12 Giugno 2021

Corneliano Roero-Castellazzo Eccellenza: Carfora svetta di testa e regala la vittoria a Brovia

Le più lette

Accademia Isola Bergamasca-Uesse Sarnico Under 15 Torneo Ciatto: Gandolfo-Zanotti-Rossi da impazzire, festa per i ragazzi di Pezzucchi e Cattaneo

I più piccoli, ma anche i più grandi. I classe 2007 dell'Uesse Sarnico trionfano nella Fase Provinciale Under 15...

LG Trino-Borgaro Eccellenza: scatto Gerbaudo-Sarao, quando entra in gioco un super-Bissacco è ormai troppo tardi

Nella sfida tra squadre ormai senza più particolari obiettivi di classifica a seminare l'avversario è il Borgaro, che sfrutta...

Chieri-HSL Derthona Serie D: uno strepitoso Rosti salva i bianconeri, Spoto firma il gol vittoria

Colpo esterno dell’HSL Derthona nell’anticipo della 36esima giornata di Serie D: i bianconeri di Giovanni Zichella vincono in casa...

Il Corneliano Roero vince il match contro il Castellazzo grazie ad un colpo di testa di Carfora e mantiene la scia dell’Asti, primo in classifica. Dopo un primo tempo in cui è regnato l’equilibrio (l’unico grande brivido è la traversa colpita da Galasso al 14′), è proprio il difensore centrale rossoblu a sbloccare e a decidere il match al 6′ della ripresa. Nei minuti successivi i padroni di casa vanno vicini al raddoppio con Utieyn, ben partito in contropiede ma poco freddo di fronte a Ravetto. La squadra di Nobili si prende il pallino del gioco nel tentativo di trovare la via del pareggio ma la difesa rossoblu riesce a resistere ottimamente agli attacchi avversari. Corradino mantiene così la porta inviolata per la prima volta in questa stagione e il Corneliano ottiene tre importanti punti in ottica primo posto. Il Castellazzo esce invece rammaricato dal campo per avere espresso un buon gioco sul campo dei rossoblu senza però essere riuscito a trovare la via del gol.

Traversa Galasso. La prima frazione di gioco vede un totale equilibrio tra le due squadre con poche occasioni da rete. Nei primi minuti è comunque il Corneliano che si fa vedere maggiormente nella metà campo avversaria e va vicino alla rete del vantaggio al 14′: Celeste effettua infatti un bel cross per Galasso che, facendosi trovare pronto in area di rigore, colpisce la sfera di testa ma prende la traversa. Quattro minuti dopo, Esposito recupera una bella palla a centrocampo, si porta in avanti e tenta la conclusione a rete ma Ravetto para senza particolari problemi. Nei minuti successivi il Castellazzo riesce finalmente a farsi vedere maggiormente in attacco. Al 26′ Zunino approfitta di un bel passaggio filtrante arrivatogli dalla sinistra e tira: la sua conclusione esce di poco dallo specchio della porta. La squadra di Nobili continua a tenersi in attacco ma non riesce a superare la difesa rossoblu ed è così che il Corneliano prova a colpire al 31′: Negro prova la conclusione a rete dopo un calcio d’angolo ma il suo tiro potente finisce alto. L’ultima occasione del primo tempo arriva al 44′ quando Zunino protegge bene il pallone che finisce sui piedi di Rosset: il numero dieci tenta il tiro ma Corradino para senza particolari problemi. La prima frazione di gioca termina così 0-0.

Carfora sblocca di testa il match. Il Corneliano Roero parte subito forte nei primi minuti della ripresa. Al 5′ Celeste effettua una bella corsa sulla fascia destra, si accentra, passa la sfera a Galasso che calcia ma la palla esce fuori dallo specchio della porta. Un minuto dopo, al 6′, i rossoblu si riportano nuovamente in attacco riuscendo però a sbloccare il match: Celeste batte il corner dalla destra e trova in mezzo all’area di rigore Carfora che, con un bel colpo di testa, realizza la rete dell’1-0. Il Castellazzo prova a reagire subito ma, proprio come nella prima frazione di gioco, la difesa dei padroni di casa regge bene gli attacchi avversari. Al 15′ Utieyin parte bene in contropiede dopo un angolo a favore degli ospiti ma, una volta arrivato davanti al portiere, tira fuori mancando così della freddezza necessaria per portare la propria squadra sul 2-0. La squadra di Nobili si riprende il pallino del gioco e, al 23′, Rosset prova a pareggiare i conti ma il suo tiro non trova lo specchio della porta. Sei minuti dopo, il neo entrato Liguoro compie un bel passaggio filtrante per Zunino che tira ma non sorprende Corradino. Nei minuti finali il Corneliano Roero soffre gli attacchi del Castellazzo che va vicino al pareggio in tre diverse occasioni: al 37′ Mocerino si incarica della battuta di una punizione e il suo tentativo finisce a lato della porta avversaria; al 40′ Rosset calcio altissimo la palla arrivatogli sui piedi dopo una serie di ribattute in area di rigore; al 44′ il numero dieci crossa dalla destra per Cimino che colpisce la sfera di testa ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa. Nell’ultimo minuto di recupero del match i padroni di casa vanno vicini al raddoppio grazie a Celeste che sfiora il palo sinistro della porta difesa da Ravetto. La partita si conclude così con il risultato di 1-0. Brovia può ritenersi soddisfatto per i tre punti ottenuti e la prima porta inviolata della stagione mentre Nobili può rammaricarsi di non essere riuscito particolarmente incisivo nella metà campo avversario.

IL TABELLINO

CORNELIANO ROERO-CASTELLAZZO 1-0
RETI: 6′ st Carfora (Co).
CORNELIANO ROERO (4-3-3): Corradino 6, Esposito 7, Utieyin 6, Negro 6.5, Carfora 7.5, Galasso 7, Cornero 6.5, Pirrotta 6.5, Pasqualone 6, Celeste 7, Sidella 6. A disp. Cafaro, Morone E., Vittone, Bruno, Nastasi, Trevisan, Gatti, Dieye, Massucco. All. Brovia 7.
CASTELLAZZO (3-5-2): Ravetto 6, Battista T. 6, Ventre 5.5, Spriano 6.5 (40′ st Ecker sv), Benabid 7 (19′ st Cimino Fe. sv, 30′ st Viscomi Fe. 6), Cimino Fr. 7, Milanese 6.5 (19′ st Liguoro 6.5), Molina 6.5 (19′ st Viscomi Fr. 6), Zunino 7, Rosset 5.5, Mocerino 6.5. A disp. Bruno, Labano, Ndongo, Romano. All. Nobili 6.5.
ARBITRO: Cipriano di Torino 7.
COLLABORATORI: Spina di Chivasso e Vitrano di Chivasso.
AMMONITI: 28′ Negro[01] (Co), 24′ st Cimino Fr. (Ca), 40′ st Utieyin[03] (Co), 49′ st Viscomi Fr. (Ca).

LE PAGELLE

CORNELIANO ROERO

Corradino 6 L’estremo difensore rossoblu gestisce con estrema sicurezza i pochi tiri effettuati dagli avversari. Non commette infatti particolari interventi ma compie comunque buone parate nel corso del match.
Esposito 7 E’ autore di una bellissima prestazione difensiva. Il centrale classe 93′ effettua infatti un gran numero di interventi precisi e puntuali sugli attaccanti avversari grazie ai quali fa soffrire molto poco la propria difesa.
Utieyin 6 Classe 2003, offre una buona spinta offensiva e una discreta copertura sulla fascia sinistra nonostante la giovane età. Al 15′ della ripresa parte poi bene in contropiede ma, una volta arrivato di fronte al portiere, gli manca la giusta freddezza per realizzare la rete del raddoppio rossoblu.
Negro 6.5 La mezzala destra, classe 2001, recupera molti palloni a centrocampo facendo così ben ripartire la propria squadra in più occasioni. Prestazione convincente per lui.
Carfora 7.5 Indiscutibilmente il migliore in campo. Realizza infatti moltissime belle chiusure in fase difensiva, proprio come il compagno di reparto Esposito. E’ inoltre l’autore della rete decisiva del match con il suo bel colpo di testa dopo il calcio d’angolo calciato da Celeste.
Galasso 7 Classe 2000, va vicino al gol del vantaggio al 14′ del primo tempo con il suo colpo di testa che prende però la traversa. Compie poi una bella partita di sostanza a centrocampo grazie alla sua buona gestione del pallone.
Cornero 6.5 Il terzino offre una buona spinta sulla fascia destra, sia nel primo che nel secondo tempo, grazie a cui riesce a dialogare bene con Celeste sulla sua corsia di competenza.
Pirrotta 6.5 Trasmette un buon ritmo di gioco al proprio centrocampo per tutta la durata della partita senza mai andare particolarmente in affanno di fronte al pressing avversario.
Pasqualone 6 La punta centrale del tridente d’attacco non si rende mai particolarmente pericoloso ma dialoga bene con i propri compagni nel tentativo di andare in rete. Offre poi un buon pressing sui difensori avversari.
Celeste 7 Il vero fulcro della squadra per tutti i novanta minuti. Gran parte delle azioni offensive nascono infatti dai suoi piedi, dai quale parte anche il cross da calcio d’angolo per Carfora che trova la rete dell’1-0.
Sidella 6 L’esterno sinistro del tridente d’attacco rossoblu ci mette tanta voglia e velocità nel tentativo di superare la difesa avversaria nonostante non si sia reso particolarmente preicoloso nel corso del match.
All. Brovia 7 La sua squadra non offre una delle migliori prestazioni del campionato ma ottiene finalmente il primo clean sheet della stagione. I suoi giocatori hanno infatti saputo approfittare della giusta occasione per portarsi in vantaggio e a soffrire gli attacchi della squadra avversaria.

