1 Ottobre 2020 - 22:14:44
sprint-logo

Eccellenza, Dagasso e Germinario nel mirino della Fiorentina

Le più lette

La Pianese – Borgaro Nobis Eccellenza: Longo non basta, Tindo riacciuffa La Pianese

La Pianese e Borgaro non si fanno male. Tanto Borgaro nel primo tempo, ma a passare in vantaggio sono...

Spal-Inter Primavera: Ellertsson e Seck incontenibili, Scurto dà scacco matto a Madonna

Tantissima Spal, pochissima Inter. Risultato a sorpresa al "Paolo Mazza" di Ferrara, lo stadio dei "grandi" degli estensi, con...

Caravaggio – Ponte San Pietro Serie D: Doppietta Basanisi, buona la prima per Terletti

Ottimo esordio per Terletti che alla prima di campionato batte in extremis il Ponte San Pietro in una partita...
Avatar
Daniele Moccia
Responsabile Eccellenza - Promozione Piemonte Promozione Girone B

Vinovo torna ad intravedere il Viola all’orizzonte: i talenti del Chisola Nicolò Dagasso e Gianluca Germinario sono sotto la lente degli osservatori della Fiorentina. Durante il match di domenica 19 gennaio giocato a Saluzzo erano presenti alcuni scout dei gigliati, pronti ad osservare da vicino le giocate dei due talenti in erba biancoblù, i quali stanno letteralmente incantando in questa prima metà di stagione in Eccellenza.
I due calciatori sono tra i fuoriquota più presenti del girone B, con 1333 minuti giocati per Dagasso (partito 15 volte da titolare su 16) e addirittura 1440 minuti per Germinario, che non è mai stato sostituito né da Alessi né da Nisticò. Il loro peso specifico nel gioco del Chisola è evidente e l’interesse della Fiorentina è solo una diretta conseguenza delle loro formidabili prestazioni non solo in questa stagione, ma anche in quelle passate: Dagasso e Germinario giocano assieme dalla stagione 2016-2017, quando vinsero il titolo regionale Giovanissimi. In quella formidabile squadra giocava anche Alessandro Bianco, che è già approdato a Firenze nell’estate 2018 ed attualmente si sta ritagliando uno spazio importante nel campionato Primavera.
Il traghettatore di quel dream team era Andrea Mercuri (ora sulla panchina dell’Under 15 del Chieri), il quale è davvero orgoglioso del percorso fatto dai suoi ragazzi: «Questa notizia non può che farmi piacere – commenta Mercuri – e sinceramente non mi stupisce affatto. Dagasso e Germinario sono due ragazzi validi, giocano regolarmente in Eccellenza e stanno crescendo bene: Nicolò ha già una solida base avendo giocato alla Juventus fino alla stagione 2015-2016, mentre Gianluca ha sempre mantenuto un livello altissimo e sinceramente trovo più sorprendente che le due torinesi (Juve e Toro, ndr) non lo abbiano mai preso in considerazione. Se la maggior parte di quella squadra gioca in formazioni professioniste un motivo ci sarà: un gruppo così forte è paragonabile solo ai 92 del Collegno Paradiso».
Non può mancare il commento di Fabio Nisticò, l’allenatore che ha definitivamente lanciato nel “calcio dei grandi” i due gioiellini vinovesi: «Quando sono arrivato a Vinovo non li conoscevo, dopo i primi allenamenti e le prime partite mi hanno subito impressionato in positivo per quello che fanno in settimana e per quello che portano in campo la domenica. Sono fenomenali ad assorbire tutti gli insegnamenti e i consigli che ascoltano, la loro semplicità e il loro attaccamento alla maglia portano a dei risultati più che eccellenti e questa naturalezza che mostrano partita dopo partita riesce a facilitare i due ragazzi nell’esprimere le loro potenzialità. Secondo me sono pronti per il salto: due giovani che sono titolari fissi in Eccellenza sono solitamente più pronti ad un salto importante rispetto ai calciatori della Berretti».
Queste parole che arrivano da due tecnici che conoscono bene i due ragazzi sono eloquenti: Dagasso e Germinario stanno dimostrando di poter dire la loro anche a livelli superiori. Ora la palla passa alla Fiorentina, che tra qualche mese tornerà a discutere con il Chisola per i due 2002, ma prima c’è una seconda parte di stagione “eccellente” ancora da vivere con la solita qualità.

Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli