sanci, albese
Gabriele Ganci protagonista contro il Corneliano

Albese indigesta per il Corneliano Roero. Gabriele Sanci, con una doppietta nel primo tempo, sancisce il risultato del derby, certificando l’ottimo momento di forma della squadra di Gatta (7 punti nelle ultime 3 gare). Male il Corneliano Roero: Cascino ha dovuto fare i conti con le numerose assenze, soprattutto in difesa, ma contro l’Albese non ha funzionato nemmeno l’attacco, e alla fine i langaroli hanno meritato. Inizia subito male per i padroni di casa: dopo 7 minuti, azione sulla destra di Santarossa, palla indietro per Arione che crossa di prima intenzione in area, dove Sanci è liberissimo di insaccare. L’Albese non solo arriva sempre prima sulla palla, ma anche tatticamente ha le idee molto chiare. Nel Corneliano, invece, le scelte di Cascino non funzionano: Erbini, laterale destro del tridente offensivo, gioca lontano dalla porta ed è sostanzialmente inutile, Daidola non tocca palla e Manasiev fa un po’ quello che vuole, ma non trova spunti pericolosi. La difesa poi fatica a contenere Santarossa e Sanci. E così al 27′ arriva il raddoppio: lancio di Delpiano, Sanci scatta sul filo del fuorigioco, mancino incrociato, Corradino si tuffa in ritardo e palla in rete. Al 40′ il primo tiro pericoloso del Corneliano: assist di Manasiev per Erbini – finalmente accentrato – tiro incrociato, ma non abbastanza per impensierire Cammarota. Ancora Sanci ci riprova al 42′ il tiro è simile a quello del gol, anche più forte e insidioso, ma stavolta Corradino evita il gol in due tempi. Nei primi minuti della ripresa, l’Albese ha due occasioni per arrotondare il risultato e chiudere definitivamente il match: al 6′ Sanci tutto solo attende troppo e si fa rubare il pallone dal portiere. Due minuti dopo ancora Sanci si mangia la tripletta colpendo il palo da due passi. Il Corneliano non affonda e pian piano prova a reagire. La difesa ospite, però, si difende con ordine e concentrazione: solo al 13′ De Souza riesce a sfondare centralmente, ma tutto solo tira nei campi per la disperazione dei tifosi sugli spalti. Il gol avrebbe dato tutt’altra verve al secondo tempo, invece non succede più nulla: Albese da leccarsi i baffi, Corneliano sciapo.

Corneliano Roero
Corradino 5.5 Due belle parate, errore grave però sul secondo gol.
Besuzzo 5.5 Fatica molto su Delpiano.
Torre 5 In perenne difficoltà.
Gatti 6 Se la cava con dinamismo e corsa.
Boschiero 5 Errori di tecnica e di posizionamento, come sul primo gol.
Morone 5 Anche lui va in affanno spesso.
Manasiev 5.5 Un po’ anarchico, qualche buona giocata, non punge.
De Souza 5 O è fuori dal gioco, o sbaglia clamorosamente come nella ripresa.
Erbini 5.5 Gioca solo un tempo.
Pirrotta 6 Il più lucido con la palla tra i piedi.
Daidola 5 Non tocca palla.
1’st Ciliberti 5.5 Gioca defilato, crea poco.
All. Cascino 5 Sciupa un tempo, cambia nella ripresa ma non è sufficiente.

Albese
Cammarota 6.5 Bella parata su Erbini.
Grimaldi 6.5 Sa quando spingere.
Massucco 6.5 Pronto in marcatura.
Gallesio 7 Sradica palloni su palloni.
Roveta 6 Attento in fase difensiva, anche se grezzo in qualche intervento.
Boveri 6.5 Si appiccica a Erbini.
Delpiano 7 Tante giocate importanti, tra cui l’assist per il raddoppio.
Anania 7 Copre e riparte con efficacia.
Santarossa 7 Non dà punti di riferimento.
24’st Viola 6 Si muove bene.
Sanci 8 Man of the match anche se avrebbe potuto farne altri due a inizio ripresa.
Arione 7 Apporto al gioco offensivo.
18’st Rinaldi 6.5 Propositivo.
All. Gatta 7 Ha trasmesso convinzione e fiducia col suo arrivo. Tutto è possibile.