CASTELLAZZO

Ravetto 6 Proprio come il collega avversario, l’estremo difensore non si trova costretto a compiere particolari interventi ma, tra quelli effettuati, mostra molta sicurezza.
Battista T. 6 Classe 2001, l’esterno destro offre una buona spinta sulla fascia destra con cui prova a sfondare più volte nella difesa avversaria. Non ci riesce sempre ma è protagonista nella sua corsia di competenza grazie alla sua velocità.
Ventre 5.5 Soffre particolarmente la velocità di Cornero e di Celeste nel corso del match, motivo per cui gran parte delle azioni avversarie avvengono nella sua zona di appartenenza.
Spriano 6.5 La mezzala destra si dimostra essere un ottimo recuperatore di palloni durante gli ottantacinque minuti da lui disputati. In questo modo neutralizza spesso gli attacchi avversari. (40′ st Ecker sv)
Benabid 7 Un vero e proprio muro difensivo in questo match. Nel corso del match effettua infatti un gran numero di interventi in chiusura con cui neutralizza ottimamente gli attacchi avversari. (19′ st Cimino Fe. sv)
30′ st Viscomi Fe. 6 Entra in campo al posto dell’infortunato Cimimo e offre una buona sostanza nei minuti da lui giocati nel tentativo di ottenere il pareggio.
Cimino Fr. 7 Leader della difesa a tre, compie anche lui moltissimi interventi precisi e puntuali sugli attaccanti avversari grazie ai quali mantiene costantemente in partita la propria squadra.
Milanese 6.5 Classe 2000, la mezzala sinistra si rende anche lui protagonista per il buon numero di palloni recuperati nel corso del match grazie ai quali offre un buon contributo difensivo.
19′ st Liguoro 6.5 A dieci minuti dal suo ingresso, effettua un bel passaggio filtrante per Zunino con cui riesce andare alla conclusione. Si fa poi spesso notare nella metà campo avversaria proprio grazie alla sua qualità dei piedi.
Molina 6.5 Regista della squadra, tocca e recupera molti palloni durante i minuti da lui disputati offrendo inoltre una buona copertura difensiva con cui fa rifiatare i tre difensori.
19′ st Viscomi Fr. 6 Entra in campo e offre una buona freschezza atletica nel tentativo di trovare i varchi giusti per mandare a rete i propri compagni.
Zunino 7 L’attaccante è sicuramente il più giocatore pericoloso della propria squadra. Conclude infatti spesso a rete e offre anche una buona protezione della palla con cui rende pericoloso Rosset nel corso della prima frazione di gioco.
Rosset 5.5 E’ autore di una buona prestazione nel primo tempo, dove è spesso nel vivo del gioco. Il numero dieci cala però durante la ripresa e calcia altissimo una palla al 40′ della ripresa con la quale avrebbe potuto sicuramente fare meglio.
Mocerino 6.5 Proprio come i due compagni di reparto, compie molti bei interventi in fase difensiva con cui neutralizza gli attacchi avversari. A volte è però impreciso in fase d’impostazione.
All. Nobili 6.5 La sua squadra gioca un buon calcio nel corso del match, grazie a cui si fa spesso volentieri nella metà campo avversario. Ai suoi giocatori manca però la giusta concretezza in fase offensiva per riuscire a superare il muro della difesa rossoblu.

ARBITRO
Cipriano di Torino 7
Non compie particolari sbavature nel corso del match facendo così risultare molto positiva la sua direzione di gara. Grazie alla sua autorevolezza e sicurezza, gestisce inoltre molto bene il nervosismo apparso tra i calciatori in diversi momenti sul terreno di gioco.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli