18 Giugno 2021

Eccellenza Girone A: Pinelli-gol spicca tra i novi acquisti arrivati dal mercato

Le più lette

Brianza Olginatese Eccellenza, la gioia di Arioli: «È un’impresa titanica, i ragazzi hanno fatto un lavoro impressionante»

Il primo posto della Brianza Olginatese a inizio torneo era messo in conto da molti tra gli addetti ai...

Aldini-Seregno Under 15: Di Natale e Bisci ispiratissimi, a nulla serve la reazione di Ieva ad inizio ripresa

Tutto troppo facile per l'Aldini di Alberto Russo, che supera per 4-1 il Seregno di Re, grazie alle due...

È vero, due giornate possono sembrare poche per esprimere giudizi concreti. Ma in un campionato come questo, con sole dieci partite da giocare, partire con il piede giusto assume ancor più valore, soprattutto per quei giocatori che sono arrivati dal mercato e che stanno subito incidendo sulla competizione.

PINELLI IN STATO DI GRAZIA
Il primo nome che balza all’occhio è sicuramente quello di Gabriele Pinelli. Il bomber classe 1992, dopo la brutta esperienza con la maglia del La Pianese con cui non ha mai praticamente giocato, ha saputo ripartire subito a gonfiare il fondo della rete, tenendo una media-gol veramente fenomenale. Sono 118 infatti i minuti giocati dall’attaccante, che ha già segnato tre gol nelle prime due partite, risultando decisivo sia nella vittoria per 3-1 sull’Oleggio alla prima giornata (suo il gol del 2-1) sia nel pareggio con il Borgaro nell’ultimo turno. Praticamente un gol ogni 40 minuti, a testimonianza della volontà dell’attaccante di riprendersi la scena dopo il periodaccio al La Pianese. Un rendimento di altissimo livello dunque, che rilancia il bomber tra gli attaccanti di assoluto livello in Eccellenza. Ruolo diverso ma rendimento comunque ottimo anche per il regista del Borgovercelli di Gregory Moretto, ovvero Mattia Frascoia. Il centrocampista classe 1986 sta portando quel mix vincente di classe, concretezza ed eleganza, risultando tra i migliori in campo sia all’esordio con l’Oleggio sia nella sfida con il Borgaro di Giuseppe Cacciatore

MALVESTIO, CHE COPPIA CON BUGNO
Si sapeva già che il RG Ticino sarebbe stata una delle corazzate (se non LA squadra da battere) del girone A. Il gruppo di Celestini è tra i più collaudati e rodati di tutta la categoria, cosa che ha portato la società a fare pochi acquisti, ma mirati. Il più azzeccato è sicuramente l’innesto di Luca Malvestio: il centrocampista centrale classe 1997 arrivato dal Verbano si è subito imposto come novità più che apprezzata agli occhi di Celestini, che non a caso lo ha schierato titolare in entrambe le prime giornate. Malvestio ha risposto subito presente, andando a formare una delle coppie meglio assortite del campionato con capitan Bugno e bagnando l’esordio con il Lucento con un eurogol in rovesciata da stropicciarsi gli occhi. Meno appariscente la prestazione con l’Oleggio, anche se il centrocampista non si è fatto sfuggire l’occasione di riprovare il gol da cineteca in sforbiciata da fuori area, ma stavolta la conclusione è terminata solamente ad un soffio dal palo. Sempre restando in casa verdegranata, c’è un altro nuovo acquisto che merita di essere menzionato, ovvero il classe 2000 Andy Gomez. L’esterno, anche lui arrivato dal Verbano, non è sceso in campo nell’ultimo turno con l’Oleggio, ma contro il Lucento ha messo in mostra qualità e duttilità, che potrebbero risultare determinanti nell’influenzare le scelte del tecnico.

LEONE SARACINESCA
Due partite e due 7,5 in pagella per Andrea Leone, arrivato in blucerchiato dopo i due anni e mezzo passati a difendere i pali del Caselle, con cui ha anche raggiunto una promozione dalla Prima Categoria. L’estremo difensore classe 1995 è uno dei fiori all’occhiello della sorpresa più grande del girone A, ovvero la Pro Eureka di Gianpaolo Tosoni, a punteggio pieno dopo le vittorie con Dufour Varallo e La Biellese. Due vittorie arrivate con un gol di scarto, a sottolineare l’importanza delle parate di Leone, determinante in entrambe le occasioni nel salvare a più riprese il risultato. Sicurezza tra i pali che viene elevata ancora di più da un’altra certezza, stavolta tra i difensori biancocerchiati, ovvero Lorenzo Benucci: il centrale classe 1996 si è disimpegnato alla grande anche da terzino sinistro, garantendo concentrazione e dedizione in un ruolo non propriamente suo.

BUSSI, ESORDIO DA FAVOLA
Chiudiamo con il classe 2000 Emanuele Bussi: i centrocampista ex Vanchiglia ha debuttato alla grande nella vittoria del LG Trino sul campo dell’Atletico Torino, segnando il gol del definitivo 2-1 e completando la rimonta azzurra regalando i primi tre punti stagionali a Roberto Gioia.


Edicola Digitale

Altri dall'autore

Altri Articoli