di Pinerolo 5.
COLLABORATORI: Bianco di Chivasso e Brivitello di Novara.
AMMONITI: 16′ st La Caria (Cb).

LE PAGELLE

CBS

Marina 6 Classe 2002, l’estremo difensore compie una bella parata al 21′ del primo tempo sul colpo di testa di Galasso. Commette poi alcune incertezze nelle uscite alte che avrebbero potuto complicare la vita alla propria squadra.
Ricchini 6.5 Partita in crescendo per il terzino destro classe 2002. E’ autore di una prima frazione di gioco in cui non si fa notare particolarmente mentre, nella ripresa, compie alcuni bei interventi in fase difensiva oltre ad alcune belle progressioni nell’area avversaria.
Principalli 5.5 Il terzino sinistro soffre particolarmente i giocatori avversari presenti nella sua corsia di competenza (Massucco, Negro e Celeste) dove avvengono infatti la maggior parte delle azioni avversarie e il gol del momentaneo 1-2.
21′ st Ferrero 6 Entra e soffre molto meno gli avversari rispetto al compagno sostituito. E’ infatti autore di una discreta spinta sulla fascia sinistra e di una buona gestione degli attacchi avversari.
Ferrarese 7 Un vero e proprio muro difensivo. Neutralizza ottimamente gran parte delle azioni offensive dei roeriani senza mai andare in difficoltà. In un solo minuto, al 29′ della ripresa va poi vicino al gol dell’eventuale 2-2 in due occasioni, entrambe arrivate da calcio d’angolo: il gol sarebbe stata la ciliegina della torta per la sua prestazione.
Ricci 7 Insieme al proprio compagno di reparto, Ferrarese, regge ottimamente gli attacchi avversari senza mai andare, anche lui, in difficoltà. Classe 2001, si dimostra essere già un leader difensivo.
Tine 5.5 Mezzala destra, disputa una prima frazione di gioco in cui amministra bene i palloni passati nella sua zona di competenza. Nella ripresa non sembra invece essere nel vivo del gioco. (45′ st Mele sv)
Nania 7 Classe 2002, gioca in posizione di trequartista ed è sempre nel vivo del gioco, motivo per cui tocca un gran numero di palloni. Va poi vicino al gol al 33′ del primo tempo grazie al suo bel tiro da fuori che colpisce però la traversa. (38′ st Torrero sv)
La Caria 5 E’ autore del rinvio maldestro nella propria area di rigore grazie a cui Celeste realizza la rete del momentaneo 0-1. Rischia poi di commettere un penalty su Negro all’11’ del secondo tempo.
Culotta 6.5 Dialoga molto bene con i compagni di reparto. Guadagna molti palloni ma non riesce a sfondare nella difesa avversaria nei suoi tentativi di andare a rete.
Barrella 7.5 E’ sempre nel vivo del gioco, sia nel primo tempo che nella ripresa, motivo per cui si fa spesso notare nell’area di rigore avversaria. Si rende spesso pericoloso con i suoi tiri e realizza, su calcio di rigore, la rete del momentaneo pareggio al 34′ della prima frazione di gioco.
Achino 7 Classe 2003, il numero undici rossonero guadagna un calcio di rigore dopo il contatto con Corradino grazie a cui Barrella riapre i conti dopo lo svantaggio avvenuto due minuti prima.
26′ st Messineo 6.5 L’attaccante entra in campo con una grande volontà d’animo nel tentativo di pareggiare almeno i conti. Lotta spesso con la difesa avversaria e avrebbe potuto segnare in contropiede dopo soli sei minuti dal suo ingresso se non fosse stato fermato dalla terna arbitrale per un fuorigioco dubbio.
All. Renzi 6.5 I rossoneri sono autori di un bel primo tempo dove reagiscono immediatamente alla svantaggio realizzato da Celeste con la traversa colpita da Nania e il rigore guadagnato da Achino e trasformato da Barrella. La sua squadra cala nei primi minuti della ripresa ma poi va nuovamente vicina al pareggio grazie alla doppia occasione avuta da Ferrarese.

CORNELIANO ROERO

Corradino 5 Commette ingenuamente il fallo da rigore su Achino al 34′ del primo tempo complicando così la vita ai suoi compagni. Tocca poi la sfera nel tentativo di parare il penalty tirato da Barrella contribuendo così alla marcatura dell’attaccante avversario.
Massucco 7 Ottima partita per il terzino destro. Nella sua fascia di competenza offre infatti una grande spinta permettendo così alla propria squadra di condurre molte azioni proprio sulla sua corsia laterale. Compie anche bei interventi in fase difensiva. (34′ st Esposito sv)
Utieyin 7 Classe 2003, effettua un paio di bei recuperi in chiusura con cui neutralizza ottimamente alcune ripartenze avversarie. Anche la sua spinta sulla fascia sinistra nel corso del match risulta essere estremamente buona.
Negro 7 La mezzala destra, classe 2001, è autore di un’ottima partita grazie alle sue eccellenti incursioni nella metà campo avversaria con cui si fa notare molto positivamente. Si fa poi ben notare anche per la sua gestione del pallone e per i suoi interventi nel recupero palla.
Vittone 6.5 Il difensore centrale amministra molto bene gran parte delle azioni offensive rossonere grazie ai suoi interventi precisi e puntuali sugli attaccanti avversari.
Carfora 6.5 Con la sua estrema sicurezza e la sua ottima affidabilità con Vittone, riesce a neutralizzare molto bene le azioni e le ripartenze della squadra rossonera nel corso del match.
Galasso 6.5 Va vicino al gol al 21′ del primo tempo ma il suo colpo di testa viene ben parato da Marina. Realizza poi la rete del definitivo 1-3 approfittando della gran giocata in ripartenza di Celeste.
Pirrotta 6 La mezzala sinistra, capitano della propria squadra, gestisce bene i tempi di gioco e il ritmo del centrocampo roeriano. Dimostra poi una buona sicurezza nei suoi interventi in fase difensiva.
Pasqualone 7 La punta centrale del tridente d’attacco schierato da Brovia è sempre nel vivo del gioco durante i minuti da lui disputati. Realizza poi la rete del momentaneo 1-2 anticipando molto bene la difesa avversaria. (34′ st Cornero sv)
Celeste 8 Partita da incorniciare per l’esterno destro d’attacco. Realizza infatti la rete del momentaneo 0-1 e l’assist a Pasqualone per l’1-2 prima di compiere una grande giocata al 49′ della ripresa da cui nasce il gol del definitivo 1-3 segnato da Galasso. E’ poi sempre nel vivo del gioco e manda spesso in difficoltà Principalli nella loro zona di competenza.
Sidella 6 Nel tridente d’attacco è il giocatore che brilla di meno ma è comunque autore di una buona partita dove risulta essere sempre nel vivo delle azioni offensive condotte dai propri compagni.
All. Brovia 7 La sua squadra disputa una buona partita dove riesce a sfruttare le poche occasioni avute nel corso del match per ottenere un’importante vittoria nella lotta al primo posto della classifica.

ARBITRO
Puddu di Pinerolo 5
La direttrice di gara non convince in alcuni episodi chiave del match. Giusto il rigore concesso alla CBS ma manca il cartellino a Corradino. Non concede agli ospiti un penalty all’11’ della ripresa dopo il contatto tra Negro e La Caria che sembrava invece essere falloso. Al 18′ della seconda frazione di gioco concede al Corneliano Roero una punizione dal limite ma il contatto falloso sembrava essere avvenuto nettamente all’interno dell’area di rigore. Su segnalazione del proprio secondo assistente, fischia infine il fuorigioco a Messineo che sembra invece essere in gioco.

L’INTERVISTA


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli